laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

MythosLogos 2017

Più informazioni su

 12 luglio-6 agosto 2017, Lerici e San Terenzo. 

PROGRAMMA GENERALE E CURRICULA

Mythos/Logos, Rassegna sulla sapienza, la filosofia, l’arte e al cultura dell’antichità greco-romana

Lerici e San Terenzo

12 luglio-6 agosto 2117

Organizzazione e Direzione Artistica di Angelo Tonelli

Con il Patrocinio di

Ambasciata di Grecia  a Roma ; Regione Liguria ; Comune di Lerici ; BVLG, Banca Versilia Lunigiana Garfagnana ; Fondazione Cariplo ; Hotel Byron ; Ristorante Stralunà ; Indunavi Bar Il Pontile ; Ristorante Da Paolino

Progetto Fondazione Nuova Eleusis ; Centro Studi Giorgio Colli ; Archivio Giorgio Colli ;  Liceo Costa ; Liceo Parentucelli ; Rifugio CAI Carrara ; Premio Montale Fuori Casa ; Tallone Editore ; Agorà editore ; Marsilio Editore ; e altri

In caso di pioggia tutti gli eventi previsti a Parco Shelley, fuorché gli spettacoli teatrali  del 26 luglio e 3 agosto, e Argonauti nel Golfo degli Dei del 6 agosto, che verranno rinviati, si svolgeranno alla stessa ora in sala consiliare.tutte le manifestazini sono a ingresso libero.

In calce al programma i curricula di relatori e artisti che intervengono a MythosLogos 2017.

 

Mercoledì 12 Luglio ore 21San Terenzo, Parco Shelley

Apertura di MythosLogos 2017

Saluto dell’Amministrazione

Prolusione di Angelo Tonelli

Ouverture:

Improvvisazioni musicali alla maniera dei Greci, con Matilde Leonardi, canto;  Michelle Giovanelli, flauto

Maurizio Bettini, Direttore del Centro di Antropologia del Mondo Antico Università di Siena

Edipo, dall’enigma alla colpa

 

Lunedì 17 luglio ore 21San Terenzo, Parco Shelley

Concerto con  Alessandro Poletti, tenore

e Alberto KusalanandaAlcozer, pianoforte

Arie del mito Ovvero il mito nell’Opera lirica tra Settecento e Novecento

Angelo Tonelli:  Sapienza dei miti, miti di Sapienza

 

Martedì 18 luglio ore 21San Terenzo, Parco Shelley

CELEBRAZIONE DI GIORGIO COLLI NEL CENTENARIO DELLA NASCITA

La filosofia dell’espressione e gli studi empedoclei

Saluto a nome della famiglia: Chiara Colli, filologa (Heidelberg)

Valerio Meattini, Ordinario di Filosofia Teoretica e Filosofia della Mente, Università di Bari

Colli e Leopardi, filosofi e poeti dell’espressione

Riccardo Di Giuseppe, Professore di Storia della Filosofia Antica

Institut Catholique de Toulouse

Il problema dell’azione nel pensiero di Giorgio Colli

Maurizio Rossi, Docente di Filosofia

Poesia e filosofia in Giorgio Colli

Andrea Costa, Appassionato di Vipassana

Affinità elettive tra Colli e l’Oriente

Interviene Luca Torrente, Segretario del Centro Studi Giorgio Colli

Preludi e interludi musicali per flauto di Enrico Bardellini

 

Martedì 25 luglio ore 21San Terenzo, Parco Shelley

Enrico Facco, Professore di Anestesiologia e Rianimazione Università di Padova

Didatta del Centro Italiano di Ipnosi clinico sperimentale di Torino

La visione greca dell’Aldilà nel  mito di Er in Platone e le esperienze cliniche di premorte (NDE) e fuoriuscita dal corpo (OBE)Interviene Adriana BeveriniPresidente Premio Montale Fuori di Casa

 

Mercoledì 26 luglio ore 21San Terenzo, Parco Shelley

Spettacolo teatrale

Compagnia Teatro della Cenere

TroianeTrilogia pagana. Ispirato a Omero e Euripide

Regia e sceneggiatura: Marta ScacciaCon Damian J.C. BruzzoMorris, Martina Camani, Maria Cascone  Roberto Lorenzin, Elisabetta Luise, Laura Mondin Enrico StecchezziniProduzione Teatro della Cenere

 

