laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Si riscrive la storia alla Spezia

Il Centrodestra con Pierluigi Peracchini vince e va al ballottaggio con Paolo Manfredini Centrosinistra.

LA SPEZIA – Si sono appena chiusi i seggi e già si scaldano i motori tra le varie forze politiche: si cerca di strizzare l’occhio a questo o a quello per vincere al ballottaggio del 25 giugno prossimo.

L’enigma è Forcieri, che scendendo in campo all’ultimo, con una lista civica, si è posizionato sul podio al terzo posto. Con chi andrà?

Pierluigi Peracchini intervistato questa mattina in Comune . «Ho incontrato nel corso della mia campagna elettorale dei pensionati che sono costretti a mangiare una volta sola al giorno, perchè hanno il minimo di pensione. Questo non è accettabile in una società civile. Mentre spendiamo troppo per gli immigrati. C’è qualcosa da rivedere e in fretta. Vogliamo essere il punto di riferimento delle persone per bene, che hanno bisogno e sono state trascurate. Spezia è ormai una città in disgrazia, buia. Noi possiamo essere le stelle, i punti di riferimento, perchè non abbiamo interessi da tutelare, ma solo la volontà di risolvere i problemi».

Elenca poi alcuni dei punti principali del proprio programma:

ciclo dei rifiuti: un nuovo sistema di raccolta a servizio dei cittadini;

sicurezza: monitoraggio costante del territorio, potenziamento dei Vigili urbani e creazione dei Vigili di quartiere;

piano straordinario della casa: per dare risposte concrete, visto che oggi ci sono oltre 2000 domande di alloggi;

lavoro: Spezia capitale mondiale degli yacht può diventare realtà;

rilancio della difesa, con investimento sul polo universitario;

turismo: miglioramento dall’accoglienza, rilancio del sistema museale e delle grandi opere.

Sicuramente nei prossimi giorni si apriranno grandi trattative. Per ora si registra la sconfitta dell’Amministrazione uscente, bocciata dagli elettori.

Claudia Verzani