laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Cavarra incontra Metalcost

Più informazioni su

Importante azienda che genera un indotto che occupa circa 500 addetti. Nuovo sollecito alla Regione affinché si risolva la questione del canone demaniale. 

SARZANA – Questa mattina il sindaco di Sarzana, Alessio Cavarra, ha iniziato un giro di visite nelle realtà economico-produttive del nostro territorio. Una serie di incontri, programmati anche con il coinvolgimento delle associazioni di categoria, che vedranno coinvolti i siti produttivi di attività “storiche” ed emergenti. Un modo diretto per fare il punto sullo stato di salute del tessuto economico- lavorativo sarzanese al di fuori del settore strettamente commerciale.

Stamani la prima visita è stata a Metalcost, storico cantiere che si è insediato sul territorio sarzanese nei primi anni ’70 e che oggi occupa circa 15 dipendenti diretti e genera un indotto di ben 500 addetti, tutti impegnati nel rimessaggio e nella manutenzione di imbarcazioni fino a 40 metri. Attualmente sono circa 250 le barche, compresi i traghetti del Golfo dei Poeti, dislocati per manutenzione all’interno dell’azienda sarzanese che si sviluppa su una superficie di circa 80mila mq di cui 12mila demaniali. Ed è proprio dell’annosa questione del canone demaniale, tutt’oggi non ancora risolta , che l’Amministratore Unico di Metalcost Sergio Ragonesi ha parlato con il sindaco della nostra città.

Infatti nonostante circa sei mesi fa Cavarra avesse sollecitato i consiglieri regionali Paita e Michelucci, che per conto proprio avevano presentato un ordine del giorno con il quale erano riusciti a strappare all’assessore regionale Giampedrone la promessa di portare la questione in Commissione, ad oggi sul fronte canone demaniale nulla è cambiato.

“Non si capisce per quale motivo- ha detto Ragonesi- le attività come le nostre, site a monte del ponte della Colombiera, debbano pagare un canone demaniale per le concessioni sul fiume Magra del 200 per cento più costoso rispetto a quello che viene chiesto alle altre attività”.“Siamo di fronte a una disparità di trattamento che non ha alcun fondamento”, ha ribadito il sindaco Cavarra che al rientro in ufficio si è subito messo in contatto con il consigliere regionale Michelucci “affinché- ha continuato- si trovi il modo di sollecitare nuovamente la Giunta ligure a portare la questione in Commissione e far sì che anche le realtà produttive sarzanesi siano poste sullo stesso piano di quelle di altri territori vicini”. Soddisfazione invece è stata espressa per il buono stato di salute di Metalcost “che- conclude Cavarra- resta una delle realtà produttive più importanti del nostro territorio”.

Più informazioni su