Giovedì 3 agosto ore 21

San Terenzo, Parco Shelley

Spettacolo teatrale

Compagnia Atelier Teatro

Le nuvole di Aristofane

Con Francesco Arioli, Giulia Castelli, Angela CavalloRuggeroCaverni, Stefano Gerace, Giulia Salis

 

Venerdì 4 agosto ore 21San Terenzo, Parco Shelley

Recital: Páthei máthos, letture e canti dalle tragedie di Eschilo Sofocle, Euripide,

con Paola Polito, mezzo soprano ; Galliana Barabini e Angelo Tonelli, voci recitanti

Melodie di Paola Polito Arrangiamenti strumentali di Beppe De Ruggero

 

Sabato 5 agostoSan Terenzo, Parco ShelleyAngelo Tonelli e gli studenti dei Licei

Misteri ellenici a lume di candela

 

Domenica 6 agostoPontile Navigazione Golfo dei Poeti e Lungomare di Lerici

Ore 18, Lungomare di Lerici, Largo Tarabotto

Vestivamo all’antica…a Roma Laboratorio per famiglie a cura degli operatori Coop ZoeMuseo del Castello di San Giorgio, La Spezia

Ore 19, Bar Il Pontile, Lungomare di Lerici

HeRentas: I passi del tempo,  Musiche e danze dalla Grecia antica con Manuela Quadra e Diego Pasti

Ore 19 Piazza Garibaldi

Celebrazione  di un Simposio, con cibi, canti, danze, letture di poesia, a cura degli studenti del Liceo Parentucelli

Interviene apò stómatosMystis (Gabriella Cinti)

Ore 21.30  Pontile della Navigazionee Palco alla Rotonda dei Giardini Pubblici

Argonauti nel Golfo degli Dei, XVII edizione

Sbarco poetico dalla nave Argò e corteo poetico-musicale con le Baccanti della Compagnia Teatro Iniziatico Galliana Barabini, Greta Di Sacco, Elisabetta Morellini, Susanna SalviTedofori: Jo Errico, Riccardo Tagliaferri ; Reading di Isabella Vergano, Aima (Luisa Papa) Diana Maat (Serena Ferrara), Gabriella Galzio, Mystis (Gabriella Cinti)e alcuni poeti di Poetry and Discovery: Tomaso Kemeny, Flaminia Cruciani Francesco Macciò, Paola Pennecchi, Angelo Tonelli Soprano, Antonella Tronfi Musiche: ArthuanRebis, arpa celtica, voce, nyckelharpa ; GiadaColagrande, regista e cantante

Ore 23.00 Gest/azione: Sulle tracce di Persefone ;  Performance per corpo e  immagini in movimento

Con Annalisa Maggiani (Danza Butoh) ; Videoarte: Mario Morleo ; Cristina Alioto, voce e strumenti

Scenografie: Giuliano Diofili

Installazioni e fotografie Anna Ferrari, Mario Tamberi, Alessio Ugolini (leggio)

 

MythosLogos-Synphilosopheîn

19  20  21  26  27  luglio; 5 agosto ore 18

Mercoledì 19 luglio ore 18 Bar Il Pontile,  Lungomare di Lerici

Antonio Melillo, Poeta e Filosofo della letteratura

L’Orfismo antico nella teoria del duende di García Lorca

 

Giovedì 20 luglio ore 18 Giardino del Ristorante da Paolino, Via Gerini, Lerici

CesareCrocini, Specializzando in Filosofia e Forme del Sapere Università di Pisa

Il paradigma biologico nella Politica di Aristotele

 

Mercoledì 26 luglio ore 18Bar Il Pontile,  Lungomare di Lerici

MassimoMaggiari, Scrittore, Docente del College of Charleston (USA)

L’avventura del grande Nord. Il Principio nella Sapienza greca e nello sciamanesimo artico

 

Giovedì 27 luglio Bar Il Pontile, Lungomare di Lerici

Paolo Bertini, Docente di latino e greco

Indoeuropei o no. Con un’appendice sull’opera di Giovanni Semerano

Sabato 5 agosto ore 18 Bar Il Pontile, Lungomare di Lerici

AntoninoPostorino, Docente e Autore di Filosofia e Teologia

Indecadibilità della verità parmenideae scientificità della teologia anagogica alle fonti della “filosofia prima”

 

MythosLogos GiovaniVenerdì 21 luglio

ore 18 Giardino del Ristorante da Paolino, Via Gerini – Lerici

Paride Paciolla, Studente del Liceo Costa di La Spezia

Tò eón, ousía, tó ti en eînai, idéa, alétheia, noûs. Divagazioni su alcuni termini chiave della filosofia greca antica

