laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Programmazione al Cinema “Il Nuovo” e “Astoria” Lerici

Più informazioni su

CINEMA IL NUOVO LA SPEZIA VIA COLOMBO 99

Mercoledì 31  Maggio 

Ore 16.30-18.00  MAURIZIO CATELAN  BE RIGHT BACK ( ARTE AL CINEMA)

Ore 19.30-21.30  THE BEATLES : SGT PEPPER & BEYOND ( EVENTO)

Giovedì  1 Giugno 

Ore 18.00 QUELLO CHE SO DI LEI

Ore 20.00-22.00 THE BEATLES : SGT PEPPER & BEYOND ( EVENTO)

Venerdi  2 Giugno   

Ore 16.00-18.00  QUELLO CHE SO DI LEI

Ore 20.00-22.00 THE BEATLES : SGT PEPPER & BEYOND ( EVENTO)

Sabato  3 Giugno   

Ore 18.00-20.00-22.00   QUELLO CHE SO DI LEI

Domenica 4  Giugno

Ore 17.00-19.00-21.00 QUELLO CHE SO DI LEI

Lunedi  5 Giugno

Ore 21.15 ALAMAR

Martedi 6 Giugno     

Ore 21.15 ALAMAR

Mercoledì 7 Giugno   

ORE 20.15 THE DREAMS / SYMPHONIC VARIATIONS/ MARGUARITE AND ARMAND ( in diretta  dal Royal Opera House )

CINEMA TEATRO ASTORIA LERICI VIA GERINI 18

Mercoledi 31  Maggio 

Ore 21.00  MAURIZIO CATELAN  BE RIGHT BACK ( ARTE AL CINEMA)

Giovedì  1 Giugno   

Ore 21.15  TUTTO QUELLO CHE VUOI

Venerdi 2 Giugno  

Ore 18.00-21.15 TUTTO QUELLO CHE VUOI

Sabato 3 Giugno   

Ore 21.15 TUTTO QUELLO CHE VUOI

Domenica 4 Giugno 

Ore 18.00-21.15 TUTTO QUELLO CHE VUOI

Lunedi  5 Giugno   

Ore 21.00  TUTTO QUELLO CHE VUOI

Martedi 6 Giugno

RIPOSO

Mercoledi 7 Giugno  

RIPOSO

SINOSSI:

MAURIZIO CATELAN  BE RIGHT BACK ( ARTE AL CINEMA) uno degli artisti più affermati, discussi e provocatori al mondo, un genio del nostro tempo che ha rivoluzionato l’arte contemporanea.Prendete uno degli artisti più irriverenti, provocatori e geniali degli ultimi anni. E provate a immaginarvi cosa accadrebbe se tentaste di raccontare la sua carriera dirompente.Nell’impresa si è cimentata la regista Maura Axelrod che in MAURIZIO CATTELAN: BE RIGHT BACK racconta uno dei personaggi più ironici dell’arte del nostro tempo, intervistando curatori, collezionisti, luminari del mondo dell’arte (ed ex-fidanzate) su ciò che rende unico l’autore di opere comeLa nona ora (che mostra Papa Giovanni Paolo II colpito da un meteorite) eHim (che ritrae Hitler in ginocchio, come uno scolaretto intento a pregare). Dopo un periodo in cui si è specializzato in opere basate sulla tassidermia,Cattelan ha cominciato infatti a creare statue di cera a grandezza naturale dedicate a personaggi famosi: da qui sono nati alcuni dei suoi pezzi più celebri, come la sua Untitled, in cui da un buco nel pavimento esce l’autoritratto dell’artista.

