laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Operazione “Open Summer” dei Carabinieri con tre arresti durante un servizio coordinato sul territorio

Più informazioni su

LA SPEZIA – Primo giorno di controllo sul territorio da parte dei Carabinieri con il bilancio di tre arresti nell’ambito del servizio coordinato “Open Summer”. Il primo a finire in manette un 36enne del Gambia, domiciliato a Massa, nullafacente, pregiudicato. Questi è stato sorpreso mentre cedeva 2 grammi di marijuana previo pagamento di venti euro a uno studente minore sudamericano residente alla Spezia che è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore. L’africano veniva perquisito e i militari rinvenivano ulteriori dieci grammi della stessa sostanza e 13 grammi di hashish già suddivisi in dosi per lo spaccio. Sia lo stupefacente sia il denaro sono stati sequestrati. mentre il gambiese è stato associato al carcere di Villa Andreino in attesa della convalida dell’arresto.

Il secondo arresto in regime di detenzione domiciliare riguarda un pregiudicato siciliano di 51 anni, residente a Castelnuovo Magra. L’uomo risultava gravato da ordine di carcerazione emesso il 31 maggio scorso dalla procura della Repubblica della Spezia dovendo espiare 6 mesi di reclusione, il pagamento di 2.200 euro di multa comminatogli per il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare. L’uomo è stato tradotto presso la sua abitazione di Castelnuovo in regime di detenzione domiciliare.

Infine a Santo Stefano Magra a finire nella rete tesa di carabinieri un marocchino di 31 anni, senza fissa dimora in Italia, nullafacente, in esecuzione di misura restrittiva emessa dalla Corte d’Appello di Genova che disponeva la custodia cautelare in carcere per il reato di detenzione continuata di sostanze stupefacenti commesso tra i comuni di Santo Stefano Magra, Bolano e Albiano Magra.

Più informazioni su