RiccardoTagliaferri, Studente del Liceo Costa di La Spezia

Apollo e Dioniso

ElenaBoggia, studentessa del Liceo Parentucelli di Sarzana

Le Troiane di Euripide: la forza del lamento

 

Eventi in collegamento con MythosLogos

Compagnia Teatro Iniziatico: Antigone di SofocleTeatro Astoria, Lerici 10 giugno ore 21

Campocecina, Rifugio Carrara, 15 luglio ore 17.30

(nell’ambito di APUA, festa Dionisiaca e Celtica a difesa delle Alpi Apuane)

Castello san Giorgio,  La Spezia, 30 luglio ore 21

Nuovo centro Polivalente, Vezzano Ligure, data da destinare

Crotone, area archeologica, 23 settembre ore 21

 

Voce Alchemica, laboratorio di ricerca vocale con Elena FornariSarzana,

Atelier Nuova Eleusis, Sabato 1 Luglio ore 15 – 19(su prenotazione 338 3153159)

 

18 agosto, ore 21Oratorio n’Selaa, Canti dal mondo sotto il cielo stellato

RosandaVistara Cimmino, canto, tamburo Paolo Zuccotti, trombone barocco, arpa

Carlo Bianchi, chitarra classica

 

Omaggio alla dea del mare e dell’amore, Alessandra Belloni con Serena Davini

Oratorio n’Selaa, Tellaro 28 agosto ore 21

(su prenotazione 338 3153159)

 

Ritografie Elleniche di Angelo Tonelli

Sarzana, Atelier Nuova Eleusis dal 12 luglio (su prenotazione 338 3153159)

 

I modelli e l’immaginazione

mostra collettiva del corsodi pittura Arthena, diretto da Giuliano Diofili

Sarzana, Atelier Nuova Eleusis, data da destinare

 

Angelo Tonelli, La morte per i Greci : DalleLaminette d’oro orfiche, al mito di Er, al Fedone di Platone

Area Archeologica di Luni, 21 settembre ore 18.30

 

Compagnia Nuova Eleusis: Epopteía ovvero il rito dei Misteri Eleusini, data da destinare

 

Durante MythosLogos sarà attivo un bookshop dedicato ai classici greci e latini a cura di L’Ape Libraia, con Alessandro Lana

 

Blitz a sorpresa con letture non stop dai classici greci e installazioni con gli studenti dei Licei Classici Costa e Parentucelli

Esposizione di disegni sul mito degli alunni della Scuola secondaria di primo grado di Lerici

 

Curricula sintetici dei relatori e artisti di MythosLogos 2017-07-04

Mercoledì 12 luglio

 Maurizio Bettini

Classicista e scrittore, insegna Filologia Classica all’Università di Siena, dove ha fondato, assieme ad altri studiosi, il Centro “Antropologia e Mondo antico”, di cui è direttore. Dal 1992 tiene regolarmente seminari presso il “Department of Classics” della University of California at Berkeley. E’ stato più volte “Directeur d’Études associé” presso l’École des Hautes Études di Parigi e ha insegnato al Collège de France. Con l’editore Einaudi cura la serie “Mythologica”, presso l’editore Il Mulino è responsabile della collana “Antropologia del Mondo Antico”. Collabora regolarmente con la pagina culturale de “La Repubblica” ed è autore di romanzi e racconti. Il suo principale campo di studi è costituito dalla riflessione antropologica sulla cultura greca e romana, spesso in rapporto con l’esperienza della modernità.  Pubblicazioni recenti: Vertere. Antropologia della traduzione nella cultura antica, Torino Einaudi 2012 ; Con l’obbligo di Sanremo, Torino Einaudi 2013; Elogio del politeismo. Quello che possiamo imparare oggi dalle religioni antiche, Bologna Il Mulino 2014 ; Dèi e uomini nella città. Antropologia religione e cultura nella Roma antica, Roma Carocci 2015 ; Il grande racconto dei miti classici, Bologna Il Mulino 2015 ; Il dio elegante. Vertumno e la religione romana, Torino Einaudi 2015; Radici. Tradizione, memoria, identità, Bologna Mulino 2016

 

Lunedì 17 luglio

Alberto Kusalananda Alcozer

Diplomato in pianoforte con il massimo dei voti. Frequenta corsi di perfezionamento  con Kazimir Morsky e corsi di composizione con il M° Raffaele Cecconi. Tra i suoi lavori: musica pianistica, da camera e sacra, lieder,  sinfonie, concerti, melodrammi. Ha pubblicato un metodo avanzato per la lettura. Concertista in attività con  programmi  inediti. Secondo classificato al concorso di composizione Cengio in lirica 2017.

