laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La UIL ha presentato la propria piattaforma ai candidati sindaco

Più informazioni su

LA SPEZIA – La UIL ha presentato le sue proposte in forma di piattaforma programmatica ai candidati sindaco nel Salone multimediale di Teleliguriasud.

Erano presenti (in ordine alfabetico) Donatella Del Turco, Lorenzo Forcieri, Giuliano Guerri, Massimo Lombardi, Paolo Manfredini, Pierluigi Peracchini, Cristiano Ruggia.

Il moderatore Filippo Paganini, Presidente dell’Ordine ligure dei giornalisti, ha rivolto alcune domande ai candidati che hanno avuto un minuto di tempo per rispondere ad ognuna, dopo l’intervento di Nadia Maggiani, segretaria spezzina UIL.

Quest’ultima ha basato il suo intervento su sei punti programmatici, la base della piattaforma UIL. “Chiediamo ai sindaci di essere all’altezza nel fare sistema – ha affermato la Maggiani – mettendo al primo posto il lavoro, tematica di cui si occupa il sindacato. Per quanto riguarda il polo della difesa, come da tempo ribadiamo occorre una sinergia tra pubblico e privato. Nell’Arsenale vanno realizzati spazi per la costruzione delle navi da parte di Fincantieri. Nel settore nautico andrebbe realizzata una scuola di alta formazione degli equipaggi. Per dare maggiore occupazione ai giovani va consolidato il traffico crociere (giunto a 500.000 unità), vanno realizzate le opere previste dal piano regolatore portuale con una particolare attenzione al potenziamento del traffico merci. Nel settore turistico, che da l’80% di occupazione in Liguria, bisogna amplificare la rete dei servizi e delle infrastrutture e creare una nuova forma di turismo integrato. A proposito dell’area Enel, va prima di tutto bonificata per poi pensarne la destinazione. Le infrastrutture (come ad esempio l’ospedale Felettino e la Variante Aurelia) vanno realizzate senza più ritardi. Il prossimo sindaco è chiamato ad amministrare snellendo la burocrazia che impedisce a imprese esterne di insediarsi qui ed a valorizzare i dipendenti con incentivi. La Maggiani ha concluso il suo intervento lasciando liberi nel voto gli associati ma più attenti ai candidati che avvicinino il loro programma alla piattaforma UIL.

Simona Pardini

uil

Più informazioni su