laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Gruppo KRUK, oggi l’inaugurazione della nuova sede

Più informazioni su

A La Spezia si apre un nuovo capitolo in Italia.

LA SPEZIA – Il Gruppo KRUK, società polacca leader in Europa centrale nel mercato della gestione dei crediti, ha finalizzato con successo l’integrazione della neo-acquisita Credit Base International di La Spezia che confluisce in KRUK Italia, una delle controllate del Gruppo.

L’inaugurazione ufficiale della sede in via Taviani 170 si è svolta oggi alla presenza del Sindaco Pierluigi Peracchini, del board del Gruppo KRUK e del suo fondatore e Presidente Piotr Krupa.

“Per noi è un piacere dare il benvenuto a un grande Gruppo come KRUK che offre nuove opportunità per il futuro del nostro territorio e dei nostri giovani in termini occupazionali”, afferma il neo Sindaco Pierluigi Peracchini. “Il lavoro è uno dei temi principali della mia consigliatura, quindi ritengo molto importante agevolare l’ingresso di realtà come quella di KRUK nella nostra città che regala a La Spezia una grande sfida”.

In meno di due anni dal suo debutto in Italia e a otto mesi dall’acquisizione, KRUK ha costituito una squadra di circa 150 dipendenti che gestiscono attualmente oltre 340.000 casi di recupero crediti in tutto il Paese.

“KRUK Italia è attualmente la società in più rapida crescita nel settore, ed è oggi tra i partner privilegiati da banche e istituzioni locali”, dichiara Piotr Krupa, Presidente del Consiglio di Amministrazione di KRUK S.A. “Ci distinguiamo per il nostro approccio fondato sul rispetto e la sensibilità verso le persone indebitate: ai nostri clienti offriamo l’opportunità di concordare i pagamenti sulla base di rate valutate caso per caso in base alle disponibilità individuali, una soluzione mai offerta prima d’ora. L’approccio di KRUK è anche ben accolto dai nostri business partner, di cui fanno parte alcune delle più importanti e rinomate istituzioni presenti sul mercato Italiano”.

Piotr Krupa ha aggiunto che l’acquisizione e l’integrazione di Credit Base rappresentano una tappa fondamentale nel processo di espansione del Gruppo in Italia. L’azienda spezzina, presente sul mercato fin dagli inizi degli anni ’90, ha consolidato nel tempo una vasta esperienza nei servizi di gestione del credito per le istituzioni finanziarie, sia per quanto riguarda la risoluzione dei debiti che nel coordinamento dei procedimenti giudiziari. KRUK ha potuto avere conferma delle competenze del team di Credit Base in occasione della precedente gestione condivisa di alcuni portafogli NPL acquisiti dalla società polacca sul mercato italiano.

“Oggi diamo ufficialmente notizia del buon esito dell’integrazione, un processo che ha stimolato significativamente la nostra crescita in Italia. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i dipendenti, sia di Credit Base che della nostra sede in Polonia, che hanno contribuito a portare a buon fine questo importante progetto. Ora, a integrazione completata, possiamo finalmente aprire un nuovo capitolo nella storia del nostro Gruppo. La nostra filiale italiana svolgerà un ruolo sempre più importante nell’espansione del Gruppo KRUK e siamo convinti che il business crescerà ancora più velocemente in futuro. Per questa ragione sono in corso ulteriori nuove assunzioni. Il nostro obiettivo di fine anno è quello di disporre di una forza lavoro di 200 persone presso la sede di KRUK Italia”, conclude Piotr Krupa.

KRUK: un investimento di 140 milioni di euro in Italia.

Dal suo ingresso nel mercato italiano (avvenuto alla fine del 2015), il Gruppo KRUK ha investito in Italia 140 milioni di euro, acquistando dieci portafogli di crediti NPL con un valore nominale complessivo di circa 2,7 miliardi di euro. KRUK ha stabilito partnership con alcuni tra i più grandi e rinomati istituti di credito italiani come Unicredit, UBI Banca e Monte dei Paschi di Siena.

Nel solo secondo trimestre del 2017, sempre in Italia, il gruppo KRUK ha investito in portafogli per un valore nominale di 240 milioni di euro. A seguito di queste ultime acquisizioni, KRUK può offrire ad oltre 340.000 casi di clienti italiani una via verso il superamento dalle difficoltà finanziarie.

“Anche in Italia stiamo implementando la nostra strategia di gestione amichevole del debito per aiutare migliaia di clienti. Si tratta principalmente di soggetti privati che hanno ottenuto finanziamenti da istituti bancari e enti erogatori di prestito al consumo, anche se ci piace sottolineare che negli ultimi tre mesi abbiamo acquistato portafogli di crediti da UniCredit e da Deutsche Bank, e i nostri primi portafogli di crediti non bancari, da Compass e da un fornitore locale di energia. Pensiamo di continuare ad investire in Italia anche quest’anno. Ci stiamo espandendo e stiamo cercando attivamente nuove opportunità”, commenta Tomasz Kurr, Direttore Generale di KRUK Italia. “In questo contesto di sviluppo, il rispetto e la comprensione dei nostri clienti sono per noi prioritari. Con la nostra volontà di trovare in maniera collaborativa una soluzione per risolvere le difficoltà finanziarie delle persone indebitate offriamo ai nostri clienti l’opportunità di ripristinare la loro credibilità finanziaria e, allo stesso tempo, rafforziamo il nostro business”, conclude Tomasz Kurr.

A proposito di KRUK

Fondato a Breslavia nel 1998, il Gruppo KRUK è quotato sulla Borsa di Varsavia e sul mercato obbligazionario del Warsaw Stock Exchange. Il gruppo è composto da 14 società presenti in sette Paesi e impiega oltre 3.000 persone. Con una quota di mercato del 21 per cento in Polonia e del 38 per cento in Romania, KRUK è leader nel mercato della gestione del credito in Europa Centrale. A fine 2016 il Gruppo può contare su un valore nominale complessivo di oltre 10 miliardi di euro in gestione, derivante dall’acquisto di oltre 550 portafogli NPL per un totale di oltre 5 milioni di clienti.

Più informazioni su