laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Spiagge, raddoppiano i finanziamenti per la pulizia, la sicurezza e per l’accessibilità

Più informazioni su

Assessore Scajola: risposte concrete in vista dell’estate a favore dei cittadini e delle persone disabili.

GENOVA – Raddoppiano i finanziamenti stanziati da Regione Liguria a favore della pulizia, della sicurezza e dell’accessibilità alle spiagge per i portatori di handicap. Si è passati infatti da poco più di 180.000 euro nel 2014 a 328.000 euro nel 2017. Lo comunica l’assessore regionale all’Urbanistica  e Demanio Marco Scajola.

In vista dell’estate sono 18 gli interventi che sono stati previsti su arenili e pontili pubblici.

“Dal 2015 quando la nostra amministrazione si è insediata le cose sono cambiate, con una costante crescita degli investimenti e oggi abbiamo raggiunto il massimo impegnando quest’anno 328.384 euro per la pulizia, la sicurezza, il miglioramento dell’accessibilità alle spiagge e ai pontili pubblici per i portatori di handicap – sottolinea Scajola –  Inoltre con la modifica alla Legge regionale 13 del 2008 abbiamo previsto la possibilità di finanziare i comuni che hanno una percentuale di spiaggia libera maggiore del 30%”.

In media i contributi regionali coprono tra il 40 e il 60% del costo degli interventi. “L’impegno della Regione  su sicurezza e accessibilità è cresciuto in questi anni – continua l’assessore Scajola – e ha consentito di attivare interventi sempre maggiori da parte dei comuni. Da quest’anno poi abbiamo deciso di intervenire anche per il miglioramento dell’accessibilità ai pontili pubblici per i disabili, una misura doverosa perché vogliamo che coloro che hanno gravi problemi di mobilità possano usufruire non solo del maggior numero di spiagge possibile, ma anche imbarcarsi tranquillamente per raggiungere località altrimenti inaccessibili o praticare attività con i natanti che permettano di uscire in mare in autonomia. Complessivamente con gli ultimi finanziamenti si attiveranno interventi per oltre un milione di euro”.

Più informazioni su