laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Peracchini risponde alla “sfida” lanciata da Manfredini

Più informazioni su

LA SPEZIA – “Dopo aver sfidato la pazienza degli spezzini in qualità di membro della più mediocre amministrazione che la storia della nostra municipalità ricordi, dopo essere sfuggito durante tutta la campagna elettorale a qualsiasi tipo di confronto faccia a faccia, ora Paolo Manfredini si dice finalmente pronto alla sfida. Bene. La faremo mercoledì prossimo ripresi dalle telecamere di Rai Tre, la cui richiesta di convocazione forse è sfuggita allo staff di Manfredini.” Così Pierluigi Peracchini risponde alla richiesta di un confronto lanciato attraverso i social da parte del candidato scelto dal Partito Democratico che, dopo la sconfitta patita amaramente la settimana scorsa, insegue ora con oltre sette punti e mezzo di distacco in attesa del ballottaggio del 25 giugno prossimo.

“In quel Io sono pronto – affermato da Manfredini c’è tutta la manifestazione del narcisismo di Raffaella Paita che ha già mostrato anche in questa campagna elettorale tutta la sua tossicità politica.” – prosegue Peracchini che poi puntualizza: “Che siamo pronti e capaci la nostra coalizione lo ha dimostrando amministrando da due anni la regione Liguria con il consenso sempre maggiore da parte dei liguri e degli spezzini. Tutta la mia vita è stata animata, e sempre la sarà, dalla volontà di ascolto e confronto degli e con gli altri, a questo devo la mia crescita sia sul piano umano che professionale. Del resto i danni compiuti dalla giunta Federici, di cui Manfredini è stato un autorevole rappresentante interpretandone oggi un elemento di continuità, dimostrano quanto siano stati sordi nell’amministrare la città nei confronti delle richieste degli spezzini e, al contempo, incapaci di vedere i disastri che stavano realizzando. Del resto – conclude Peracchini – il confronto a partire dal prossimo 25 giugno lo faremo in consiglio comunale tu, caro Manfredini, seduto tra i banchi della minoranza, io impegnato nel cambiamento della nostra città al quale tutti gli spezzini potranno assistere giorno dopo giorno.”

peracchini

Più informazioni su