THE BEATLES : SGT PEPPER & BEYOND ( EVENTO)Il capolavoro dei Beatles, “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”, compie cinquant’anni, e per l’occasione AL NUOVO IN ESCLUSIVA  esce  un film  inedito, diretto da Alan Parker. Alan parker, è già noto per l’iconico film dedicato ai Pink Floyd, “The Wall”, e il pubblico si aspetta grandi cose anche questa volta. Il documentario, conterrà immagini inedite, video d’archivio e una serie di interviste, fra cui la sorella di John Lennon, Julia e il primo batterista della band, Pete Best. Nella pellicola vedremo tutto ciò che accadde nei dodici mesi successivi alla pubblicazione del disco, e l’impatto mondiale del disco più importante della storia del rock.Un’opera iconica e indelebile.Dopo cinque decenni, il mondo tiene ancora gli occhi puntati su quell’opera dei Beatles, e così anche Paul McCartney si è detto entusiasta della ristampa: “Quattro ragazzi, il loro magnifico produttore e i suoi ingegneri del suono, sono riusciti a produrre un’opera d’arte davvero duratura. E’ pazzesco.

 QUELLO CHE SO DI LEI Regia di Martin Provost. Un film con Catherine Frot, Catherine DeneuveFrancia, , durata 117 minuti. A volte fortunatamente i film nascono non da esigenze produttive o di mercato ma da spinte interiori. Una storia di invenzione che però conserva una base di osservazione acuta sul piano sociale. Perché una delle caratteristiche del cinema francese è quella di saper spesso affrontare i generi non dimenticando però di mettere in luce il contesto sociale (forse è questo il motivo per cui Virzì piace Oltralpe). Perché la sceneggiatura di Provost non si limita a disegnare due personaggi che richiamano nel loro rapportarsi con la vita le esopiane cicala e formica.

ALAMAR Regia di Pedro Gonzàlez Rubio Un film conJorge Machado, Roberta Palombini, Messico, ,durata 73 minuti. Ci sono film che nascono da un’urgenza più che da un progetto esclusivamente cinematografico. L’urgenza in questo caso è quella del regista Gonzàlez-Rubio il quale ha compreso, vivendo nell’area, che il Banco Chinchorro, dichiarato Riserva Naturale della Biosfera nel 1996 dall’UNESCO, sta diventando sempre più un’eccezione in un ambiente sempre più contaminato dalla distruzione della barriera corallina per lasciare spazio a navi da crociera che trovano sulla costa catene di hotel certamente non rispettose dell’ecosistema. Torna alla memoria il cinema del grande Folco Quilici con in più lo sguardo di un regista che vive in loco e che quindi non solo sa fondere finzione e realtà ma trova in quest’ultima l’occasione per lanciare un messaggio in una bottiglia che è universale ma si rivolge anche a chi non vorrebbe rispettare in loco un sistema di relazioni Uomo-Natura che invece va preservato con cura

MERCOLEDI 7 GIUGNO ORE 20.15 ROYAL OPERA HOUSE:THE DREAMS / SYMPHONIC VARIATIONS/ MARGUARITE AND ARMAND Un trio di balletti firmati dal coreografo fondatore del The Royal Ballet, Frederick Ashton: The Dream, Symphonic Variations, Marguerite and Armand, vivranno sul palco della Royal Opera House per celebrare i 70 anni di produzioni della nota compagnia internazionale. Questo eccezionale programma misto è stato curato per mostrare l’ampia visione creativa di Frederick Ashton, con la direzione d’orchestra, per tutti e tre i balletti, di Emmanuel Plasson.

TUTTO QUELLO CHE VUOI Regia di Francesco Bruni. con Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano,  Italia, 2017, durata 106 minuti. Un giovanotto trasteverino sfaccendato e ignorante (Andrea Carpenzano già notato in Il permesso di Claudio Amendola) accetta di malavoglia il compito di fare compagnia a un vedovo 85enne, poeta smemorato (il regista Giuliano Montaldo che torna attore come in gioventù), per trarne molti insegnamenti e regalare all’anziano signore gli ultimi brividi di vitalità. Un romanzo di formazione: l’incontro aiuta il ragazzo e i suoi amici a passare la linea d’ombra della maturità mentre risveglia nella dolente vecchiaia del nuovo amico i ricordi più felici. un film fresco, riuscito.

Più informazioni su