laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Autorev Spezia in Serie B – Conosciamo le protagoniste

Più informazioni su

LA SPEZIA – I fatti sono sotto gli occhi di tutti. La pianificazione della dirigenza dello Spezia Volley Autorev è stata persino pressoché chirurgica. Terze al primo anno di questa nuova gestione, seconde al secondo, al terzo le bianconere hanno centrato la promozione in Serie B2 conducendo in testa fin dall’inizio un campionato di Serie C ligure femminile alla cui vittoria manca giusto la matematica.

Parallelamente è decollato, dal lato tecnico, un Marco Damiani che come allenatore non poteva partire cin miglior “trend” d’avvio di carriera. A lui s’è affiancato presto il fido “vice” Alessandro Botto, suo compagno di squadra quando l’ Autorev era soldalizio maschile, fratello di quel Iacopo che gioca in Nazionale.

Ma tributato legittimo plauso, allo staff dirigenziale presieduto dall’ ingegner Antonio Fara e al corpo tecnico, veniamo a chi poi va in campo e suda per produrre i risultati. Chi sono, al di là del nome, le protagoniste di questa ascesa in B ? Vediamolo.

BATTISTINI SILVIA / Palleggiatore, classe 1987, Massa – Approdata all’Autorev Spezia un paio di stagioni or sono dopo lunga militanza nella Serie C toscana. Classico tipo che preferisce di gran lunga i fatti alle parole, il capitano raramente alza la voce, anzi quasi non parla mai. Eppure si “sente” sempre. Eccome.

BIZZARRO LINDA / Libero, 97, Sarzana – Prodotto del “vivaio” del gruppo Valdimagra, ha ritrovato davanti a sé in bianconero quella Cecchinelli che a Santo Stefano la precedette, ciò non toglie che quando chiamata risponde sempre e ad alta voce.

CECCHINELLI SILVIA / Libero, 91, S. Stefano – Il “Nano” (nel volley i suoi centimetri son pochini anche in un ruolo così) è però il volto dolce della squadra; ma non è tutto qui e, per rendere idea del calibro di un giocatore che ha nel proprio bagaglio di esperienza anche della B1, citeremo una frase al suo riguardo di quell’Andrea Marselli che oggi allena con la Zephyr maschile la principale squadra della provincia…e allenò lei alla Nuova Oma. “E’ una macchina”.

CENTO FEDERICA / Centrale, 87, La Spezia – Bandiera spezzina in seno al complesso, il vicecapitano ha militato a lungo a livello di Serie C fra Liguria e Toscana, ovunque un esempio di continuità e dedizione.

COSTA VALENTINA / Opposto, 90, Viareggio – Pervenuta l’estate scorsa dall’Oasis Viareggio, era arduo chiederle di sostituire “Bomber” Del Nero, tuttavia in collaborazione con la veterana Zonca ha garantito più che soddisfacente copertura della diagonale.

FRANCESCONI LUNA / Schiacciatore, 86, Viareggio – Il vero e proprio “quid” in più rispetto all’annata scorsa. Fosse arrivata dal Bellaria Pontedera un anno prima, forse, l’Autorev sarebbe già in B2. Un giocatore, per repertorio tecnico-atletico, addirittura nettamente fuori categoria.

GIANARDI NICOLE / Centrale, 97, Genova – Altro frutto del settore giovanile del Valdimagra Volley, s’è fatta valere anche in Toscana, prima di rientrare dalle nostre parti appunto in un Autorev ove la parte di titolare a metà le sta probabilmente stretta.

LO PRIENO GIULIA / Schiacciatore, 93, Massa – Altri lineamenti dolci. Capitano al Cpo Fosdinovo, alla Spezia ha dovuto reinventarsi seconda ala, ma se l’è cavata egregiamente sia a fianco di capitan Giglio prima che della “stella” Francesconi poi. Una personalità superiore alle evenienze.

PAPA NICOLE / Palleggiatore, 99, Napoli – A lei l’oscar della simpatia. Più giovane e meno impiegata della “rosa”, non ha mai fatto mancare né il proprio impegno, né il suo cameratismo e nemmeno un semplice e costante sorriso. E i margini di crescita non mancano.

PETACCHI RICCARDA / Centrale, 87, Massa. Forte di tanta esperienza in Toscana, questa “torre” dal fisico sottile ed elegante garantisce che la squadra sia sovente la prima ad arrivare lassù, dove spesso solo il suo metro e novantuno riesce a giungere. Carla Bruni, molto più giovane anche se un po’ tenebrosa, in versione e abbigliamento pallavolistici.

PRINI PAMELA / Schiacciatore, 86. La Spezia – Recuperata alla pallavolo dopo un anno di “stop” causa maternità, s’è rimessa in carreggiata come preziosissima riserva qua, dopo diversi anni pure lei al Valdimagra. Opposto che se la cava egregiamente anche da “martello”: ruolo in cui all’ Autorev Sp è principalmente impiegata.

ZONCA CRISTIANA / Opposto, 82, Galliate.
Piemontese trapiantata da tanto tempo dalle nostre parti poiché in Marina, vanta un passato addirittura in Serie A, prima di barcamenarsi fra il volley toscano e quello ligure. Come la Prini, s’è fermata un anno causa prole, ma rieccola in prima linea che debba fare il centrale come tanto in passato o soprattutto l’opposto.

A proposito di mamme infine, non dimentichiamo che restano in “stand by” sia l’opposto Giulia Del Nero che la banda Stefania Pilli, motivi personali invece tengono tuttora dietro le quinte l’ex capitano Noemi Giglio.

Più informazioni su