laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Convenzione alternanza scuola-lavoro Capitaneria di Porto della Spezia – I.T.N. “Cappellini – Sauro”

LA SPEZIA – E’ stata siglata, oggi, la convenzione per lo stage formativo e di orientamento di trenta allievi dell’Istituto Nautico “G. Cappellini – N. Sauro”, che dal prossimo mese di giugno vivranno da vicino le attività della Capitaneria di Porto e del cluster marittimo della Spezia.

A sottoscrivere il protocollo, il Comandante della Capitaneria di Porto Francesco Tomas e la dirigente dell’Istituto d’istruzione superiore spezzino Chiara Francesca Murgia, la quale ha espresso parole di apprezzamento per la rinnovata disponibilità del Comando della Capitaneria di Porto della Spezia ad accogliere i propri studenti, nel percorso di alternanza scuola-lavoro, che avranno quindi modo di confrontarsi con un’Istituzione che da oltre 150 anni è riferimento per chi vive in mare e per il mare.

firma

La convenzione sottoscritta prevede, peraltro, che gli studenti parteciperanno, in maniera attiva, alle quotidiane attività condotte dalla Guardia Costiera spezzina. Il “training” avrà una durata di 3 settimane e riguarderà 30 studenti che, settimanalmente ed in gruppi di dieci, si alterneranno in modo da poter affrontare e vivere i vari settori nei quali giornalmente il personale della Capitaneria di porto della Spezia è chiamato a garantire il proprio servizio a favore dell’utenza marittima.

Controllo e monitoraggio della sicurezza della navigazione, impiego a bordo delle motovedette della Guardia Costiera, sotto la guida di personale militare specializzato, affiancato dai tutor docenti dell’Istituto, sono alcune delle attività che attendono gli studenti del locale Istituto Nautico.

Attraverso una partecipazione al lavoro svolto quotidianamente dagli uomini e le donne del Corpo, gli studenti avranno l’opportunità di acquisire nozioni e norme di base ma soprattutto consolidare le proprie aspirazioni tramite un’autovalutazione delle proprie attitudini professionali e caratteriali.

Tutti elementi, questi, che dimostrano, ancora una volta, come il percorso formativo, previsto dalla riforma del sistema nazionale d’istruzione ed oggetto della Convenzione, assuma rilevanza fondamentale per la formazione degli studenti.

Anche la Capitaneria di Porto si conferma, quest’anno, prezioso elemento di raccordo tra il mondo della scuola e le professioni del mare, oltre che “finestra” sul futuro dei giovani studenti da cui osservare la complessa ed affascinante realtà in cui opera la Capitaneria di porto-Guardia Costiera.