laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Giovedì sera Sonia Viale e Stefania Pucciarelli visiteranno le zone più degradate della città

«Insicurezza diffusa soprattutto per le donne, e business sulla pelle degli immigrati». 

LA SPEZIA – «Una città a misura di donna». È questo il progetto dell’assessore regionale alla sanità Sonia Viale e del consigliere regionale Stefania Pucciarelli, entrambe esponenti di spicco della Lega Nord Liguria, che domani sera visiteranno le zone più degradate di Spezia per denunciarne la situazione di grave insicurezza, soprattutto per il genere femminile.

«Partiremo dal Centro Allende – spiegano – Giovedì alle ore 21, e attraverseremo i quartieri e le vie dove la cattiva amministrazione del Partito Democratico ha portato solamente degrado e insicurezza. In quei quartieri dimenticati dalla retorica radical chic del PD sono soprattutto le donne a temere per la propria incolumità, e non passa giorno che non si parli dell’apertura di un qualche centro di accoglienza. Infatti gli extracomunitari sbarcati dalla Libia non vengono certo messi sotto casa dell’amministratore buonista di turno, ma sempre nelle periferie, dove la brava gente che si lamenta viene etichettata come razzista. Con la nostra visita vogliamo dire ai cittadini che una Spezia diversa, a misura di donna e sicura, è possibile: basta darci fiducia il 25 giugno».

Per chi volesse partecipare a questa originale passeggiata, l’appuntamento è alle 21 presso il Centro Allende di La Spezia.