laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Pray4Charlie, anche alla Spezia e in Liguria

Più informazioni su

LA SPEZIA – Un mare di preghiera si sta innalzando da tutta Europa per la salvezza di Charlie Gard, per la sua famiglia e per evitare che vengano uccisi bambini ed ammalati o disabili considerati al di sotto degli standard della qualità della vita.

E’ un movimento spontaneo, appena nato, senza alcun appoggio, e già in forte crescita, che trova riferimento nel sito web http://pray4charlie.com/ e nella corrispondente pagina Facebook www.facebook.com/Pray4CharlieEurope/.

Decine e decine sono le veglie già organizzate in Italia, da Tolmezzo a Molfetta, da Torino a Rimini. Si tratta di adorazioni eucaristiche, rosari, veglie, Messe, vespri, tutte accomunate dalla finalità che venga lasciata a Charlie Gard la libertà di vivere. Il monastero Corpus Domini di Cento (Fe) dedica l’intera giornata di sabato 1 luglio alla preghiera per Charlie Gard.

Adesioni sono giunte già dall’estero. Questa sera, giovedì, alle 21, presso la grotta di Masabielle, a Lourdes, si terrà una veglia di preghiera per il bimbo inglese. Domani, venerdì, a Tirana, presso la cattedrale di San Paolo, in occasione del settimo anniversario della fondazione di Provita Albania ci saranno un’adorazione eucaristica ed una Messa con intenzione per Charlie Gard.

Numerose altre veglie sono in via di definizione e il calendario e la mappa sono in continuo aggiornamento: http://pray4charlie.com/eventi/

Sempre più viva è la consapevolezza che con Charlie Gard – che non è malato terminale e sul quale non c’è alcun accanimento terapeutico – si segni il passaggio da un ingannevole e inesistente “diritto a morire” ad un “dovere di morire” per chiunque non viene considerato degno, ovvero sufficientemente produttivo. Questo potere dello Stato sulla vita e la morte delle persone evoca gli spettri delle peggiori dittature del secolo scorso.

Numerose sono le adesioni già pervenute da tutta la Liguria.

Per ulteriori informazioni, oltre al sito e alla pagina Facebook, è attivo l’indirizzo email: pray4charlie@gmail.com.

Più informazioni su