laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Polizia di Stato e Carabinieri salvano un uomo di 55 anni dal tentativo di suicidio

Più informazioni su

LA SPEZIA – Intorno alle ore 21.00 circa del giorno 9 maggio u.s. la sala operativa della Sottosezione Polizia Stradale di Brugnato veniva messa al corrente dal Comando Stazione Carabinieri di Sestri Levante che una persona rispondente al nome di A.G. di anni 55, alla guida di un’automobile marca Peugeot modello 308 SW di colore blu, si era allontanata dalla sua abitazione di Castiglione Chiavarese dirigendosi verso verso Siena dimostrando chiari ed inequivocabili intenti suicidi, di che ne veniva data tempestiva notizia alle pattuglie in servizio di vigilanza stradale sull’arteria autostradale A/12, premurandosi di porre in essere un’attenta perlustrazione sulla tratta di competenza all’interno delle aree di servizio e di sosta al fine di giungere al rintraccio della vettura e del suo occupante. Nel corso delle ricerche i militari dell’Arma riferivano alla sala operativa della Polizia Stradale che la geolocalizzazione del radiomobile nella disponibilità di A.G. lo collocava nel comprensorio del territorio del Comune di Deiva Marina, località che annovera alla progressiva chilometrica 60 dell’A/12 un’uscita autostradale.

La notizia veniva diramata alle pattuglie della Polizia di Stato che procedevano all’attenta perlustrazione delle aree immediatamente limitrofe all’uscita autostradale, con particolare riguardo all’ampio parcheggio della struttura ricettiva ivi esistente dove, solitamente, trovano ricovero gli autisti dei mezzi pesanti per la sosta notturna. Nel frangente, nel corso delle immediate attività, parcheggiata tra alcuni veicoli industriali in modo da non essere facilmente scorta, veniva reperita, chiusa a chiave, l’automobile segnalata al cui interno, semidisteso sul sedile lato conducente, era apprezzabile la presenza di un individuo di sesso maschile in apparente stato di incoscienza.

Visto ciò gli agenti della Polizia Stradale provavano più volte a richiamare l’attenzione della persona preparandosi, tuttavia, all’apertura forzata del veicolo, fin quando dopo diversi tentativi l’uomo mostrava segni di vita. Confortato ed istruito con il tatto determinato dal caso concreto, la persona con non poca difficoltà riusciva a sbloccare le sicure delle portiere rendendo possibile il primo soccorso da parte degli agenti intervenuti i quali, tramite la sala radio della Polizia Stradale di Brugnato, comunicavano ai sanitari del 118, nel frattempo alllertati, che l’individuo versava in uno stato di semincoscienza attribuibile ad una probabile assunzione di almeno una trentina di compresse di un farmaco il cui principio attivo è costituito da benzodiazepine.

Intervenuto sul posto il medico del 118, constatata la gravità del paziente ne disponeva il trasporto presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Lavagna dove veniva ricoverato nel reparto di psichiatria. Attraverso diretti contatti con i Militari dell’Arma dei Carbinieri era possibile giungere al rintraccio della compagna di A.G. che, una volta giunta presso l’ospedale di Lavagna, veniva rassicurata dagli agenti della Polizia Stradale e dai sanitari di turno circa lo scampato pericolo di vita.

Più informazioni su