laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Incontro a Siena per Marinella spa

Più informazioni su

Venerdì 21 aprile alle ore 16. È questa la data dell’incontro in programma a Siena fra i vertici della Monte dei Paschi con il senatore Massimo Caleo e il sindaco di Sarzana Alessio Cavarra. Una riunione che ha per sfondo la crisi dell’azienda agricola di Marinella Spa. Il disco verde è arrivato dalla città del Palio nella tarda serata di ieri, giovedì, in seguito alla richiesta urgente di qualche giorno fa da parte dei due rappresentanti istituzionali, molto preoccupati per lo ‘stato di salute’ dell’attività agricola e il rischio dei contraccolpi a scapito dei lavoratori.

“Abbiamo lavorato da subito all’organizzazione di questo incontro – osservano Caleo e Cavarra – per rappresentare  il momento difficile della tenuta. La linea del dialogo, messa in campo in questi mesi, ci auguriamo vada nella direzione giusta. Intanto speriamo di ottenere i risultati attesi di salvezza e rilancio da uno dei soci strategici”. E ancora: “A Siena chiederemo garanzie sia per il mantenimento dell’attività agricola, sia per lo sviluppo del territorio. Siamo consapevoli del cammino comunque pieno di difficoltà, anche a causa delle sofferenze dei soci della Marinella spa, ma sarebbe peggiore abbandonarsi all’inerzia”.

4

Il confronto di venerdì prossimo potrebbe aprire spiragli alla vendita dell’azienda. “Se l’attuale società – proseguono il senatore e il sindaco – non è più in grado o non ritiene di garantire la missione agricola della tenuta, che apra subito la possibilità di vendita agli imprenditori interessati, i quali si sono già fatti avanti. Proprio per queste ragioni chiederemo di non chiudere l’attività e inviteremo per il periodo necessario alla vendita a tenere stretto il marchio, a non cedere la mandria e ad evitare l’interruzione della produzione. Se i soci decideranno di vendere l’azienda agricola, lo facciano tenendola comunque in vita”.

La notizia dell’incontro fra Banca e Istituzioni arriva all’indomani della manifestazione tenuta in piazza Matteotti dai lavoratori e a margine di qualche battibecco. “Vogliamo evitare divisioni e tentativi di strumentalizzazione politica. Questo sarebbe il modo peggiore per gestire la situazione e allontanare possibili e praticabili soluzioni ai problemi. Quello che conta sono la salvezza di un’attività storica e il grido di allarme di tanti operatori che rischiano di perdere il posto”, sottolineano Caleo e Cavarra.

Sulla linea del dialogo si inserisce anche il rinnovo dell’invito alla Regione Liguria e al Comune di Ameglia  a sedersi allo stesso tavolo per un lavoro comune. “Mai come adesso – affermano -, pur nella diversità politica, l’unione di intenti può determinare la soluzione del nodo Marinella e il futuro di questo territorio. Nel caso non trovassimo risposte soddisfacenti dall’incontro di Siena – concludono -, stabiliremmo una nuova linea di contrasto alla crisi di Marinella insieme ai lavoratori, ai cittadini e alle altre istituzioni”.

Più informazioni su