laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Una città protesa sul mare con i piedi ben piantati per terra

Più informazioni su

Alcune “pillole” del programma di Cristiano Ruggia candidato a Sindaco. 

SPORT E TEMPO LIBERO: calcio dilettantistico: campo a 11 nell’area Montagna per le zone del ponente e nord della città.

Stadio Picco: lo stadio deve rimanere dove è, proporre nuova convenzione con Società per ampliamento e coperture.

Una grande casa per le associazioni dove possano trovare posto le sedi della maggior parte delle Associazioni della Città. 

SOCIALE: Anziani: favorire il concetto di cura e assistenza a casa, lotta alla chiusura di

altri uffici postali nelle frazioni .

Un welfare per la disabilità è uno degli obiettivi fondamentali del nostro programma inserito all’interno di una visione più ampia i definire un modello di welfare, più attento ai bisogni delle persone più deboli e fragili sia dal punto di vista sociale che sanitario. 

TRASPARENZA: andare avanti con quanto già realizzato e fare di più favorendo l’accesso alle attività e agli atti potenziando uffici e ne tecnologie

SANITÀ. Ospedale: fare squadra tra le istituzioni affinché’ nel 2020 sia operativo il nuovo S. Andrea al Felettino, favorire la telemedicina da parte per i medici di famiglia. Pronto soccorso pediatrico estensione operatività 24 ore su 24. Istituzione della guardia medica pediatrica. Indispensabile una struttura Hospice anche alla Spezia.

PARTECIPAZIONE: Costituire e istituzionalizzare subito Comitati di quartiere o di frazione.

AMBIENTE/TERRITORIO,RIFIUTI: Potenziamento e miglioramento raccolta differenziata. No a saturnia come discarica di servizio, ma bonifica e messa in sicurezza delle discariche presenti sul nostro territorio. Bonifiche: avviare immediatamente quella di Enel, completare quelle di Pitelli e ex Ip e campo in ferro. Migliorare i monitoraggi ambientali. Fognature: dopo aver collegato alla fognatura pubblica la città collegare i borghi collinari: San Venerio, Isola, Pitelli, Montalbano, Sarbia, Strà, Foce, costa di Murlo ecc.

TRASPORTI: la metropolitana leggera è possibile, è fattibile tecnicamente come ha ribadito anche Rfi.

Incrementare il TPL in città. ATC pubblica.

Realizzazione pista ciclabile verso le Cinque Terre. Realizzare il progetto “arco e le frecce” per la sentieristica.

Stazione di partenza e di arrivo per le Cinque terre dalla stazione di Migliarina ; si garantirebbe così un impulso turistico alla ricettività anche in periferia

AGRICOLTURA: rilancio in collina grazie allo stop di nuove costruzioni sostegno all’agricoltura e alla filiera corta, lo sviluppo della campagna urbana (terreni comunali dati in concessione ad aziende o cittadini) la partenza della “banca della terra” terreni di proprietà privata conferiti in un “fondo pubblico “e messi a bando per la concessione sempre ad aziende o cittadini per coltivarli. La tutela del territorio grazie al presidio dei conduttori di terreni agricoli.

PATRIMONIO presa in possesso della ex lavanderia a Cadimare e del campetto da calcio, Marola: portare avanti i lavori per attrezzare l’area di porta Marola interna all’arsenale con un percorso partecipato. Portare avanti il masterplan di ponente. Acquisizione degli immobili delle associazioni d’arma di viale Amendola. Ex polveriera Valdurasca: valorizzazione di questo straordinaria area che permetterebbe la rinascita della intera valle attraverso un parco con funzioni ricettivo turistiche ricreative ambientamene sostenibili.

SISTEMA VALORIALE: antifascismo come valore fondante, no ai revisionismi, si alla solidarietà !!!, completare la “casa della memoria della resistenza” di via Valle.

Continuare a seguire l’iter per il conferimento della Medaglia d’Oro al Valor Militare alla città in luogo di quella d’argento. Continuare a portare avanti la proposta di istituzione della giornata del riscatto nazionale del 9 settembre.

Garantire la laicità dello Stato e proseguire le attività di sensibilizzazione contro ogni forma di discriminazione.

Più informazioni su