laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Tutti i nomi delle due liste civiche di Forcieri candidato a sindaco

L’ex senatore: «Se vincerò, rilancerò le periferie e farò nascere la figura dell’assessore di quartiere».

LA SPEZIA – «Questa è una città dove si ottiene, se si ottiene, un risultato minimo con il massimo sforzo. E’ giunto il momento di cambiare rotta. Massimo risultato con il minimo sforzo. Bisogna affrontare con leggerezza anche le cose più difficili. Non volevo candidarmi, ma sono stati i cittadini a darmi questo input. Molte persone anche anziane mi hanno detto ‘ adesso finalmente abbiamo il nome per questa città». Queste sono alcune delle dichiarazioni del candidato a sindaco da Lorenzo Forcieri ieri sera alla Sala Dante in occasione della presentazione delle liste.

«Hanno cercato di spaventarci e farci desistere, ma abbiamo raccolto oltre 500 firme per 2 liste – afferma l’oncologo Vaira – Abbiamo una squadra e soprattutto un capitano forte. L’età media dei candidati è di 46 anni, il più giovane ne ha appena19. Ci sono 24 donne e 13 under 30, 8 gli over 65. Si tratta di persone che provengono da settori diversi ed hanno competenze specifiche: sanità, commercio, giurisprudenza, solo per citarne alcune. Siamo l’unica vera lista civica che affronterà i temi della città. Vogliamo una città più giovane e divertente, più sana ed inclusiva – il problema dell’emigrazione sanitaria sarà una priorità- più accogliente e sicura, ricca ed innovativa. L’ambiente sarà un’altra priorità: vogliamo uno specchio acqueo di fronte alla passeggiata Morin senza più scarichi fognari, e una mobilità pubblica elettrica. Lavoreremo anche per la semplificazione burocratica».

Ecco il programma: «Centrale pensiamo sia lo sviluppo del lavoro – ha detto Forcieri- perché nella nostra città ci sono molte potenzialità. Vogliamo ricontrattare gli spazi con la Marina Militare per avere altre aree per la città, per insediamenti sia civili che industriali. Puntiamo molto sulla riconversione dell’area Enel, che prima di tutto, però, dovrà essere integralmente e totalmente bonificata. Abbiamo bisogno di mantenere il know how per portare a Spezia investimenti importanti, possiamo investire sulla mobilità elettrica realizzando un fabbrica di auto elettriche proprio dove ora si trova l’Enel. Enel potrebbe trasformare il carbonile in una tranvia per collegare il quartiere di Melara al mare, nella riqualificazione bisogna pensare a quartieri penalizzati come questo. Le tecnologie dell’Enel sono in grado di pompare acqua dal mare e possono essere sfruttare per creare laghetti e aree verdi.Il passato, presente e futuro di Spezia sono sul mare. Noi dobbiamo mettere insieme blue economy e green economy».

Poi, riferendosi alla propria squadra, afferma: “Ci sono tanti cittadini che hanno deciso di mettersi in gioco per provare a portare avanti un progetto di cambiamento di questa città, cittadini che non hanno trovato nei partiti tradizionali la propria rappresentatività, ma l’hanno trovata in un movimento civico che ha le idee chiare sullo sviluppo della città e il cambiamento di uomini, metodi e contenuti del governo cittadino. Siamo determinati nel volere una Spezia più bella, più ricca e più sicura. Abbiamo chiesto ai cittadini la forza di portare avanti questo progetto e la risposta è positiva, questa sera ne abbiamo concreta conferma. Grazie a tutti e soprattutto ai candidati per aver accettato la sfida del cambiamento. La città ha voglia e bisogno di cambiare, e qui rischiamo non solo di non andare avanti, ma di tornare indietro. Conosco bene il tessuto della città che ha caratteristiche tali che compete con il mondo e con territori vicini. Per esempio per realizzare il Distretto ligure delle tecnologie marine abbiamo dovuto lottare contro Genova. Dobbiamo difendere il nostro territorio: non lo può fare nessuno tranne noi».

Impossibile non fare riferimento alla decisione di candidarsi, una scelta che ha provocato un vero e proprio terremoto: “Abbiamo dato così ai cittadini la possibilità di scegliere oltre ai 5 Stelle e centro destra. Siamo di fronte alla disgregazione del partito democratico a livello locale. La nostra proposta è un fatto storico per Spezia, abbiamo messo insieme persone competenti, senza personalismi e con l’unica volontà di fare il bene della città. L’inizio ed ingresso nella campagna elettorale è stato impegnativo e pesante per il sottoscritto. Siamo al centro del dibattito politico: lo confermano le attenzioni positive e negative che ci sono state. In negativo non posso non pensare alle reazioni dei miei compagni di partito che verso altri che hanno lasciato il PD non hanno rilasciato simili dichiarazioni, a partire da Pagano e Pollio, o altri partiti quali Comunisti italiani, Rifondazione e Sel. Il PD – conclude Forcieri – si è rifiutato di cambiare, scegliendo nelle proprie stanze il candidato sindaco. Il risultato si vedrà, per questa sera parla la partecipazione. Il nostro unico interesse è la città, il bene della Spezia».

