laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Inaugurato il nuovo point di Guerri nel quartiere di Porta Rocca

Più informazioni su

LA SPEZIA – La lista civica “Per la Nostra Città con Giulio Guerri” in vista delle elezioni comunali dell’11 giugno ha aperto un nuovo point in via XXIV Maggio 24. “Agli incontri nei quartieri e alla presenza quotidiana del nostro stand nel centro storico  (in Corso Cavour o in via Prione) – ha detto Guerri – abbiamo aggiunto questo ulteriore punto di informazione che si trova nel quartiere di Porta Rocca, che è fra l’altro uno dei luoghi-simboli del fallimento della giunta Federici su una materia fondamentale come la raccolta dei rifiuti”. L’inaugurazione del point è stata infatti l’occasione per invitare i cittadini del quartiere a conoscere e discutere il programma con cui Guerri si candida a sindaco della Spezia, trattando in particolare le proposte per la riorganizzazione del servizio di igiene urbana.

“Il porta a porta – ha ribadito Guerri- rende più sporca la città e crea pesanti disagi alle famiglie, che devono riempirsi le case e i terrazzi di spazzatura, depositare i rifiuti per terra davanti alle porte per poi riportare in casa i mastelli rimasti per ore esposti al “pascolo” e alle deiezioni degli animali. Con questo sistema i marciapiedi e i portici si trasformano in sequenze di microdiscariche diventando così terreno fertile per la proliferazione di topi e zanzare e offrendo un pessimo biglietto da visita ai nostri turisti. Il tutto in uno scenario di grave rischio igienico-sanitario, che penalizza in particolare le attività commerciali. La nostra proposta, molto apprezzata fra i cittadini e l’unica oggi messa in campo per offrire una via d’uscita da questa situazione, è quella che abbiamo lanciato già da molto tempo e per la quale abbiamo presentato una petizione che ha raccolto oltre seimila firme fra gli spezzini : una raccolta differenziata fatta con i cassonetti rionali differenziati, quotidianamente svuotati, videosorvegliati, regolarmente igienizzati, ubicati in luoghi idonei, per consentire ai cittadini di liberarsi dei rifiuti quando ne hanno necessità  (l’importante è che lo facciano in modo differenziato). Ovviamente a questa cosa dovranno affiancarsi un’adeguata attività di controllo contro l’abbandono irregolare dei rifiuti e la riorganizzazione dei servizi di spazzamento e lavaggio delle strade, per fare in modo che siano garantiti nei modi e con la continuità dovuti in tutta la città”.

Più informazioni su