laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Bronzo amaro per il Carispezia Sarzana alle Finali di Coppa Italia Under 20

Più informazioni su

Un Carispezia under 20 dalle mille facce conquista il bronzo alle finali nazionali di Coppa Italia. La formazione di Francesco Dolce esce sconfitta all’esordio dal Breganze con un perentorio 6 a 0, e nella seconda gara batte l’ AFP Giovinazzo con il punteggio di 5 a 1. In semifinale è battuta per 3 a 2 dall’ UVP Modena e nella finale per il terzo posto vendica la sconfitta dell’esordio travolgendo con un eloquente 6 a 1 il Breganze, conquistando la medaglia di bronzo, che vista la forza della formazione di Francesco Dolce, espressa solamente nella finalina, ha un sapore molto amaro. (nella foto la formazione rossonera al momento delle premiazioni)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – FAIZANE LANARO BREGANZE 6 – 1  (3 – 0)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA: Perroni (Franceschini), Piccini, Rispogliati (2), Attarki, Pauletta (3), Zanfardino, Ungari , Tavoni, Zeriali (1). Allenatore Francesco Dolce.

FAIZANE LANARO BREGANZE: Caretta (Sgaria), Costenaro, Dalla Valle, Manzardo, Chilò, Battistello (1), Scortegagna, Gasparotto. Allenatore Fausto Pozzan.

“Non posso essere soddisfatto per il bronzo conquistato in questa Coppa Italia, la nostra era una squadra che aveva tutte le carte in regola per vincere il Trofeo. Noi non siamo certamente quelli dell’ esordio e nella finalina per il terzo e quarto posto abbiamo dimostrato tutto il nostro valore. Unica nota positiva che questa squadra resterà in blocco anche nella prossima stagione, ci lascerà solamente il capitano Attarki che ringrazio personalmente per l’attaccamento che ha sempre dimostrato ai nostri colori commenta il Presidente Maurizio Corona a fine partita – Ma veniamo alla gara, Fausto Pozzan schiera il suo starting-five che vede insieme al capitano Manzardo, Costenaro, Battistello e Gasparotto con Carretta alla difesa della porta. Dolce risponde con un quintetto inedito che vede Perroni tra i pali, Rispogliati, Tavoni, Ungari e Pauletta. Per la cronaca subito in vantaggio la formazione rossonera dopo 0’,45” complice una pallina persa dai Breganzesi che vede Pauletta involarsi verso la porta di Carretta e dal vertice alto dell’area battere il portiere Veneto. Al 2’,04” raddoppio di Carispezia ancora con Pauletta bravo a ribadire in rete una respinta corta del portiere Breganzese. All’ 8’,09” rigore per il Sarzana, Costenaro abbraccia vistosamente Zanfardino in area e l’arbitro indica il dischetto, si occupa della trasformazione Pauletta che con una conclusione rasoterra beffa Viki Carretta portando il parziale sul 3 a 0. Al 14’,42 il Breganze potrebbe rientrare in partita, Perroni aggancia un attaccante veneto che gira dietro porta, espulsione del portiere rossonero e tiro di prima, si incarica della battuta Manzardo ma il neo entrato Franceschini si esalta e respinge e poi nel power play successivo è super a tenere la sua porta imbattuta. Al termine del power-play Franceschini rilascia il posto a Perroni tra le ovazioni del pubblico sarzanese presente. Occasioni da una parte e dall’altra sino al suono della sirena che manda le squadre negli spogliatoi per l’intervallo con i sarzanesi in vantaggio per 3 a 0. Nel secondo tempo al 23’,42” il Breganze trova la rete con Battistello il quale, dopo una pregevole azione personale, mette la sfera alle spalle dell’estremo rossonero. Rottura del pattino per Perroni e ancora di scena Franceschini, impeccabile quando viene chiamato in causa. Alessando Ungari l’unico con il numero di pattino dell’estremo difensore rossonero gli cede il pattino per fare rientrare il portiere ligure in pista. Al 26’, 11” decimo fallo del Breganze e tiro di prima per il Sarzana, si incarica della battuta Pauletta ma Viki Carretta si esalta e respinge. L’estremo difensore Breganzese si ripete poco più tardi parando un tiro libero battuto da Piccini concesso per un fallo di Gasparotto punito con il cartellino blu dai direttori di gara. Breganze che barcolla e Sarzana che ne approfitta e al 32’,59” trova la quarta rete con Rispogliati che mette in rete un prezioso assist di Zanfardino. Cartellino blu per proteste a Battistello per proteste e in superiorità numerica ancora una combinazione Zanfardino – Rispogliati vede la quinta rete della formazione di Francesco Dolce. Al 37’,57” ancora un tiro di prima per i Sarzanesi per il raggiungimento del quindicesimo fallo da parte del Breganze. Si incarica della battuta Zeriali che con un pregevole alza e schiaccia batte Caretta per la rete del 6 a 1. Nel finale gloria per Perroni che si oppone con sicurezza al tiro di prima battuto da Dalla Valle. Il suono della sirena vede i Sarzanesi imporsi con il risultato di 6 a 1 al Breganze e conquistare la medaglia di bronzo. Un terzo posto amaro visto la forza della formazione di Francesco Dolce che avrebbe potuto ambire a conquistare il gradino più alto del podio.

Più informazioni su