laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

I Giovani Imprenditori di Confindustria La Spezia incontrano i candidati a sindaco della Spezia

Più informazioni su

LA SPEZIA – Oggi pomeriggio, nella Sala convegni di Confindustria La Spezia, gli imprenditori spezzini hanno incontrato i candidati a Sindaco della nostra Città.

L’incontro, organizzato dal Gruppo Giovani Imprenditori ha riscosso un grande interesse portando numerosi partecipanti in sala. Dopo i saluti introduttivi di Sara Filippetti, Presidente del Gruppo Giovani di Confindustria La Spezia, si è aperto di dibattito coordinato da Anna Pucci, giornalista de La Nazione.

Diversi i temi sottoposti all’attenzione dei candidati: aggregazione ACAM: quali conseguenze ed opportunità; il futuro del PUC; il turismo, in particolare la destinazione degli introiti derivanti dalla tassa di soggiorno e sulla necessità di sviluppare delle azioni utili a destagionalizzare; la riconversione delle aree; la digitalizzazione e l’industria 4.0 come opportunità per l’impresa e per il territorio.

«Siamo consapevoli del momento estremamente delicato ed importante che il nostro territorio sta vivendo – afferma Sara Filippetti, Presidente del Gruppo Giovani di Confindustria La Spezia – ai nuovi amministratori della nostra Città verrà chiesto di decidere su temi che avranno un impatto strategico sull’economia locale. Penso alla riconversione delle aree dismesse, alla possibilità di sviluppare all’interno della nostra provincia un centro di ricerca sull’economia circolare, agli incubatori di imprese, alla digitalizzazione e altro ancora. In definitiva, si tratta di puntare l’attenzione su quei temi legati ad uno sviluppo necessario ed intelligente in grado di creare le condizioni utili alle aziende per competere in un mercato globale e che, nello stesso tempo, rende un territorio attrattivo per gli investimenti, sia pubblici che privati. In ultima analisi – conclude Filippetti – per offrire supporto alle aziende, per creare nuovi posti di lavoro, noi tutti, imprenditori e amministratori, dobbiamo impegnarci ad avere una visione avveniristica e concreta del potenziale del nostro territorio».

Più informazioni su