laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Una studentessa spezzina tra i più bravi della Regione

LA SPEZIA – Da dieci anni, la Federazione dei Maestri del Lavoro d’Italia, tramite il Consolato Regionale della Liguria, promuove un concorso riservato agli studenti di terza classe delle scuole medie, della regione, con l’obiettivo di rafforzare quel filo virtuale che lega la scuola al mondo del lavoro.

Tema di quest’anno: “Scuola Lavoro è il binomio che accomuna le generazioni. Nell’anno scolastico in corso devi scegliere il nuovo indirizzo di studi: tecnico, professionale. Un mare di opportunità: quali professioni legate al mare ritieni interessanti? Esponi le motivazioni

I numerosi elaborati presentati dagli studenti liguri, sono stati esaminati da una commissione costituita da Docenti Universitari, Psicologi, Professori di Lettere, Giornalisti, Noti Rappresentanti della Comunicazione e Maestri del Lavoro.

L’assegnazione dei riconoscimenti ai vincitori si è svolta martedì 23 maggio, nella prestigiosa sala del Capitano, di Palazzo San Giorgio a Genova.

Giovedì 1 giugno, il Sindaco Massimo Federici ha accolto, nella Sala Consiliare del Comune della Spezia, Speranza Baldelli, la studentessa premiata della nostra città, che era accompagnata dalla professoressa Luisa Romagnolo e da Vittoria Capellini, Responsabile della Scuola Media “Formentini”.

Nel corso del calorosissimo incontro, il Sindaco ha invitato Speranza a riferire cosa l’avesse “ispirata” nel suo elaborato: la sua esposizione è risultata un insieme di semplicità adolescenziale unita ad una profonda maturità, non frequente in ragazzi così giovani.

Il dottor Federici si è congratulato con questa giovane concittadina, che con le sue riflessioni ha voluto “pensare al futuro” e immaginare una dimensione professionale in armonia con le sue speranze: la città sta cambiando e occorre tenere conto dei nuovi scenari legati all’ambito marino e le conseguenti possibilità occupazionali.

La “Scolarità Spezzina” ha mantenuto saldi i principi e gli obiettivi primari, che gli Istituti devono porsi come traguardo, in un contesto di forte aggregazione fra gli studenti e tutti i livelli di responsabilità: favorire la formazione delle giovani generazioni, conservando loro l’entusiasmo per tutte le “sfide” che la scuola e il lavoro porrà.

Il Consolato Maestri del Lavoro della Spezia, presente con il Console Provinciale e i Consiglieri, ha ringraziato il Sindaco della Spezia per la decennale e sentita attenzione nel Consolato Provinciale. Un particolare ringraziamento anche ai docenti e dirigenti scolastici, che hanno creduto e aderito ai nostri progetti.