laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

“Dalle Periferie al Centro – Proposte per una nuova Città”

Più informazioni su

Giovedì 20 aprile ore 20.30 presso il Cruise Terminal Largo Fiorillo La Spezia.

LA SPEZIA – “Dalle Periferie al Centro – Proposte per una nuova Città” è il tema dell’incontro intervista che si terrà giovedì 20 aprile alle ore 20,30 presso il Cruise Terminal – Largo Fiorillo alla Spezia. Protagonisti dell’evento Pierluigi Peracchini, candidato Sindaco della Spezia alle elezioni amministrative del prossimo 11 giugno e il Governatore della Liguria Giovanni Toti.

Un appuntamento nell’ambito della campagna elettorale spezzina di grande rilievo, visto che a condurre l’intervista sarà il direttore del TG4 Mario Giordano. «Abbiamo chiesto a un protagonista dell’informazione nazionale, autore di tante inchieste e best seller dedicati alla “Casta”, – precisa l’assessore regionale Giacomo Giampedrone – di interpretare le necessità degli spezzini che della casta di governo locale sono vittime da sempre».

toti-giordano-peracchini

«Troppe volte sento dire – commenta Mario Giordano – preferisco non sapere, tanto non cambia nulla. Non è vero che non cambia mai nulla. Però costa fatica. Innanzitutto la fatica di conoscere, di sapere, di non rimanere all’oscuro. Ma sapere è un nostro dovere, oltre che un nostro diritto».

«Peracchini rappresenta la volontà di cambiamento di tutta la coalizione che unita si accinge a conseguire un risultato storico, così come è già avvenuto in Liguria e poi a Savona: strappare al Partito Democratico il governo della Spezia» – parole che esprimono, oltre all’ambizione, il credo politico di Giovanni Toti sceso personalmente in campo nella campagna elettorale della Spezia.

«“Una periferia al centro” è uno dei punti del mio programma perché ritengo che, dal centro alla periferia e quindi in tutta la città, non vi debbano essere le condizioni di abbandono e degrado che l’amministrazione Federici ci ha regalato in questi anni – chiarisce proprio Peracchini – Il tutto perpetuato nonostante i milioni di euro prelevati dalle tasche degli spezzini in termini di tassazione e tributi locali. Soprattutto non voglio – conclude Peracchini che i sodali di Federici proseguano a combinar danni per i prossimi cinque anni.»

Più informazioni su