laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Assessore Erba: “Pronti a partire con un centro studi sul turismo”

Più informazioni su

LA SPEZIA – La giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore al Turismo Luca Erba, un protocollo di intesa tra il Comune della Spezia e il Dipartimento di Economia della Scuola di Scienze Sociali dell’Università di Genova per avviare una collaborazione volta a realizzare progetti e iniziative nel settore della ricerca e della formazione nel campo del Turismo.

«Il protocollo di intesa con il Dipartimento di Economia dell’Università di Genova è un altro elemento importante che si inserisce nel quadro dello sviluppo turistico della nostra città. Questa intesa con l’Università di Genova e la Camera di Commercio Riviere di Liguria vuole proiettare La Spezia verso un’offerta turistica sempre più qualitativamente alta; infatti, un investimento nella formazione e nella ricerca scientifica nell’ambito del Turismo è un’opportunità da cogliere per garantire anche il miglioramento delle competenze e delle conoscenze nel settore.

Il Turismo ricopre un ruolo centrale nel quadro economico e lavorativo della città. Questa collaborazione nasce dalla vocazione turistica del nostro territorio ma anche dalla volontà di potenziare l’offerta didattica e universitaria. Con il Dipartimento di Economia dell’Università di Genova intendiamo, a tal proposito, accrescere la cultura universitaria e di ricerca del territorio spezzino, favorendo lo svolgimento di attività scientifiche e didattiche, seminari, ricerca, stage e laboratori. Il tutto avverrà in piena collaborazione tra il Comune e il Dipartimento di Economia, garantendo uno scambio continuo di informazioni e competenze.
Parliamo del primo passo concreto per la costruzione, assieme a laureandi e laureati, di un vero e proprio centro studi di Marketing del Turismo, capace di offrire opportunità di stage, corsi, ricerca e formazione di qualità.

Si tratta di una prospettiva interessante per tutto il territorio spezzino. Nel lungo termine, questa stretta collaborazione, oltre a un rafforzamento della conoscenza del settore, aprirà spazio a un continuo rinnovamento e aggiornamento dell’offerta turistica, e, di conseguenza, anche alla creazione di nuove opportunità e sinergie sul territorio tra enti pubblici e privati.»

Più informazioni su