Monaco buddista. Dopo un periodo di preparazione passato al tempio Musang am di Lerici sotto la guida del Ven. Tae Hye sunim,  va in ritiro per sei mesi in Birmania dove viene ordinato Bikkhu nella tradizione Theravada. Ha contatti con il mondo del volontariato con l’Ass. Karuna onlus di Genova.  Propone spesso incontri di musica e meditazione.

 

Alessandro Poletti

Ha studiato vocalità con la Maestra Enrica Bassano e Maria Billeri, e spartito con la Maestra Pieralba Soroga. Tra le performances recenti si segnalano : Il 28 e 30 2008 Aprile ha partecipato a “Il Tovatore” di Giuseppe Verdi al Teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno (PI), ripetendone l’esecuzione alla Certosa di Calci il 30 Giugno. Nel 2012 ha partecipato alla realizzazione de “Il Piccolo Spazzacamino” di Benjamin Britten nei Teatri di Pietrasanta, Camaiore (LU) e Crespina (PI), ripetuti poi tra 2012 e 2014 a Crespina e Serravezza. Il 5 Luglio del 2013 ha debuttato ne “I Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo alla “Rassegna di Teatro popolare Mauro Monni” di Villa Saletta, Palaia (PI). Il 23 Novembre 2014 ha partecipato allo spettacolo Canoro/Teatrale Omaggio a Ma scagni eseguendo arie e duetti della “Cavalleria Rusticana”, de “l’Amico Fritz”, di “Guglielmo Ratcliff” e di “Iris”.Nel 2014, 215 e 2016 e 2017 ha circuitato uno lo spettacolo teatale – canoro “Mascagni, vita e opere di un genio Livornese” con brani tratti da Cavalleria Rusticana, Iris, Mmaschere, Guglielmo Ratcliff e Lodoletta. Nel corso degli anni ha anche eseguito numerose opere sinfoniche, Messe, Corali, Lieder e concerti operistici.

 

Martedì 18 luglio

Andrea Costa

Assecondando il fascino ricevuto dalle ricerche pionieristiche condotte da Herbert Benson nella prima metà degli anni settanta, si dedica dall’epoca ad approfondire le chiavi di lettura occidentali, tipicamente scientifiche, degli approcci yogici alla modulazione di specifici stati di coscienza, avvalendosi di discipline corporee e di focalizzazione dell’attenzione, soprattutto in riferimento alla Tradizionale accoppiata Shàmatha-Vipassana così come esplicitata in particolare, tra i contemporanei, da Alan Wallace.

 

Riccardo Di Giuseppe

Insegna la filosofia antica all’Institut Catholique de Toulouse. Allievo di Giorgio Colli, è socio fondatore e membro del Consiglio Direttivo delCentro Studi Giorgio Collipatrocinato dall’Università di Torino. È dottore in filosofia, lettere classiche e scienze politiche; ha studiato ed insegnato negli Stati Uniti, in Italia, Francia e Germania.Al di là del dominio indoeuropeo,ha studiato alcune lingue del versante semitico del bacino del Mediterraneo. Il suo interesse fondamentale è l’ontologiaed il significato che il verbo «essere»assumenella Bibbiacosì come nella filosofia greca. Dopo essersi interessato al pensierodei Presocratici, di Platone edel neo-platonismo – esplorando il nesso tra mistica, morte, religione e filosofia –lavora, attualmente,su quella rivoluzione di paradigma con cui l’essere fu concepito nella tradizione biblica, dal Nome di Dio nel libro dell’Esodoalla ricapitolazione di San Tommaso d’Aquino, approfondendo la mediazione che l’opera di Aristotele rappresentònel passaggio dalla filosofia antica al cristianesimo.

 

Valerio Meattini

Insegna “Filosofia teoretica” e “Filosofia della mente” all’Università degli Studi di Bari. Il suo impegno è vòlto a fare della filosofia quella peculiare dimensione conoscitiva che è “capire” il nostro essere mondo e il nostro stare al mondo. Inoltre, la sua concezione e la sua pratica della poesia e della narrazione perseguono il progetto di una parola non mimetica (letterariamente attinta) o descrittiva, ma “corporalmente” generata e fisicamente incastonata nei vissuti proprio del poetante.

