laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Mastrantonio, SPI CGIL: “Recuperiamo il tesoretto dei pensionati”

Più informazioni su

LA SPEZIA – Esiste un vero e proprio tesoretto per i pensionati sotto i 750 euro mensili, solo che bisogna pretenderlo: diritti non riconosciuti automaticamenrte, ma che vanno esercitati. In altre parole: i suddetti pensionati hanno diritto al recupero di 14esima, assegni familiari, disabilità, maggiorazioni; solo che, se non lo richiedi, l’INPS non te lo dice.

Ci ha pensato lo SPI CGIl che in tre anni ha già recuperato circa 600 mila euro complessivi e portato a compimeno oltre 500 pratiche. Ma il lavoro da fare è ancora molto: ci sono, infatti, nella nostra provincia, quasi 15mila pensionati sotto i 750 euro (in media sono pensionati da 4/500 euro mensili.) Pensionati per cui il recupero delle integrazioni dovute potrebbe significare un decisivo salto di qualità della vita.

“Entriamo in una fase ancora più organizzata e renderemo più capillare questo servizio andando sul territorio – ha detto questa mattina Carla Mastrantonio, segretaria provinciale SPI- abbiamo allestito un furgone-ufficio, dotato di computer, con il quale batteremo a tappeto i mercati, i borghi, i paesi di tutta la provincia. Esercitare questi diritti non è solo un incremento economico importante, ma una battaglia di cultura e di civiltà, che restituisce maggiore dignità allo status dei pensionati che oggi sono una colonna portante del cosidetto “welfare familiare”, dal sostegno dei figli alla cura dei nipotini.”

Insieme alla Mastrantonio, presenti alla conferenza stampa Roberto Biagini, Claudio Mentani, Margherita Bianchi, Dino Rossi, i funzionari SPI CGIL che hanno già attivato le pratiche di recupero. Presente anche Giulia Pina Patriarca, pensionata che ha usufruito dei servizi SPI. Il sevizio di recupero, gratuito, è organizzato da SPI CGIL assieme ad INCA. Oltre che al furgone ufficio, i pensionati si potranno rivolgere alle 20 sedi SPI sparse nel territorio.

Più informazioni su