laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Giorgio Raso: “Il pasticciaccio brutto”

Più informazioni su

CISL Funzione Pubblica. 

LA SPEZIA – «Mutuiamo dalla letteratura questa espressione perché meglio non si potrebbe definire il “tentativo” di riforma delle Province cui abbiamo assistito e che sempre abbiamo cercato, unilateralmente o congiuntamente alle altre sigle, di contrastare. Una riforma pasticciata, fondata quasi esclusivamente su una comunicazione persuasiva rivolta a convincere i cittadini dell’inutilità di un ente e degli straordinari risparmi che la sua cancellazione avrebbe comportato. Due falsità presto smascherate non appena i servizi essenziali che questo ente gestisce, tra cui, ad esempio, le strade e le scuole, hanno cominciato a patire gravi disservizi, effetto dei tagli draconiani che l’ente ha subito dal punto di vista del personale e delle risorse finanziare.

Nonostante gli ormai quotidiani richiami che i rappresentanti delle Province e le sigle sindacali rivolgono al governo affinché risolva l’assurda condizione di questi enti, costretti a gestire funzioni essenziali senza risorse adeguate, la situazione non migliora e molte Province sono ormai al collasso.

Alla mobilitazione di giovedì scorso a Roma i dipendenti delle Province hanno dato voce anche alla frustrazione ed al disagio subiti in questi anni di continui attacchi, mentre è stato solo grazie alla loro capacità professionale e dedizione che i servizi essenziali sono stati finora garantiti, seppure tra mille difficoltà.

Una voce che diventa oggi la corale pretesa di un intervento risolutivo da parte del governo che ponga fine a questa assurda situazione a beneficio della comunità tutta che questi enti sono preposti a rappresentare e tutelare.»

Giorgio Raso,  Coordinatore Territoriale CISL FP

Più informazioni su