laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

XXVI Rassegna Internazionale d’Organo Città della Spezia

Più informazioni su

Progetto selezionato dal bando “Eventi Culturali” 2017 della Fondazione Carispezia

Venerdì 16 giugno 2017, ore 21:15

La Spezia, piazza Sant’Agostino – Chiesa Santi Giovanni e Agostino

Concerto d’organo di Gabriele Giacomelli

Musiche di Frescobaldi, Anonimo XVII secolo, Feroci, Bellini, Casamorata, Maglioni, Puccini, Verdi

Si conclude, con il concerto dell’organista Gabriele Giacomelli, la XXVI Rassegna Internazionale d’Organo Città della Spezia, progetto che si avvale della collaborazione del Comune della Spezia e del contributo della Fondazione Carispezia nell’ambito del bando “Eventi Culturali” 2017.

Venerdì 16 giugno, alle ore 21.15, presso la Chiesa Santi Giovanni e Agostino della Spezia si terrà il concerto di Gabriele Giacomelli, che eseguirà un programma che saprà esaltare le caratteristiche dell’organo Serassi del 1823 che può essere considerato lo strumento ottocentesco per eccellenza, nonostante la sua complessità e articolazione lo rendano particolarmente adatto anche all’esecuzione di musica seicentesca e settecentesca.

Partendo dalla musica rinascimentale e del primo barocco di compositori come Frescobaldi e Feroci il programma si snoderà all’interno della musica bandistico-operistica tipica dell’Ottocento attraverso le opere di compositori quali Bellini, Puccini e Verdi. Verranno eseguiti brani scritti direttamente per organo o trascrizioni di opere come era in voga in quel particolare momento storico.

L’organista, Gabriele Giacomelli, si è diplomato in pianoforte e in organo presso il conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, si è perfezionato con S. Innocenti e ha partecipato a corsi d’interpretazione tenuti da L. F.Tagliavini, M. Radulescu e H. Vogel. Svolge un’intensa attività concertistica in Europa e in America. È direttore artistico della rassegna “O flos colende. Musica sacra a Firenze” e del Festival Zipoli. È membro della commissione artistica dell’Accademia di Musica Italiana per Organo di Pistoia e Ispettore onorario del Ministero per i Beni Ambientali e Culturali per la tutela e il restauro degli strumenti musicali antichi della città di Firenze. Collabora da tempo come musicologo e organizzatore di eventi con istituzioni come il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra della Toscana, il Ravenna Festival, gli Amici della Musica di Firenze e di Perugia. È docente di Storia della Musica presso il Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna.

L’organo della chiesa dei SS. Giovanni e Agostino è stato costruito dalla ditta Fratelli Serassi di Bergamo nel 1823. È collocato sopra l’ingresso in cantoria lignea con parapetto dipinto. Cassa lignea di stile neoclassico, addossata al muro. Prospetto ad unica campata, sormontato da lunette dipinte raffiguranti due angeli. 23 canne di facciata disposte a tre cuspidi con bocche allineate e labbri superiori a mitria. Canna centrale: Do1 del Principale 8. L’organo è stato restaurato nell’ottobre 1893 da Pietro Asinelli, con l’aggiunta di un mantice “a compensazione”. Un successivo intervento, restaurativo e migliorativo, ad opera di Gaetano Cavalli di Lodi, è datato 1909.

Ingresso libero.

Prossimi appuntamenti

domenica 18 giugno ore 17:00

La Spezia, via XX Settembre

Chiesa Sacro Cuore di Gesù

Ferruccio Bartoletti

Lezione-concerto sull’opera organistica di Johann Sebastian Bach

Più informazioni su