laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Festa del ciclismo al circuito della Madonnina

Più informazioni su

LA SPEZIA – Una vera e propria festa del ciclismo al circuito della Madonnina il giorno di Pasquetta, ben quattro le gare organizzate sul classico percorso fra i vigneti di Paolo Bosoni, dal Pedale Spezzino con il patrocinio dei Comuni di Luni e Castelnuovo Magra.

Sono stati gli Juniores i primi a scendere in pista sul nervoso percorso a cavallo tra i Comuni di Luni e Castenuovo Magra. Sono stati i corridori della squadra di casa del Casano ad accendere la miccia nell’intento di “tirare via la fuga”. La squadra mista apuo-spezzina Romagnano-Guerciotti- Mamis Caffè non ha però smentito i pronostici riuscendo da sola a fare la corsa con un ritmo elevatissimo che non ha permesso a nessuno di mettere la testa fuori dal gruppo. Nel finale addirittura quattro “orange boys” si avvantaggiano e si presentano su rettilineo di arrivo; Alessio Acco si aggiudica il Trofeo Tuttogare davanti a Benedetti e Guglielmi, al quarto posto il favorito Samuele Manfredi. Dal gruppo si sgancia anche Matteucci anch’egli del Romagnano; la volata è stata appannaggio di Peschiera che va a completare il trionfo della squadra giudata da Matteo Berti. Nono posto per Walter Ghigino del Casano. La gara valida anche come prima delle sei prove della “Challange della Lunigiana – Memorial Antonio Cibei” ha definito anche i primi leader delle speciali classifiche : maglia verde classifica a punti ad Acco, maglia rossa GPM a Benedetti e maglia azzurra Traguardi Volanti a Manfredi.

Nel primo pomeriggio alle 14:00 di scena gli esordienti del primo anno impegnati nel Trofeo Abracadabra, al via una settantina di corridori in rappresentanza di 18 società. Nonostante vari tentativi il gruppo si presenta rimaneggiato ed allungato sul rettilineo di arrivo e la vittoria è appannaggio di Giacomo Tagliavini del Cavriago di Reggio Emilia davanti a Giovinazzo del Bordighera ed al massese Leonardi del Cinquale. Buon ottavo posto per lo spezzino Piergiorgio Cozzani, che dopo due ottimi terzi posti in altrettante gare in trasferta ha forse osato troppo nelle fasi iniziali cercando di fare la selezione e pagando poi la fatica all’arrivo.

Subito dopo è stata la volta degli esordienti del secondo anno, la gara, tirata fin dall’inizio ed i vari tentativi hanno avuto vita breve, al termine della gara corsa ad oltre 41 km orari i corridori si presentano sfilati all’arrivo e Lorenzo Rimmaudo della Esperia Piasco di Cuneo si aggiudica il Memorial Antonio Cannella davanti a Matteo Siffredi del Rusty Bike di Imperia e Domenico Cirlincione della Piemontese Vigor.

Ultima gara in programma, il Memorial Ulisse Lavaggi riservato alla categoria Allievi. 90 i partenti che hanno percorso i 50 km di gara alla media record di 45 km orari. Nel corso delle varie tornate, a causa della elevatissima velocità, il gruppo si assottiglia ma nessuno riesce a prendere il largo. Volatona finale dove il piemontese Edoardo Laino ha la meglio su Lorenzo Peschi della Big Hunter Seanese di Prato e Alesso Pisano del Montecarlo di Lucca. Ottavo posto per Alessio Pardini del Casano.

Più informazioni su