laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Buongiorno dalla Tappa 20 del Giro d’Italia

Più informazioni su

Penultima tappa del Giro 100, ultime montagne. Boom di ascolti: la Tappa 19 è prima in TV

Pordenone, 27 maggio 2017 – Buongiorno dalla ventesima tappa del centesimo Giro d’Italia, in programma dal 5 al 28 maggio e organizzato da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, la Pordenone-Asiago di 190km. È la penultima tappa del Giro 100, ultime montagne prima della cronometro finale di domani.

La corsa ha passato il km 0 alle ore 12.08 con il gruppo forte di 163 corridori. Non partito il numero 161, Steven Kruijswijk (Team Lotto NL – Jumbo).

GIRO ALL’ARRIVO: 24,29% DI SHARE CON PUNTE OLTRE IL 27% : E’ IL PROGRAMMA PIU’ VISTO NELLA PROPRIA FASCIA
Il Giro d’Italia 2017 entra nel rush finale e anche gli ascolti continuano a crescere. La 19esima tappa San Candido/Piancavallo che ha visto ieri il trionfo dello spagnolo Mikel Landa, ha raccolto davanti alla TV (Giro all’Arrivo h.16:05/17:09) il 24,29% di share pari a 2.613.542 telespettatori nel minuto medio. Il programma, che ha realizzato con picchi del 27,15% di share e 2.863.485, è stato l’evento tv più visto nella propria fascia di messa in onda.

Il Direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegni, ed il proprietario del team Bahrain – Merida, Prince Nasser bin Hamad Al Khalifa (credit BettiniPhoto)

VELON
Nella tappa di oggi, i seguenti corridori saranno dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon: 1 Vincenzo Nibali, 8 Kanstantsin Siutsou e 9 Giovanni Visconti (Bahrain – Merida); 41 Tejay Van Garderen e 43 Silvan Dillier (BMC Racing Team); 54 Patrick Konrad (Bora – Hansgrohe); 61 Pierre Rolland, 64 Davide Formolo e 68 Davide Villella (Cannondale-Drapac Pro Cycling Team); 142 Igor Anton e 144 Omar Fraile (Team Dimension Data); 107 Tomasz Marczynski e 109 Maxime Monfort (Lotto Soudal); 111 Nairo Quintana 113 Andrey Amador e 117 Gorka Izaguirre (Movistar Team); 121 Adam Yates (Orica – Scott); 131 Bob Jungels, 133 Laurens De Plus e 139 Pieter Serry (Quick-Step Floors); 162 Enrico Battaglin (Team Lotto NL – Jumbo); 171 Mikel Landa Meana e 178 Diego Rosa (Team Sky); 181 Tom Dumoulin, 184 Chad Haga e 187 Georg Preidler (Team Sunweb); 191 Bauke Mollema e 198 Peter Stetina (Trek – Segafredo); 201 Rui Alberto Faria Da Costa, 202 Valerio Conti e 209 Jan Polanc (UAE Team Emirates); 218 Cristian Rodriguez Martin (Wilier Triestina – Selle Italia); 71 Jan Hirt (CCC Sprandi Polkowice). I dati in tempo reale possono essere visualizzati su www.giroditalia.it

METEO
Pordenone (12.00 – Partenza): soleggiato, 25°C. Vento: debole – 2 km/h.
Asiago (17.00 – Arrivo): soleggiato, 20°C. Vento: debole – 9 km/h.

PUNTI E ABBUONI IN PALIO
Durante la tappa ci saranno 13 secondi di abbuono massimo in palio per la classifica generale, 3 al secondo traguardo volante e 10 sul traguardo finale per il primo classificato. Vi sono inoltre 31 punti per la classifica della Maglia Ciclamino (classifica a punti) e gli ultimi 73 punti per la Maglia Azzurra di miglior scalatore.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Nairo Quintana (Movistar Team)
2 – Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 38″
3 – Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) a 43″
4 – Thibaut Pinot (FDJ) a 53″
5 – Ilnur Zakarin (Team Katusha Alpecin) a 1’21”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Nairo Quintana (Movistar Team)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Fernando Gaviria (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Mikel Landa Meana (Team Sky)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Adam Yates (Orica – Scott)


PERCORSO
Tappa 20 – Pordenone-Asiago 190 km – dislivello 3.100 m
Tappa pianeggiante per 100 km attraverso le pendici delle Prealpi trevigiane (GPM sul Muro di Ca’ del Poggio).

Dopo il TV di Feltre si affronta la salita al Monte Grappa (24 km) su strada a carreggiata stretta. Prima parte ripida con pendenze elevate seguita da una parte meno impegnativa con diverse contropendenze prima del GPM.

Discesa molto lunga e molto impegnativa (26 km) con numerosi tornanti su strada di media larghezza. Si affronta quindi l’ultima salita a Foza (salita regolare al 7% con numerosi tornanti).

Ultimi km
Ultimi 15 km molto ondulati e ultimi 5 km dopo Gallio in leggera discesa fino ai 400 m. Strade ampie e ben pavimentate fuori degli abitati. Entrati in Asiago si incontrano rotatorie e spartitraffico. Ultima curva ai 450 m e rettilineo in leggera salita fino all’arrivo su asfalto largo 7 m.

GIRO D’ITALIA – RIDE GREEN
Nella tappa di ieri sono stati raccolti oltre 3.800 kg di rifiuti, di cui il 90% sarà riciclato.

#Giro100

Più informazioni su