laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Un tango mozzafiato al Civico

Più informazioni su

LA SPEZIA – Non si potevano celebrare meglio i cento anni della nascita della Comparsita che con uno spettacolo così suggestivo al Civico. Il gruppo spezzino Hyperion Ensemble ha infatti messo in scena “Tango: 100 anos de pasion 1917 – 2017”, tra ballo, canto, teatro. Il tutto si apriva con bellissime scene di una nave che da Genova partiva per Montevideo in Uruguay. Due passeggeri, il medico Andrea Mantegazza nipote del famoso antropologo Paolo che soggiornò a San Terenzo ed un imprenditore magistralmente interpretato da Roberto Alinghieri si scambiavano idee per i loro progetti futuri in Uruguay. Poi tutto si svolge al caffè la Giralda dove un giovane universitario Matos Rodriguez propone al futuro banchiere – musicista (Alinghieri) di mettere in musica lo spartito di quella che diventerà la famosissima Comparsita.

Tra un ballo di tango e l’altro spicca la voce di Carlos Gardel che canta l’altrettanto nota Per una cabesa. Tutto perfetto: le scene suggestive, le coreografie dei tangheri con abiti sfavillanti, la voce di Carlos che metteva i brividi nella pelle, la magistrale interpretazione di Alinghieri negli sketch che strappavano il sorriso. E’ stato un vero successo grazie all’organizzazione della Società dei concerti presieduta da Sergio Cozzani. E stasera lo spettacolo espatrierà al Carlo Felice a dimostrazione della bravura della compagnia made in La Spezia. Anche con questo evento la direzione artistica del Civico di Roberto Alinghieri ha dimostrato di fare centro.

Simona Pardini

Più informazioni su