laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Iuri Filosi trionfa al GP di Lugano

Più informazioni su

Il giovane talento italiano lanciato dal team NIPPO Vini Fantini nel professionismo, si sblocca al suo terzo anno tra i PRO, quello della maturazione. Dopo le ottime prestazioni di inizio stagione conquista una vittoria con grande personalità al GP di Lugano, compiendo prima una grande rimonta per riportarsi in solitaria sulla fuga e poi staccando tutti nel giro conclusivo.

Gioia incontenibile in casa #OrangeBlue. Iuri Filosi vince e convince nella gara svizzera molto impegnativa e movimentata che al termine di un circuito di 23km, 8 giri e 16 salite complessive, si è conclusa con la vittoria della NIPPO Vini Fantini, firmata da uno dei giovani talenti italiani lanciati nel Professionismo dal team Italo-Giapponese.

LA CORSA.

Circuito impegnativo e corsa molto movimentata con un primo gruppo di oltre 30 corridori, tra cui 3 #OrangeBlue al comando.Iuri Filosi e Damiano Cunego, rimasti nel secondo gruppo hanno lavorato per riportarsi sui migliori e a circa 50 km dal termine, poco dopo essere rientrati Iuri Filosi si è lanciato all’inseguimento solitario dei due fuggitivi, recuperandoli e rilanciando sull’ascesa finale l’azione dove restano al comando solamente il giovane talento #OrangeBlue e Marco Frapporti del team Androni Giocattoli. Si chiude la gara con la volata a due regolata dal vincitore di giornata: Iuri Filosi.

L’ATLETA.

Al terzo e decisivo anno tra i PRO, chiamato al decisivo salto di qualità, Iuri Filosi risponde presente. Dopo ottime prestazioni al servizio della squadra, una Milano-Sanremo corsa tra i migliori e un Tour of The Alps chiuso con una top10 di tappa, il classe 1992italiano conquista la sua prima vittoria tra i professionisti.

Vittoria alla quale era abituato tra gli Under23 dove aveva collezionato anche piazzamenti di grande spessore. Vice-campione europeo Under23 nel 2014, sesto ai campionati del mondo Under23 di Ponferrada, il giovane talento scelto da progetto #OrangeBlue aveva già collezionato piazzamenti importanti anche tra i PRO, tra i quali un 5° posto alla Volta Limburg nel 2016, ma era ancora alla ricerca della sua prima importante vittoria.

Anche per questo la sua gioia sul traguardo è stata incontenibile:

“Che bello tornare a passare un traguardo con le braccia alzate. Una vittoria arrivata dopo tanto lavoro, costanza e determinazione. Quando siamo rimasti nel secondo gruppo siamo stati bravi a non mollare di testa e rientrare pian piano sui migliori. Poi sono scattato e rientrato anche sui due fuggitivi di giornata. Dopo aver attaccato sull’ultima salita pensavo finalmente di avercela fatta ma Frapporti è stato bravo a rientrare su di me, per fortuna sono riuscito a vincere la volata finale. Una bella vittoria, dedicata a tutti quelli che mi hanno sostenuto in questi anni a cominciare dal mio team, ma un pensiero speciale per me non può che andare a Walter, un mio caro amico purtroppo scomparso lo scorso autunno. Questa mia vittoria è anche per lui.”

IL DIRETTORE SPORTIVO.

In ammiraglia un soddisfatto Valerio Tebaldi, alla sua prima vittoria da DS #OrangeBlue: “Sapevamo che sarebbe stata una gara impegnativa fino alla fine. Prima sono andati via in 35, poi il gruppo con Cunego e Filosi è riuscito a rientrare con grande lavoro anche dei nostri ragazzi e infine Iuri ha dimostrato una grandissima condizione rilanciando subito la sua azione riportandosi da solo sui due fuggitivi, attaccandoli sull’ultima salita e vincendo poi la volata a due. Per noi è una grandissima soddisfazione, con grande costanza e pazienza e lavoro quotidiano abbiamo fatto sbloccare uno dei nostri giovani più forti e promettenti e in questo terzo anno stiamo raccogliendo i frutti del lavoro svolto sino ad ora. State certi questa sarà solo la prima vittoria tra i prof, ma non di certo l’ultima.”

I GIOVANI E IL PROGETTO.

Il progetto del team NIPPO Vini Fantini, al terzo anno, cresce e si consolida. Il team Italo-Giapponese nasce con l’obiettivo di guidare i migliori giovani talenti italiani e nipponici nella loro crescita verso i giochi olimpici di Tokyo 2020. Per farlo ha deciso di affiancare capitani di grande esperienza, come Damiano Cunego e Ivan Santaromita e uomini di carisma ed esperienza in gruppo come Alan Marangoni.

A sottolinearlo anche le parole del General Manager Francesco Pelosi:

“Al loro terzo anno i giovani più promettenti del team stanno dimostrando una grande crescita e costanza di risultati. Così se nel 2016 già Nicolas Marini ed Eduard Grosu raggiungevano importanti vittorie e Kazushige Kuboki partecipava alle Olimpiadi di Rio 2016, nel 2017, l’anno della crescita e maturazione tanto del team, quanto dei suoi giovani talenti, il livello di prestazioni e risultati si è elevato. Dopo gli importanti podi e piazzamenti conquistati da Eduard Grosu, anche in gare di livello HC e World Tour, arriva oggi la prima vittoria di Iuri Filosi. Costanza, progettualità e lavoro serio pagano.”

Il progetto Italo-Giapponese cresce e si consolida, guardando con grande fiducia al futuro sull’onda dell’entusiasmo portato dai giovani talenti, cresciuti con il sostegno dei compagni più esperti della squadra.
In giornata si è concluso anche il Tour d’Azerbajan con un settimo posto di tappa di Pierpaolo De Negri e il 9° posto finale in classifica generale per lo scalatore nipponico Hideto Nakane.

1 – FILOSI Iuri – Nippo – Vini Fantini 

2 – FRAPPORTI Marco – Androni Giocattoli

3 – ORRICO Davide Sangemini – MG.Kvis

4 – TUREK Daniel – Israel Cycling Academy

5 – VENDRAME Andrea – Androni Giocattoli

6 – CANOLA Marco Nippo – Vini Fantini

7 – BONGIORNO Francesco Manuel – Sangemini – MG.Kvis

8 – LAENGEN Vegard Stake UAE Team Emirates

9 – BISOLTI Alessandro Nippo – Vini Fantini

10 – DÍAZ GALLEGO José Manuel – Israel Cycling Academy

Image

Più informazioni su