laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Struttura per migranti in Val di Magra

Più informazioni su

E’ in fase di costituzione. Se ne parlerà domani in un dibattito a Sarzana.

SARZANA – “Migranti…. il futuro….” È il tema dell’incontro pubblico che si svolgerà domani al centro sociale “Barontini” dalle 9 alle 13. Lo ha promosso l’Associazione “Amici di padre Damarco”, il prete vincenziano che operò a Sarzana negli anni Sessanta e che mise gli ultimi al centro del suo impegno pastorale. L’iniziativa servirà a fare il punto sulla costituzione di uno Sprar (Struttura protezione per richiedenti asilo e rifugio) in Val di Magra e che avrà come Comune capofila quello di Castelnuovo. Ma sarà anche l’occasione per una riflessione a tutto campo su un fenomeno, quello delle migrazioni, che sta cambiando il mondo e sollecita la politica a fare scelte difficili.

. E lo Sprar intercomunale a cui si sta lavorando è la risultante di mesi di incontri, riunioni, verifiche.

All’incontro di oggi al “Barontini” interverranno il sindaco Alessio Cavarra, l’assessora alle politiche sociali Beatrice Casini, Egidio Banti del gruppo “Amici di Padre Damarco”, Paolo Pezzana, sindaco di Sori, già responsabile del settore migranti dell’Anci Liguria, Sonia Paone, docente di sociologia dell’ambiente dell’Università di Pisa, Daniele Montebello, sindaco di Castelnuovo Magra, e poi operatori del Volontariato e delle strutture d’accoglienza alla Spezia e a Massa Carrara.

Più informazioni su