laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Capitaneria di Porto: numerose operazioni di assistenza e soccorso in mare

Più informazioni su

LA SPEZIA – Nella giornata odierna, la Capitaneria di porto – Guardia Costiera della Spezia ha coordinato le seguenti operazioni di assistenza e soccorso in mare.

Alle ore 11:40 perveniva alla Sala Operativa della Capitaneria di porto della Spezia una richiesta di assistenza da parte di un imbarcazione di 7 metri, con quattro persone a bordo, di cui un bambino di due anni, con il motore in avaria, nella acque antistanti Punta Corvo; sul posto veniva dirottato il battello pneumatico GC A69, il cui personale provvedeva a trasferire a terra i passeggeri mentre il conduttore dell’unità riusciva, dopo vari tentativi, a far ripartire il motore dirigendosi presso il proprio posto d’ormeggio costantemente monitorato, durante la navigazione, dal personale della Sala operativa della Guardia Costiera Spezzina.

A seguire, intorno alle ore 12:40, tramite numero blu 1530, perveniva un’ulteriore segnalazione di un bagnante caduto sugli scogli tra lo stabilimento “Eco del Mare” e la spiaggia di Fiascherino, il quale a causa della caduta accidentale aveva difficoltà a camminare; sul posto interveniva quindi il battello pneumatico GC A69 il cui personale provvedeva a recuperare il bagnante ed a trasferirlo presso la banchina del porto di Lerici dove veniva affidato alle cure del 118 per il successivo trasporto all’pronto soccorso.

Intorno alle ore 15:35 una nuova segnalazione veniva indirizzata alla Sala Operativa della Guardia Costiera spezzina. Due unità, una a vela impegnata in una regata ed un gommone, erano infatti entrate in collisione al largo dell’isola del Tino, per cause in corso di accertamento. L’unità a vela, a causa della falla riportata nell’urto, poco dopo affondava su un fondale di circa 20 metri. Gli occupanti delle due imbarcazioni, in tutto sei persone, venivano nell’immediatezza recuperate da un’altra unità che si trovava nei pressi dell’accaduto, in costante contatto radio con la sala operativa della Guardia Costiera della Spezia. Sul posto dirigeva intanto a tutta velocità la motovedetta SAR CP 865 e la Raf 06 dei Vigili del Fuoco. Tutte e sei le persone, venivano quindi trasferite in sicurezza dalla motovedetta della Capitaneria di Porto presso la banchina del molo Italia ove ad attenderli c’era già un’ambulanza del 118 pronta a dirigersi verso il locale pronto soccorso per gli accertamenti del caso. L’unità dei Vigili del Fuoco provvedeva nel mentre a rimorchiare in porto il gommone sinistrato.

Con l’occasione, si ricorda che è sempre attivo il numero blu 1530 per le emergenze in mare, attivo 24 ore su 24.

Più informazioni su