laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Nasce la App Sun, creata dai ragazzi coinvolti nel progetto sull’uso consapevole dei Social Network

Più informazioni su

Assessore Cavo, “Strumento utilissimo per combattere fenomeni pericolosi come il cyberbullismo”.

GENOVA – Nasce la nuova applicazione per smartphone e tablet del progetto “SUN – Smart Use of Network”, la nuova piattaforma interattiva che raccoglie esperienze, consigli, informazioni e contatti, su un uso corretto dei social network. A realizzarla gli studenti dell’istituto Montale, nell’ambito dell’omonimo progetto Sun, avviato nelle scuole per la responsabilizzazione dei ragazzi sull’uso dei social network, progetto voluto da Regione Liguria e attivato con la collaborazione della Polizia di Stato e della direzione regionale scolastica. A presentare l’applicazione all’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo, oggi all’Istituto Montale, è stato un gruppo di studenti (Mirko, Alice, Giulia, Victoria, Arianna, Lorenzo, Luca e Francesca), della classe 3H del Montale – che, dopo aver partecipato al progetto durante l’anno scolastico, l’ha realizzata con l’aiuto dei programmatori della Scuola di Robotica.

“L’entusiasmo di questi giovani – spiega l’assessore Cavo – è la dimostrazione del fatto che il progetto Sun ha colto nel segno, riuscendo anche a stimolare la loro creatività e il loro talento. Questa app sarà utilissima per i ragazzi anche per mettersi in guardia tra loro rispetto ai rischi legati all’uso dei social e di internet. Avere una App a disposizione, fatta con i ragazzi e dai ragazzi, con informazioni pratiche su come comportarsi è un passo avanti importante per combattere fenomeni come il cyberbullismo o la ‘blue whale’”.

Durante l’estate saranno completati gli ultimi passaggi per rendere operativa la App, i cui contenuti dovranno essere validati dalla Polizia Postale, in modo da renderla disponibile a ottobre per i modelli Android.

La App costituirà anche uno strumento utile per le istituzioni e le forze dell’ordine per monitorare e intercettare i fenomeni negativi e i pericoli che si diffondono attraverso internet e i social network, per capire come affrontarli e quali azioni mirate mettere in campo.

I contenuti della App sono stati prodotti dagli oltre 250 studenti di tutti gli istituti liguri che durante l’anno scolastico 2016/2017 hanno partecipato al progetto Sun e, tra febbraio e aprile di quest’anno, ai laboratori realizzati dalla Scuola di Robotica con l’obiettivo di formare gruppi di ragazzi in grado di operare come mèntori, secondo il principio dell’insegnamento tra pari (peer-to-peer), all’interno e fuori dalle scuole quali punti di riferimento per l’informazione e la consulenza di base sulle tematiche della sicurezza in rete. Un aspetto, quello dei laboratori e della peer education, che sarà potenziato nella prossima edizione del progetto Sun con il coinvolgimento di un numero maggiore di scuole su tutto il territorio regionale.

Più informazioni su