laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Sulle vie della transumanza

Più informazioni su

Con Mangia Trekking da Val di Vara e Lunigiana in Appennino nei territori delle greggi.

LA SPEZIA – Si tratta di un altro invito verso il camminare e conoscere, che l’associazione dell’alpinismo lento rivolge agli abitanti dei luoghi tra Liguria, Toscana ed Emilia, sul cammino tra i Parchi del Mare e della Montagna. Infatti vivere in città e relazionarsi con tante persone, spesso porta ad apprendere che al giorno d’oggi, alcuni effettuano viaggi in terre straniere e lontane, e magari poi non visitano e non conoscono bellissimi luoghi poco distanti da “casa loro”. Così, legata allo studio della cultura e delle tradizioni dei territori tra il mar ligure e la montagna appenninica, l’associazione Mangia Trekking nei giorni scorsi ha effettuato un’attività di alpinismo lento denominata: “Sulle vie della transumanza”.

MANGIA-TREKKING-3

Lo scopo dell’iniziativa era appunto quello di proporre alle persone, attraverso un’antica tradizione locale e significative immagini, di indossare zaino e scarponi e recarsi a visitare quelle suggestive montagne vicine, comprese tra la Val di Vara, la Lunigiana e l’Emilia. Luoghi ove lungo le vie naturali, avveniva la transumanza, la migrazione stagionale delle greggi. Terre incontaminate e suggestive di alpeggio, ove si tramandava una usanza risalente alla preistoria, che nei secoli scorsi ha caratterizzato anche la vita dei pastori del luogo, i quali non potevano certo contare sulla presenza delle strutture tipiche dell’allevamento moderno, per esempio gli impianti di foraggiatura, mungitura e refrigerazione del latte. Dalla Val di Vara, dalla Lunigiana, e dalla bassa Emilia, dove da straordinari ed antichi paesi costruiti sulla dorsale appenninica, avveniva la monticazione primaverile e la demonticazione autunnale. Per osservare il fascino di quei territori di crinale che la moderna zootecnia sembra aver condannato a vivere in solitudine, ma che un giusto e sano alpinismo lento per tutti, camminando nell’antica tradizione, può sempre, oggi più che mai, far vivere e valorizzare.

Più informazioni su