laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Maria Stella Gelmini e Giovanni Toti all’info point di Pierluigi Peracchini

LA SPEZIA – Oggi l’appuntamento elettorale della lista di Pierluigi Peracchini all’info point di Via San Martino era riservato all’onorevole Maria Stella Gelmini ex Ministro della pubblica istruzione e Giovanni Toti Presidente della Regione Liguria.

Gli onori di casa sono spettati all’assessore regionale Giacomo Giampedrone, spezzino, che ha presentato la Gelmini quale “lottatrice” di una battaglia a Milano e ora presente per questo in Liguria.

“Già il fatto che siamo la coalizione più ampia – ha affermato – è per noi una grande vittoria. In città come la nostra da sempre governata dalla sinistra è per noi un grande risultato fin da ora. Si sente già il clima del successo rispetto ad una sinistra attualmente divisa tra tante liste”.

Quindi Giovanni Toti ha sottolineato che c’è la possibilità di vincere come è successo in Regione, che da due anni sta dimostrando coi fatti come vuol dire governare bene. “In certe città ben governate da noi – ha affermato – si fanno riforme e si abbassano le tasse. In altre no. La Liguria sta capendo che stiamo costruendo un territorio modello di sviluppo. Non esiste altro candidato che possa impersonificare il cambiamento come Pierluigi. Questi sono treni che non si possono perdere dalla stazione della nostra storia.”

Maria Stella Gelmini, reduce da una giornata faticosa nel tour elettorale per la Liguria, ha affermato che il modello Liguria è portato ad esempio a Roma. “Bisogna andare a votare, senza poi lamentarsi se le cose non vanno bene – ha affermato – Dobbiamo essere tutti pronti a sacrificare tempo ed energie per questa sfida. Bisogna pensare a Peracchini sindaco che potrà cambiare le sorti della città in sintonia con la Regione amministrata dal centrodestra. La politica non è tutta uguale. Noi facciamo buona politica con persone capaci, competenti, oneste come lo sono i candidati di questa lista.”

Pierluigi Peracchini ha concluso sostenendo che bisogna dare un colpo di reni grazie ai 150 candidati della lista e dare un voto con l’orgoglio per una città che può attirare persone oltre i confini.

Simona Pardini