laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Conti: «Riflessioni post elezioni»

Più informazioni su

Enrico Conti Direzione PD La Spezia.

LA SPEZIA – Le sconfitte non piacciono ad alcuno ma spesso sono salutari perchè ti inducono alla riflessione. Preliminarmente un in bocca al lupo ed un auspicio di buon lavoro al nuovo sindaco di centro destra Pierluigi Peracchini sperando che la città possa avvantaggiarsi delle sue competenze specie in materia di lavoro…merce preziosa di questi tempi.

Su cosa deve riflettere il PD ? Le riflessioni sono tante ad esempio che sempre più il clima nazionale della politica sensibilizza anche le partite locali ma questo non può e non deve diventare uno schema giustificativo perchè ,come dice giustamente Federica Pecunia in una intervista, non sono stati colti quanto meno due problemi che stanno a cuore agli spezzini e cioè il problema della immigrazione percepito come un problema nel campo della sicurezza sociale ed il problema della spazzatura e del suo smaltimento. Personalmente su queste tematiche avevo presentato due mozioni che non sono state neppure portate alla attenzione del consiglio comunale. Quindi qualcuno all’interno del PD aveva compreso  quante e quali problematiche  avessero gli spezzini ma un eccesso di attenzione alla gestione del potere da parte di alcune componenti del partito hanno fatto sì che più delle problematiche dei cittadini ,che avevo individuato, trovassero maggior spazio alla discussione le contrapposizioni di area che hanno dato come frutto un brusco calo del 12%.

Tali schemi non sono più riproponibili vanno individuate le soluzioni dei problemi quotidiani non limitandoci nei prossimi anni ad una sterile opposizione di maniera  rinverdendo le problematiche fasciste quando proprio la Lega ha fatto incetta di preferenze proprio nei bastioni che furono roccaforte dell’allora PCI. Gli spezzini ,si proprio loro che sono medaglia d’oro, hanno sentenziato che al centro destra non è più riconducibile il concetto di fascismo…in realtà lo hanno sentenziato anche i francesi con la sola presenza in parlamento della Le Pen.

E’ sulla soluzione dei problemi che si vince e magari su una maggiore presenza sui territori di chi ha alte cariche istituzionali che in tutta sincerità sembra quasi che si siano limitate  a fare il compitino in sede di campagna elettorale con un paio di apparizione ma nessuna iniziativa continuativa sul territorio per affermare una supremazia che doveva essere recuperata in quanto ormai da diversi anni questa giunta aveva sì una larga maggioranza numerica in sede consigliare ma non aveva più la maggioranza politica perchè nel momento che non si è stati in grado di trattenere due alleati come rifondazione comunista e SEL che insieme nel 2012 hanno contribuito nella misura dell’8% ha lasciato un sindaco, eletto con il 53% dei consensi al primo turno, con una percentuale politica del 45% certi errori ,sommati ad altri che rimando per brevità ad una ulteriore trattazione ,alla fine ti presentato sempre il conto..e questa volta è stato assai salato.

Enrico Conti Direzione PD La Spezia

Più informazioni su