laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Partenza in positivo per la rassegna di Castè

Più informazioni su

CASTE’ – Partirà Lunedì 10 luglio la rassegna estiva CastèLive a Teatro Corte Paganini. Protagonista della prima serata un’ensemble musicale composta da solisti di fama internazionale,  provenienti da alcune tra le più rinomate orchestre italiane e internazionali.

A poche ore dalla partenza della kermesse estiva la piccola comunità di Castè incassa già i primi risultati positivi.

Innanzitutto il progetto, volto alla cura del territorio e delle bellezze artistiche e naturali del piccolo borgo in provincia della Spezia, ha convinto due aziende per cui l’attenzione al territorio e al suo sviluppo sono parte integrante della missione aziendale. E’ giunta da poche ore infatti  la notizia che la Banca del Credito Cooperativo e Coop Liguria hanno deciso di sponsorizzare la rassegna e di schierarsi al fianco dei cittadini di Castè per la prendersi cura di questo splendido borgo tra i boschi a pochi passi dalle 5 Terre. Un traguardo importantissimo per la comunità che da sempre si autofinanzia per rispondere alle esigenze di manutenzione e abbellimento dell’antico borgo un tempo abbandonato.

Le buone notizie non terminano qui, infatti altri artisti, oltre a quelli già presenti in cartellone,  hanno voluto mettere a disposizione la propria arte perché il piccolo borgo possa attirare sempre più l’attenzione dei turisti e dei media. Da lunedì 10 luglio quindi sarà possibile ammirare,  lungo le stradine di Castè e nelle abitazioni, le esposizioni di pittori e scultori amici del borgo. Tra questi, oltre agli artisti residenti Mauro Manco e Simone Lucchesi,  esporranno  anche  Alessandra Baruzzo, Monica Boriassi, Gloria Giuliano, Paolo Megazzini  e Alberto Rocca.

Il 10 Luglio alle 21,30 si esibirà nello scenario di Corte Paganini un’orchestra eccezionale.  Per la prima volta suoneranno insieme 25 solisti facenti parte di altrettante prestigiose orchestre tra le quali citiamo: l’orchestra della Rai, del Teatro alla Scala, del Carlo Felice, l’orchestra Regionale Toscana, l’ orchestra Sinfonica di Sanremo e ancora la Latina Philarmonica e  l’orchestra della Svizzera Italiana. Questi bravissimi musicisti hanno voluto unirsi per dare vita ad un suggestivo concerto in onore di Roberto Melini musicista, pianista e archeologo prematuramente scomparso 4 anni fa.

Roberto Melini, originario di San Benedetto in provincia di Spezia, si era esibito  come pianista in tutto il mondo da Parigi a Singapore , da Nuova Delhi a Berlino, aveva poi ottenuto la cattedra di pianoforte  presso l’Università di Trento e istituito il corso di archeologia musicale del mondo antico. Grazie alle sue ricerche sull’ archeologia musicale  aveva tenuto conferenze nelle principali università  internazionali quali la  Sorbona, il British Museum, la City University di New York , l’università di Gerusalemme e molte altre. La sua tragica scomparsa ha lasciato un grande vuoto anche tra i colleghi che lo ricorderanno Lunedì  a Castè con un concerto, diretto dal maestro Di Stefano, che proporrà musiche di Mozart, Vivaldi, Mascagni, Piazzolla, Morricone, de Marzi e  Pachelbel.

L’ingresso è gratuito

Prima e dopo la serata sarà possibile cenare con le specialità di Vagabonda friggitoria e cucina in libertà.

Più informazioni su