laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Riciclaestate 2017: si consolida l’impegno Legambiente e Conai per un’estate più pulita

Più informazioni su

GENOVA – Torna in Liguria la quinta edizione di Riciclaestate, la campagna di sensibilizzazione ed informazione sui temi della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio realizzata da Legambiente Liguria e CONAI, Consorzio Nazionale imballaggi, che vede il sostegno di COOP Liguria e il patrocinio della Regione Liguria. Dal 2 Luglio al 31 Agosto si svolgerà un vero e proprio tour con 44 eventi, due per ognuno dei 22 Comuni coinvolti, che prevede la realizzazione di laboratori e giochi sul riciclo per le fasce di età 5/16 anni e la distribuzione di materiale informativo.

Una campagna che rilancia l’ormai consolidato impegno di Legambiente e CONAI nel promuovere la raccolta differenziata. Un lavoro di lungo periodo che ha permesso di raggiungere risultati importanti in diverse zone della Liguria, come confermato dalla dgr 448/2017 della Regione Liguria e attraverso l’elaborazione dai dati della campagna Comuni Ricicloni 2017, dove vengono indicate le migliori amministrazioni nel campo della differenziata: mentre ai primi posti risultano i Comuni del savonese Giusvalla, Giustenice e Cosseria (con percentuali tra l’81 e l’83% di differenziata), al quarto posto si conferma Cairo Montenotte, borgo del savonese di oltre 13mila abitanti, che è riuscito a superare l’80%. Spiccano tra le amministrazioni virtuose: Sestri Levante, che riesce a raggiungere il 14° posto con il 75% di differenziata, e Bordighera, al 25°, con oltre il 71% (vedi tabella allegata). Una tendenza sicuramente positiva, come già evidenziato dall’Osservatorio ligure sui rifiuti, che ha permesso di raggiungere la quota regionale del 43,19%, in crescita di quasi 5 punti percentuali rispetto al 38,63% del 2015 e di 8 punti rispetto al 35,90% del 2014.

Ogni Comune aderente alla campagna ha inserito gli eventi di Riciclaestate anche nella programmazione turistica dedicata a chi frequenterà il territorio e potrà affrontare così il tema della raccolta differenziata, che nella nostra regione deve crescere per raggiungere gli obiettivi di legge.

“È necessario continuare ad investire nella comunicazione ai cittadini e agli enti locali  – ha affermato Santo Grammatico, Legambiente Liguria – affinché migliorino ancora i parametri di raccolta differenziata e invio al riciclo dei materiali post consumo. La gestione dei rifiuti, in un ottica di economia circolare, deve velocemente uscire dall’emergenza anche per evitare che i cittadini continuino a subirne i costi. È necessaria una grande alleanza tra enti locali, società civile e imprenditoriale per raggiungere questi obiettivi”.

“Anche quest’anno CONAI ha voluto sostenere questa importante iniziativa di Legambiente – afferma Luca Piatto, responsabile Area Rapporti con il Territorio di CONAI – che ha il pregio di mantenere alta l’attenzione sulle tematiche ambientali, con particolare riferimento all’importanza della separazione domestica e alla raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio, primo passo fondamentale e indispensabile per l’avvio a riciclo dei materiali. Tutto ciò acquista ancora maggiore importanza in Liguria, dove gli standard di raccolta rilevano ancora un lieve ritardo rispetto ad altre realtà del Nord Italia”.

“Da quando questa Giunta regionale si è insediata abbiamo lavorato moltissimo per riuscire a riallinearci con gli obiettivi europei –sottolinea l’Assessore regionale al ciclo dei Rifiuti, Giacomo Giampedrone – e a superare il gap esistente tra quella che era stata definita dalla Commissione parlamentare di inchiesta sui rifiuti come una gestione arcaica e la necessità di aumentare i livelli di raccolta differenziata  a fronte di un’elevata produzione pro capite di rifiuti. Oggi, a distanza di due anni, sono stati compiuti molti passi avanti sulla base anche della Legge regionale 20 del 2015 che prevedeva obiettivi di riciclaggio e di raccolta differenziata da conseguire sulla base dei programmi che i Comuni dovevano presentare. Da allora ad oggi la raccolta differenziata in Liguria è cresciuta di 5 punti percentuali, raggiungendo la quota del 43,19%, rispetto al 38,63% del 2015 e di 8 punti rispetto al 35,90% del 2014. In aumento anche i Comuni che hanno superato la percentuale del 65% di raccolta differenziata oggi sono 63, erano 32 nel 2015 e 16 nel 2014. A questo si deve aggiungere il calo della produzione totale di rifiuti di quasi 34.000 tonnellate. Chiaramente resta ancora molto lavoro da fare, soprattutto a Genova, dove in questi anni la raccolta differenziata è diminuita e si è fermata al 32,89%, ma crediamo che l’impulso dato da Regione stia producendo notevoli effetti”.

Riciclaestate 2017 è promosso da Legambiente Liguria e CONAI e vede il sostegno di COOP Liguria e il patrocinio della Regione Liguria.

Per informazioni e contatti:
Legambiente Liguria – Santo Grammatico –  329.2337974

Comuni che hanno raggiunto e superato il 65% di RD (Fonte: Campagna Comuni Ricicloni, Legambiente 2017)

n Prov. COMUNE Popolazione

31/12/2016

Produzione totale
[kg/anno]
Produzione pro capite

[kg/ab anno]

Percentuale raccolta differenziata %
1 SV Giusvalla 420 125.355 298 83,60%
2 SV Giustenice 987 274.620 278 81,61%
3 SV Cosseria 1081 346.399 320 81,15%
4 SV Cairo Montenotte 13205 5.238.600 397 80,44%
5 SV Garlenda 1240 548.400 442 80,02%
6 SV Altare 2094 601.282 287 78,37%
7 SV Piana Crixia 806 219.398 272 78,30%
8 SP Follo 6337 1.914.482 302 77,22%
9 SV Dego 1967 570.986 290 77,22%
10 SV Ortovero 1576 427.980 272 77,11%
11 SP Castelnuovo Magra 8410 3.527.252 419 76,80%
12 SP Carro 541 222.452 411 76,56%
13 SV Nasino 201 76.191 379 76,28%
14 GE Sestri Levante 18511 11.488.878 621 75,76%
15 SV Boissano 2487 542.363 218 75,73%
16 IM Seborga 309 187.037 605 74,93%
17 SV Arnasco 634 196.432 310 74,22%
18 SV Albisola Superiore 10067 4.531.376 450 73,78%
19 GE Cogoleto 9129 4.138.838 453 73,60%
20 SP Ortonovo

Più informazioni su