laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Inaugurato nel Parco delle Cinque Terre l’intervento di riqualificazione della Palestra del Verde

Più informazioni su

Cambia l’idea azienda-ambiente. Le industrie investono a livello ambientale dove sono collocate.

LA SPEZIA – «Cambia l’idea di azienda e ambiente. Sempre più industrie vogliono investire a livello ambientale e sostenibile nel territorio in cui sono collocate». Questo è il messaggio che è emerso questa mattina nel corso della conferenza stampa che si è svolta a Palazzo Civico da parte dell’assessore all’ambiente Laura Ruocco e dai manager di Ikea in occasione dell’inaugurazione dell’intervento di riqualificazione della Palestra del Verde nel Parco delle Cinque Terre. L’inizativa che coinvolge Comune della Spezia, Ikea e l’associazione AzzeroCo2 si chiama “Compostiamoci bene”, ha visto 2 ettari impiegati e 1000 alberi piantumati.

Tutto parte dalla campagna natalizia che si svolge negli store Ikea, si compra un albero vero che ritrova poi nuova vita nel compost che una volta rivenduto serve alla piantumazione di alberi e fiori.

«A noi piace pensare alla prevenzione dei territori – ha spiegato Stefano Brown Sustainability manager di Ikea Italia Retail -. L’iniziativa di recupero degli alberi di Natale è una delle più longeve del gruppo. Negli anni Duemila abbiamo cambiato schema e assieme ad ‘AzzeroCo2′ è nata Compostiamoci bene. Nel tempo abbiamo ritirato 283mila alneri per il compostaggio e donato all’incirca 700mila euro. La zona interessata si prestava bene al nostro progetto perchè aveva la giusta dimensione e vi si poteva ragionare in termini di prevenzione al dissesto. Ikea, come gruppo, ha fatto già un lavoro importante per la sostenibilità, infatti, 18 dei 21 store presenti sul territorio nazionale utilizzano pannelli solari».

L’auspicio di Sandro Scollato, di AzzeroCo2, è che nel tempo aumentino le collaborazioni di questo genere: “E’ stato fatto un grande lavoro e nel tempo siamo arrivati all’incirca alla restituzione di 170mila alberi. La nostra missione è quella di accompagnare le aziende in azioni virtuose che contribuiscano ad azzerare le emissioni per raggiungere uno stile sempre più sostenibile. La collaborazione con Ikea è fondamentale che in maniera autonoma, comunque ha già fatto molto, è una delle aziende più sostenibili».

Perchè quella zona del parco è risultata idonea alla piantumazione lo ha spiegato Lamantia.

«Per anni – ha detto Marco Lamantia, agronomo del Comune, responsabile del progetto per conto dell’Ente. – si pensava che il pino marittimo fosse un albero ideale per la zona. In realtà si è mostrato infestante e non idoneo. Per questi motivi abbiamo proceduto all’abbattimento di quelli malati e alla rimozione di quelli già morti per dare spazio alla piantumazione di altre piante autoctone come Carpino nero, Cerro, Leccio, Acero campestre e Rovella. Siamo riusciti a portare a termine questo compito, nonostante le incursioni dei cinghiali. Con il progetto “Compostiamoci bene” il parco ha ricevuto 1.850 piante».

Non è comunque la prima volta che Ikea e AzzeroCo2 tocca la Liguria. Un’iniziativa analoga era stata fatta con il Fai, nel 2016, al Mesco. Quest’anno oltre alla Palestra del verde “Compostiamoci bene” ha toccato anche il Parco del Po con progetto “gemello” a quello spezzino.

Claudia Verzani

Più informazioni su