laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Decolla il turismo enogastronomico in barca alla scoperta dei muscoli nei vivai

Scommessa lanciata da Cooperativa Mitilicoltori e Associazione “Per Il Mare”.

LA SPEZIA – Come far conoscere i muscoli dei vivai spezzini a italiani e stranieri e ai crocieristi? Semplice: promuovere il turismo in barca. Il progetto di turismo enogastronomico è stato lanciato dall’associazione di promozione sociale senza scopo di lucro «Per il Mare» guidato da Luigi Martinucci e dagli altri due soci Massimo ed Erika. Martinucci ha recuperato il Moby Dick, un vecchio peschereccio battente bandiera olandese per lanciarsi in questa avventura.

7

Non solo attività per i ragazzi diversamente abili, ma anche promuovere l’attività di turismo in barca, facendo assaggiare ai turisti le specialità enogastronomiche spezzine, a cominciare dai muscoli che verranno fatti assaggiare a bordo insieme a pezzi di focaccia spalmati da pesto, il tutto innaffiato da ottimo vino bianco delle 5 terre.

3

Da venerdì prossimo scatteranno le escursioni settimanali con visita agli allevamenti di muscoli nei pressi della diga e un componente della Cooperativa Mitilicoltori spiegherà la lavorazione del muscolo e tutti i segreti dell’antico mestiere di muscolaio. A bordo del Moby Dick, i rappresentanti della Cooperativa di santa Teresa Federico Pinza (direttore della struttura), Paolo Varrella (esperto di ostriche) e Angelo Majoli hanno spiegato  come l’impianto di depurazione e stabulazione di Santa Teresa è stato rinnovato e oggi grazie alla ottima qualità delle acque, sia i muscoli sia le ostriche possono considerarsi sicure e commestibili grazie alla catena del freddo.

2

«Tant’è vero – ha detto Pinza – che serviamo le catene di supermercati di tutto il nord ovest». E dal connubio Cooperativa-Per Il Mare, l’idea è quella di trasformare in  annuali le escursioni in barca tra i vivai non solo tra i turisti italiani e stranieri molto interessati, ma anche tra gli italiani. Proprio gli spezzini si sono rivelati poco conoscitori dei vivai, la cui tradizione supera i cent’anni». Damiano Pinelli, presidente del Sistema turistico locale è molto ottimista sulla promozione di questa iniziativa. «Sosterremo questa idea con i tour operator e gli alberghi. I turisti vogliono vivere esperienze uniche e questa iniziativa «Per Il Mare» viene incontro alle esigenze dei turisti che vogliono vivere esperienze uniche».

6

Anche per Fabrizio Trivelloni, direttore di Nh Hotel e presidente turismo di Confindustria – questa proposta sarà fatta conoscere agli ospiti dell’albergo: si tratta di una iniziativa validissima rispetto al turismo balneare e che in contrerà il favore di tanti». Per Chiara Tenca, addetta alle pubbliche relazioni del tour operator spezzino Arbaspàa, l’iniziativa è molto importante perché va incontro alle ultime tendenze del settore turistico: regala infatti ai visitatori un’esperienza autentica che permette loro di comprendere e conoscere le tradizioni del territorio, il suo spirito, le sue caratteristiche, i suoi profumi, i suoi sapori, i suoi colori: in una parola: viverlo. Da anni portiamo avanti partnership con realtà di questo genere, appoggiandoci a fornitori della provincia della Spezia per organizzare tour in grado di accontentare i gusti più disparati».

5

Anche la clientela luxury degli alberghi è interessata fortemente a questo tipo di escursioni con pranzo a bordo Lo dice Gianluca Giannecchini, responsabile marketing e comunicazione del Grand Hotel di Porto Venere. «Anche chi ha prenotato camere di lusso vuole vivere il territorio e il mare e questo tipo di turismo enogastronomico in barca viene incontro alle loro esigenze. Un connubio che avrà sicuramente successo». Tornando al turismo in barca, Martinucci e soci pensano a un turismo enogastronomico in barca per tutto l’anno e pensano di utilizzare una seconda imbarcazione chiusa adatta per il periodo invernale.

1

L’appuntamento con Moby Dick è tutti i venerdì con partenza dal Mirabello alle 10 e rientro alle 14,30 dopo un a visita agli allevamenti, una gita sino a Porto Venere e intorno alla Palmaria e pranzo a bordo, per un  prezzo tutto compreso di 45 euro (ridotti per i bambini).

4