laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Bagno di folla per Salvini al Molo Revel: «Basta con i migranti: al centro i cittadini italiani»

Più informazioni su

 «Il futuro sindaco abbasserà il telefono del Prefetto di fronte alla richiesta di sistemare cento migranti: deve pensare a cento spezzini in difficoltà.» 

LA SPEZIA – Bagno di folla oggi pomeriggio per la tappa spezzina del leader della Lega Nord Matteo Salvini che ha chiamato al Molo Revel la folla delle grandi occasioni per dare il suo appoggio a Lorenzo Viviani, pescatore e biologo schierato dalla lega come candidato sindaco della Spezia in vista del voto dell’11 giugno.

4

A bordo del peschereccio savonarola, oltre a Salvini e allo stesso Viviani, c’erano il candidato del Centrodestra Peracchini, la consigliera regionale Stefania Pucciarelli, il segretario regionale del Carroccio ligure nonché assessore regionale Edoardo Rixi con il collega Alessandro Mai.

1

Il leader della Lega Nord ha incentrato il suo discorso sullo scottante tema dell’immigrazione. “Basta con i migranti, siamo di fronte a un’invasione organizzata. Basta con l’immigrazione diventato un business di Stato. Al centro ci devono essere i cittadini, a cui vengono tolti diritti e abbassati gli stipendi. Se a luglio il prefetto chiamerà il futuro sindaco per sistemare un centinaio di immigrati provenienti da Lampedusa, il sindaco chiuderà il telefono perché penserà a sistemare cento spezzini in difficoltà. Gli immigrati, con telefonino e cappellino, ci costano quattro miliardi all’anno per l’accoglienza. Questi soldi investiamoli in Africa per realizzare strade, ospedali, scuole”.

2

Ma non sono mancate frecciate all’indirizzo dei partiti avversari. “Il Pd? Fotte tutti e c’è chi gli dà oggi cinque euro. E che dire dei 5 Stelle? Ci hanno impiegato tre anni per capire che quello dell’immigrazione è u business”.

E non è mancata una forte critica all’Europa partendo dal tema della pesca, favorito anche dal fatto che è stato ospite di un peschereccio. “L’Europa vuole rendere la vita difficile ai pescatori liguri, vuole darci l’olio della Tunisia, il riso del Vietnam, il latte tedesco. Ci pensi Renzi a dare queste cose ai suoi simpatizzanti”.

WhatsApp-Image-2017-04-30-at-21.34

Reduce da Genova, Salvini si è poi concesso un bagno di folla tra selfie e autografi tra alcune centinaia di simpatizzanti per più di un’ora, prima di ripartire con la scorta alla volta di Bergamo.

Più informazioni su