laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Mostra di Francesco Vaccarone “Tra Lerice e Turbìa. Il golfo e i suoi poeti”

Più informazioni su

LERICI – “Tra Lerice e Turbìa. Il golfo e i suoi poeti” è un progetto che nasce dall’idea di compiere una riflessione sulla secolare vocazione poetica del territorio affacciato sul Golfo della Spezia attraverso un percorso interdisciplinare fra l’arte visiva di Francesco Vaccarone e l’arte poetica di quanti, dal Duecento a oggi, si sono lasciati ispirare o hanno soggiornato presso la nostra costa. Il progetto, realizzato con il contributo della Fondazione Carispezia nell’ambito del bando “Eventi Culturali 2017” e di STL – Sviluppo Turistico Lerici, ha tra i suoi partner il Comune di Lerici, il Comune di Porto Venere e il Liceo Classico Lorenzo Costa della Spezia.

“Tra Lerice e Turbìa” consente al visitatore, di compiere un percorso a ritroso fino al 1973, che trova un denominatore filologico comune nei dipinti Agavi, Gabbiani e Giro di Boa, capace di spingersi fino al luogo dell’anima dell’artista: le Cinque Terre. Un rapporto solido, costruito in oltre cinquanta anni di pittura, quello tra Vaccarone e il Golfo, che trova nuova linfa nei dipinti più recenti – dichiara Paolo Asti presidente dell’associazione culturale Startè che ha ideato il progetto – I nove inediti, realizzati appositamente per la mostra, rappresentano, da un lato un nuovo tributo al territorio e, dall’altro, quello alla Poesia e ai Poeti che dal Golfo si sono lasciati ispirare nel corso dei secoli fino ai giorni più recenti. Come Associazione culturale Startè siamo onorati che il nostro rapporto con l’artista prosegua florido negli anni.”

3

L’evento sarà inaugurato il 3 giugno alle ore 18.00 presso il Castello di Lerici durante il quale sarà possibile ammirare, fra la selezione delle opere del Maestro Vaccarone, anche nove inediti ispirati all’antologia di poesie di autori selezionati quali Dante, Petrarca, H. James, Bertolucci e Giudici solo per citarne alcuni. La mostra è corredata da un catalogo/cofanetto composto da due volumi, bilingue, di cui uno dai testi poetici e dalle opere del Maestro a esse ispirate. Le prime cinquanta copie del catalogo contengono, inoltre, una litografia dal titolo “Traversata del Golfo” di Francesco Vaccarone dedicata a Henry James realizzata su carta Fabriano e acquarellata a mano dall’autore.

“Uno dei temi più cari e ricorrenti nella biografia di Francesco Vaccarone è senza dubbio quello poetico: testimonianze di questa consonanza di ricerche artistiche sono le diverse opere dedicate, ad esempio, alla poesia polacca, cubana ed in particolare ad Ezra Pound – commenta Silvia Ferrari, coordinatrice del progetto e autrice di un testo curatoriale in catalogo – In questa occasione eccezionale, però, il Maestro ha dedicato un’importante sezione della mostra ai versi poetici di quanti hanno celebrato il territorio del Golfo dei Poeti, inaugurando con delle pennellate inedite delle tracce che speriamo non vadano smarrite ma ancora indagate nelle sue future produzioni”.

6

Francesca Manni, storica dell’arte e curatrice, anche lei autrice di un testo curatoriale in catalogo, definisce la mostra come una “rappresentazione del reale che si intreccia, si annoda alla poesia, in un dialogo continuo tra differenti linguaggi. Un ragionar per immagini, quello di Vaccarone, che si palesa in un omaggio alla sua terra e ai poeti che l’hanno abitata. Le opere, mai didascaliche o svuotate di sentimenti ma dense di emozioni reali rielaborate da Vaccarone, assecondano la sua esigenza di restituire nuova vita a una continuità poetica.”

Il progetto sarà visitabile dal 4 giugno al 16 luglio tutti i giorni – escluso il lunedì – dalle ore 16 alle ore 22 presso il Castello di Lerici con ingresso libero.

“Sono trascorsi circa 30 anni dall’ultima esposizione che il Maestro Francesco Vaccarone ha organizzato a Lerici – commenta il Sindaco di Lerici Leonardo Paoletti – Si trattava di una sua antologica, una selezione delle sue opere più significative, allestite tra le suggestive mura del nostro Castello. Oggi, come ieri, le porte del maniero lericino si aprono per accogliere una nuova mostra che porta la sua firma, Tra Lerice e Turbìa. Il golfo e i suoi poeti. Questa Amministrazione è onorata di avere l’occasione di ospitare nuovamente il Maestro Vaccarone, un artista che ha reso grande il nome di Lerici e del suo territorio in tutto nel mondo”.

“Attraverso il bando ‘Eventi Culturali 2017’ la Fondazione sosterrà venti progetti proposti da realtà attive in campo culturale, contribuendo così ad arricchire l’offerta di eventisu tutto il territorio provinciale – afferma Elda Belsito, Consigliere di Indirizzo della Fondazione Carispezia – ‘Tra Lerice e Turbìa’, unendo in un’unica iniziativa i Comuni di Lerici e Porto Venere offre un’ulteriore occasione per valorizzare il Golfo e il suo patrimonio di fonti e testimonianze artistiche e letterarie, a cui da sempre la Fondazione dedica un impegno e un’attenzione particolari”.

Il progetto si rivolge, non solo agli amanti dell’arte contemporanea, ma più in generale a tutta la popolazione del Comune di Lerici e della Provincia della Spezia e, visto il periodo estivo, anche ai turisti presenti sul territorio. La mostra è integrata da pannelli riportanti l’antologia poetica bilingue. Saranno inoltre realizzate nelle serate del 16, 23 giugno e 6 luglio dei reading di poesia recitata con ingresso libero. Il 16 giugno sarà l’attore Matteo Taranto ad incontrare il pubblico in una lettura dedicata alla poesia ligure, mentre il 23 giugno Antonio Salines, altro attore spezzino, leggerà Dante Alighieri. Il 6 luglio sarà Beatrice Schiaffino a leggere poesie e brani dei lirici romantici nella lingua originale

“Abbiamo appreso con soddisfazione che tra i progetti finanziati dalla Fondazione Carispezia vi era quello relativo alla mostra del Maestro Vaccarone che ci vede partner dell’iniziativa. – dichiara Sara Cecchini dirigente scolastico del Liceo Costa – Il Liceo Costa ha avuto tra i suoi allievi che hanno raggiunto alti traguardi anche questo grande artista; è pertanto una gradita coincidenza vedere che studenti di oggi e studenti di ieri possono incontrarsi in una felice sinergia di “destini incrociati”.

Dal 23 luglio al 10 agosto “Tra Lerice e Turbia Il golfo e i suoi poeti” sarà ospitata, a completamento del progetto, nel Comune di Porto Venere presso la Sala Mantero.

Più informazioni su