laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Bucchi Agnese e Paolini Milena candidate nella lista La Spezia Popolare

Palio del Golfo, una tradizione importante che deve diventare l’eccellenza delle manifestazioni spezzine. 

LA SPEZIA – Palio del Golfo, una tradizione importante che deve diventare l’eccellenza delle manifestazioni spezzine.

Il Palio di Golfo è, senza ombra di dubbio, la più importante manifestazione storico-sportiva della Spezia. Rappresenta l’anima delle borgate e l’espressione più autentica della loro rivalità secolare.

Se nasci in una borgata non te ne dimentichi più, ce l’hai nel sangue. Quando arriva la prima domenica di agosto ogni borgataro vuole essere lì, sotto la canicola, ad esaurire in una manciata di secondi tutta l’adrenalina che ha in corpo, abbandonando il proprio io “canonico”, senza poter fare a meno di trasformarsi esclusivamente in “borgataro”.

È’ imprescindibile, per prima cosa, far conoscere il Palio a tutti gli spezzini, al di là dei residenti delle 13 borgate, coinvolgendoli e rendendo tutta la città partecipe di di questa meravigliosa manifestazione.

La città, attraverso l’amministrazione comunale, deve fare sintesi, sistema e promozione, nei riguardi di una competizione che comincia a maggio con le pre-palio in ogni borgata e si conclama con la disfida finale nello specchio d’acqua di fronte alla passeggiata Morin.

E’ necessario dare il giusto valore ad una manifestazione che basa la sua forza nella cultura delle singole borgate, promuovendone e facendone conoscere la storia a partire dalle scuole (ad esempio attraverso concorsi di pittura per creare una “mascotte” del Palio che ne diventi il simbolo, una poesia o una canzone ).

In questo senso, occorre aumentare le risorse destinate al Palio, considerando che oggi la “voga” sta diventando sempre più professionale, con allenamenti che durano 11 mesi all’anno.

Non c’è alcun bisogno di inventarsi una festa della marineria ad hoc; si dia impulso a quelle tradizioni che fanno già parte della nostra storia e della storia del nostro golfo, ampliandone gli orizzonti e implementandone i contenuti; anche aprendosi ad un pubblico maggiore.

Dobbiamo rendere appetibile il nostro Palio, mostrandolo in tv, anche con riprese suggestive attraverso l’uso dei droni. Facciamo conoscere gli atleti ed i loro sacrifici; mostriamo dove e come si allenano, e allo stesso tempo andiamo a conoscere meglio ogni singolo quartiere.

Non dobbiamo assolutamente rimanere chiusi in un contesto provinciale: iniziamo ad aprirci al grande pubblico. Investiamo nella comunicazione, che mai come in questo momento storico risulta fondamentale per promuovere qualsiasi tipo di prodotto.

Dato che la cultura e l’economia della città e del suo golfo sono fondate sul mare, si deve pensare ad organizzare tornei di discipline sportive legate al mare ed alla marineria, alcune delle quali troverebbero eccellenze sia in città che nel golfo.

Si può anche ipotizzare la realizzazione di un campo di beach volley in piazza Europa, che appare sicuramente più consono alla città di una pista di pattinaggio su ghiaccio.

Inoltre, considerando che le borgate sono 13, ciascuna con le proprie peculiarità territoriali, artigianali, storiche e gastronomiche, si potrebbero organizzare due settimane di festeggiamenti, durante le quali ogni borgata abbia la possibilità di rappresentarsi e promuoversi.

Rendiamo partecipi le borgate nell’organizzazione di un Palio del Golfo che rappresenti l’evento culminante dell’estate spezzina;con una programmazione densa di cultura, marineria, sport, gastronomia; con l’obiettivo non solo di incrementare lo sviluppo turistico ma anche di omaggiare la passione delle donne e degli uomini che lo hanno sostenuto e lo sostengono da quasi 100 anni.

Tutte queste sinergie permetterebbero di creare opportunità economiche, nuovi posti di lavoro e di ridare linfa fresca ad un sistema turistico un po’ assopito. Inoltre, darebbero la possibilità alla manifestazione di avere il giusto peso anche a livello nazionale e con il tempo anche oltre.

Per La Spezia Popolare “la disfida è aperta”, con idee concrete; perché crediamo nelle potenzialità di questo fantastico golfo e della nostra città.

Agnese Bucchi – Candidata Consigliere comunale nella lista – La Spezia Popolare
Milena Paolini – Candidata Consigliere comunale nella lista La Spezia Popolare