Claudia Verzani

Ecco tutti i nomi dei candidati consiglieri nelle due liste a sostegno di Forcieri, con relative professioni:

Roberto Angeli, Imprenditore

Stefano Antognetti Imprenditore

Mirko Babboni, operaio

Andrea Bassi, Comm. Polizia Municipale in pensione

Chiara Battini, Studentessa Universitaria conservazione Beni culturali

Leonardo Beltrano, Impiegato

ArbenBerdellima, Vice Pres. Autotrasp. Confartigianato/ noleggiatore autotrasportatore

Antonio Bersezio, Pediatra

Emanuele Bianchi, Imprenditore

Margherita Bianchi, Consulente Previdenziale /previdenzialista

Alessandro Biggi, Giornalista

Doriano Borghesi, Pensionato

Ekaterina Buscemi, Attrice/Fotografa

Sabrina Calise, Disoccupata

Carlo Campi, Pensionato

Laura Carangiu, Insegnante scuola media

Themi Carassale, studentessa

Roberta Cargiolli, Disoccupata

Valentina Casella, Ingegnere gestionale

Davide Cerretti, Commercianti

Flavio Maria Coppola, Ragioniere

Gabriele Cosini, Insegnante scuola media

Gianmaria Cristina, Studente universitario

Francesca Da Pozzo, Impiegata

Manuel Damelli, Libero professionista istruttore sportivo

Angelo Del Santo, Formatore

Ezia Di Capua, Curatrice d’arte

Silvia Di Lillo, giurista

Giorgio Di Sacco Rolla, Insegnante scuola media superiore

Monica D’Imporzano, Impiegata

Alessandra Ferrari, Geometra

Moreno Ferrari, designer/ Stilista

Federico Foce, informatico /Blogger

Michele Fontana, Imprenditore edile

Giuliano Franceschi, Ingegnere

Margherita Freccia, Giovane Imprenditrice

Sergio Gabarello, Procuratore Spezia calcio

Marina Geirola, Pres Comitato commercianti/ terziario donna confcommercio

Massimo Ghironi, Tecnico Enel

Serena Mandato, Parrucchiera

Andrea Marrone, Scrittore

Matteo Massi, Tassista

Maurizio Orlando, Battelliere del golfo

Federica Paganelli, Infermiera Libera professionista

Alberto Pandullo, Manager

Floriana Pensa, statistica

Claudio Pinza, Pres Servizi Confcommercio

Luca Riccardi, Personal Trainer

Lisa Ricotta, Studentessa Universitaria

Claudia Ruggia, Commerciante

Giacomo Russo, Studente Universitario Ingegneria nautica

Massimo Scarpa, Broker

Davide Sciaccaluga, studente

Enrico Scopsi, Commercialista

Claudio Scopsi, Avvocato

Cecilia Sorbi, Infermiera Ospedale Sanitaria

Nadia Stanziola, Avvocato

Bruno Stretti, Commesso Supermercato

Franco Vaira, Medico Ospedaliero

Giovanna Valastro, Casalinga

Angelo Valenti, Operaio Edile

Matteo Vergassola, Studente universitario

Alessandra Vesco, Archivista beni culturali

Luca Ghibaudo, fashion Man

 

I candidati suddivisi per lista

AL LAVORO PER SPEZIA

Vaira Franco

Geirola Marina

Foce Federico

Angeli Roberto

Battini Chiara

Berdellima Arben

Bersezio Antonio

Bianchi Emanuele

Borghesi Doriano

Carassale Themi

Cargiolli Roberta

Casella Valentina

Davide Cerretti

Ferrari Alessandra

Franceschi Giuliano

Gabarello Sergio

Ghironi Massimo

Marrone Andrea

Massi Matteo

Orlando Maurizio

Pandullo Alberto

Pensa Floriana

Riccardi Luca

Ricotta Lisa

Ruggia Claudia

Russo Giacomo

Scopsi Enrico

Sorbi Cecilia

Stanziola Nadia

Vergassola Matteo

Ferrari Moreno

Silvia Di Lillo

AVANTI PER SPEZIA

Margherita Freccia

Alessandro Biggi

Federica Paganelli

Stefano Antognetti

Mirko Babboni

Andrea Bassi

Leonardo Beltrano

Margherita Bianchi

Ekaterina Buscemi

Sabrina Calise

Carlo Campi

Laura Carangiu

Flavio Maria Coppola

Gabriele Cosini

Gianmaria Cristina

Francesca Da Pozzo

Manuel Damelli

Angelo Del Santo

Ezia Di Capua

Giorgio Di Sacco Rolla

Monica D’Imporzano

Michele Fontana

Luca Ghibaudo

Serena Mandato

Claudio Pinza

Massimo Scarpa

Davide Sciaccaluga

Claudio Scopsi

Bruno Stretti

Giovanna Valastro

Angelo Valenti

Alessandra Vesco