laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Guerri: “Vogliamo una sanità efficiente con al centro la dignità dell’individuo”

Più informazioni su

LA SPEZIA – In una iniziativa dal titolo “Il nostro impegno per la sanità spezzina” svoltasi all’Urban Center, Giulio Guerri, candidato sindaco per le liste civiche “Per La Nostra Città” e “Un Rinascimento Per La Spezia” ha esposto i punti centrali del suo programma in tema di tutela della salute. Sono intervenuti il dottor Mauro Spora e il dottor Pasquale Graziano, candidato al consiglio comunale per la lista civica “Per La Nostra Città con Giulio Guerri”.

“In questi anni – ha dichiarato Guerri – abbiamo avuto un sindaco che non ha esercitato le sue funzioni di massima autorità sanitaria locale con evidenti conseguenze disastrose. Il mio primo impegno da sindaco sarà di riappropriarmi di queste funzioni e di esercitarle a dovere affiché la salute degli spezzini possa essere tutelata sotto ogni punto di vista a partire da quegli ambiti che rientrano nelle responsabilità dirette del Comune (come l’igiene pubblica, le bonifiche, l’amianto, l’abbattimento delle emissioni, l’indagine epidemiologica). Per quanto riguarda l’organizzazione del sistema sanitario vogliamo riportare al centro la dignità dell’individuo. Sarà nostra cura esercitare tutte le pressioni possibili affinché siano superati i gravi disagi che i malati, i loro familiari e gli operatori sanitari sono condannati a causa di un sistematico smantellamento della sanità spezzina a partire dalle carenze di personale e di posti letto, a cui si collegano il tema delle dimissioni protette e quello della stessa sicurezza igienica degli ambienti ospedalieri. Vigileremo con il massimo rigore sull’operazione Felettino, dove sono stati impegnati molti soldi pubblici, rispetto alla quale ogni giorno sembrano trovare conferma i nostri dubbi sulla possibilità di arrivare alla costruzione dell’edificio e sulla quale abbiamo certezza che manca il bacino di utenza per poter realizzare un Dea di Secondo Livello. A differenza della classe politica attuale che ha abbandonato a se stessa la sanità esistente con il pretesto di deviare l’attenzione solo sul nuovo ospedale, la nostra preoccupazione prioritaria sarà quella di garantire le necessarie risposte ai bisogni di cura e di assistenza dei malati: un dovere da assolvere ogni giorno e da subito. E’ indispensabile risolvere immediatamente le gravi problematiche del Pronto Soccorso e tagliare le interminabili liste d’attesa che costringono gli spezzini ad affidarsi a strutture fuori regione, non dimenticando la fuga dei parti e la mancanza di una struttura nella nostra città dedicata all’assistenza dei malati terminali.

Più informazioni su