laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

A Palazzo San Giorgio Stati Generali del Nord Ovest con il Ministro Del Rio e i presidenti Toti, Maroni, Chiamparino

Presidente Toti: segnale di una riacquistata centralità della nostra Regione. Ottimo esempio per far ripartire l’Italia. 

GENOVA – “Essere oggi a Genova e discutere di un territorio importante per l’intera Europa e discutere di investimenti strategici per il nostri porti è il miglior segnale per la centralità riacquisita della nostra regione. Gli accordi che prendiamo oggi sono importanti per la Liguria e per il Paese e un ottimo esempio di quello che servirebbe per far ripartire l’Italia A Delrio chiediamo un impegno del governo che sottoscriverà firmando un protocollo come Regione, Autorità di Sistema e Ministero delle Infrastrutture, per lavorare e efficientare tutti i canali di trasferimento delle merci verso l’entroterra e verso i mercati ricchi dell’Europa, ma anche le opere a mare già deliberate dal rinnovo delle concessioni del Presidente Signorini”. Lo ha detto il Presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti facendo il suo ingresso oggi a Palazzo San Giorgio in occasione degli Stati Generali del Nord Ovest con il Ministro Graziano Delrio e i Presidenti di Lombardia, Roberto Maroni e Piemonte, Sergio Chiamparino, insieme ai Presidenti delle Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini e dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, Carla Roncallo per promuovere la crescita dei porti liguri.

“Oggi – ha continuato il Presidente Toti – Servono investimenti lunghi per un periodo prolungato: questa è una tappa di un percorso che abbiamo cominciato all’inizio del nostro mandato, per costruire un vero e proprio sistema del nord ovest del nostro Paese, un territorio fondamentale per l’Italia e anche per l’Europa, l’unico che sarà alla fine attraversato da due corridoi strategici ferroviari e che ospita il sistema delle Autorità Portuali liguri che sono un terminale fondamentale per lo sviluppo dei commerci nel nostro Paese ma anche in Europa. Siamo riusciti a fornire un buon esempio di collaborazione interistituzionale tra Regioni e anche con il Ministero e con le nuove Autorità di Sistema portuale. Un grande passo avanti per gli impegni che prendiamo per le opere di efficientamento e ammodernamento del nostro porto, dopo anni in cui si è sonnecchiato, dormendo sugli allori”. “A questo punto – ha concluso il governatore ligure – occorre fare in fretta e fare bene per non perdere occasioni e noi ce la stiamo mettendo tutta e la risposta delle Istituzioni lo dimostra”. “ I due accordi che firmiamo riguardano  le ferrovie, le opere a mare, il ferrobonus e cioé l’efficientamento complessivo del sistema, che sta già portando i suoi benefici, grazie agli investimenti delle ferrovie Nord – Milano all’interno del Porto di Genova avvenuti qualche mese fa che stanno portando ad una messa a sistema del porto di Genova”.