laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Una città protesa sul mare con i piedi ben piantati per terra

Più informazioni su

Alcune “pillole” del programma di Cristiano Ruggia candidato a Sindaco. 

LAVORO:

Protocollo di intesa tra Enti locali, Organizzazioni Sindacali, datoriali, cooperative, e articolazioni locali dello Stato per garanzie su pagamenti, contributi, disincentivare le gare massimo ribasso, clausola sociale per continuità lavorativa.

PORTO:

trattenere il più possibile il valore aggiunto in città senza che transiti solamente. Realizzazione potenziamento binari.

Fasce di rispetto subito a Fossamastra e al Canaletto dove trasferire viale San Bartolomeo dieci metri verso mare, oltre il muro doganale attuale, (spazio ceduto come fascia di rispetto) e nella attuale sede stradale del viale un grande parco verde attrezzato.

Primo bacino e water-front : calata Paita libera da moli, come prosecuzione della passeggiata Morin no al raddrizzamento molo Italia, solo così si supera il limite più grande della Spezia: una città di mare senza un affaccio importante sul mare, e una grande piscina con spiaggia.

DISTRETTO DELLA NAUTICA : consolidare uno dei settori traino dell’economia spezzina : realizzare una grande darsena nei carbonili Enel e connesso canale navigabile. Valorizzazione della Nautica sociale.

POLITICHE DELLA CASA:

case popolari: subito nuovo bando di assegnazione, necessita un bando dedicato per padri separati, morosità involontaria: implementare fondo salvasfratti. Canoni concordati: mantenere l’aliquota imu per i canoni concordati vantaggiosa, no alla vendita delle case comunali.

TURISMO, CULTURA :

Un unico assessorato tra turismo, cultura commercio, in modo di favorire il coordinamento delle azioni dei vari settori.

Portare anche alla stazione di Migliarina la stazione di partenza e arrivo per le 5 Terre oltre che in quella centrale, favorendo lo sviluppo delle affittacamere anche in quei quartieri, contrasto affittacamere abusive.  Turismo escursionistico/ naturalistico : collina come parco, sistema dei forti, parco delle mura, Valdurasca eccellenza del tempo libero. Camec: dedicare un piano alla esposizione permanente delle opere di proprietà comunale. COMMERCIO :

confermare stop alla grande strutture di vendita, contributi ai negozi di quartiere che sono fondamentali presidi, ampliamento area pedonale e nuovo parcheggio arsenale porta Sprugola e zona 2 giugno. Per i negozi del centro storico : possibilità di derogare al regolamento del paesaggio per concept di zona, bolkestein : ribadire il riconoscimento del valore commerciale in caso di fine della concessone.

LAVORI PUBBLICI : priorità manutenzioni, riorganizzazione settore con divisione delle funzioni. introduzione della progettazione bim. E’ giunto il momento di lavorare prioritariamente al comparto manutenzione della città. rivoluzione manutentiva. (c’era una volta il cantoniere e tutto andava meglio), piu’ manutenzione scuole.

Una casa delle associazioni. Una pista ciclabile complanare alla litoranea per arrivare alle Cinque Terre. Sentieristica spinta. Realizzare il grande intervento sulle periferie del bando nazionale: Canaletto, Fossamastra e Pagliari.

Realizzazione di nuovi ascensori pubblici di collegamento nel quartiere nelle periferie. Aumentare i fondi per il superamento delle barriere Architettoniche, sottopasso piazza Saint Bon per eliminare le code del traffico veicolare su via Fiume.

Più informazioni su