laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

L’avversaria – Virtus Entella: perseverare non è diabolico

Più informazioni su

Costantemente in zona play off, i diavoli neri si apprestano a concludere l’ottimo campionato tra le prime otto. Equilibrio tra i reparti di gioco e un Caputo in stato di grazia i segreti della squadra di Breda. 

LA SPEZIA – Tra le svariate qualità dell’Entella, la costanza è, senza ombra di dubbio, la principale virtù della squadra di Breda. Dall’inizio del campionato, difatti, i chiavaresi stazionano tra le prime otto della classifica, a testimonianza che l’organizzazione dei diavoli è da prima della classe.

Nelle 36 gare sin qui disputate, 12 sono state le affermazioni, 15 i pareggi e 9 le sconfitte, tradotto 51 punti e settimo posto in classifica.

Analizzando nel dettaglio le ultime dieci uscite dei chiavaresi, notiamo come la squadra di Breda abbia raccolto 16 punti, frutto di quattro vittorie, altrettanti pareggi – l’ultimo in casa, beffardo, contro la Ternana – e due sole defezioni. Dati che testimoniano come i bianco – celesti siano una squadra in grado di potersela giocare con chiunque, considerata anche la qualità di un’ottima rosa.

Nel 4-3-1-2 a rombo di Breda, infatti, non solo spicca la forza di una attacco trascinato da bomber Caputo – autore sin qui di 17 marcature – ma anche la solidità di una retroguardia e di una mediana sinonimo di garanzia: dietro Iacobucci, ecco Belli, Ceccarelli, Pellizzer e Sini, mentre in mezzo al campo l’imprevedibilità dei vari Moscati, Palermo, Ammari e Tremolada è pronta a fungere da diga e a portare assistenza al duo Caputo – Catellani, attesissimo ex.

A sei giornate dal termine, l’obiettivo è dunque quello di proseguire una marcia dal passo non eccessivamente veloce, ma quantomai costante ed equilibrato.

Andrea Licari

 

Più informazioni su