 

Maurizio Rossi

Insegna Filosofia e Storia presso il Liceo “Marconi-Delpino” di Chiavari. Laureato in Filosofia all’Università di Bologna, diplomato in Scultura all’Accademia di Belle Arti di Carrara. Ha pubblicato: nel 1995 il saggio Colli come educatore, nel 2014 il saggio L’acme dell’opera d’arte. L’estetica di Giorgio Colli, nel 2015 il saggio Il problema del contenuto.

 

Luca Torrente

Si è laureato nel 2016 in filosofia antica presso l’Università degli Studi di Torino con una tesi sul De sensibus di Teofrasto. Studioso di Giorgio Colli, è membro del gruppo SIMPOSIO. Seminario di studi colliani ed è segretario del Centro Studi Giorgio Colli. Ha partecipato a convegni e seminari di filosofia in Italia e all’estero.

 

Mercoledì 19 luglio 

Antonio Melillo

Irpino di nascita, docente di lettere, cura la rubrica di critica d’arte per la Rivista Euterpe, è stato direttore delle collane Memoire e Cervo volante di storia e letteratura per la casa editrice Limina mentis; direttore della collana di prosa poetica In limine e consulente editoriale per la letteratura latina per la casa editrice L’Arca felice; fa parte della redazione della rivista Euterpe. Data l’abilità nella traduzione poetica da diverse lingue, ha avuto una pagina di traduzioni sulla rivista ClanDestino che ora prosegue sul semestrale Il piede e l’orma. In poesia ha pubblicato nel 2016 Lento incendio (Ladolfi editore), selezione di poesie accompagnate dai quadri di Daniela Bianchi; nel 2011 Durata del mezzogiorno (Carabba); nel 2007 Lento incendio (LietoColle); nel 2005 San Giorgio e il Drago (LietoColle); nel 2003, a cura di E. De Signoribus, Ora e qui (Edizioni La luna). Ha curato i volumi collettanei Il Mito nel Novecento letterario (Limina mentis, 2012), Memoire (Limina mentis, 2014), La memoria (Ladolfi editore, 2016). Suoi scritti, letterari e saggistici, appaiono in antologie, riviste e atti di convegni.

  

Giovedì 20 luglio

Cesare Crocini

Nato il 25 Agosto 1994, ha frequentato il liceo scientifico T. Parentuccelli di Sarzana, dove si è diplomato nel 2013. L’anno scorso ha conseguito una laurea triennale in Filosofia presso l’Università degli studi di Pisa, discutendo una tesi sul pensiero di Diogene di Apollonia, filosofo eclettico della seconda metà del V secolo A.C.

Attualmente si sta specializzando in Filosofia e Forme del Sapere presso la stessa università, rivolgendo particolare attenzione al mondo antico e alla speculazione biologica di Aristotele. Da due anni lavora nella pubblica amministrazione, collabora con la rivista Libereluci (periodico della associazione culturale ARTENA nel quale tiene una rubrica di Filosofia antica), e con alcuni giornali on line di opinione politica e culturale.

  

Martedì 25 luglio

 Enrico Facco

Studioso senior, StudiumPatavinum dell’Università di Padova. Didatta dell’Istituto Franco Granone ‒ Centro Italiano di Ipnosi Clinico Sperimentale (CIICS), Torino.Professore di Anestesiologia e Rianimazione,specialista in Neurologia, ipnositerapeuta. Certificato  Europeo di Ipnosi dell’European Society of Hypnosis. Diploma di agopuntura dell’Accademia di Medicina Tradizionale di Pechino. Vicedirettore del Master in Sedazione ed Emergenza in  Odontoiatria presso l’Università di Padova. Past president dellaEuropean Federation for the Advancement of Anesthesia in Dentistry. Responsabile del Laboratorio di Neurodiagnostica(1988-2001) e del Servizio di Anestesia e Terapia Intensiva Postoperatoria Neurochirurgica (1992-2001) presso l’Azienda Ospedaliera di Padova. Ha condotto numerosi studi su coscienza, coma, morte cerebrale, cefalee,  dolore cronico e agopuntura.Autore di due monografie (Esperienze di premorte,Altravista, 2010; Meditazione e ipnosi tra neuroscienze, filosofia e pregiudizio,Altravista, 2014).

Adriana Beverini 

Giornalista pubblicista dal 1990 al 2012. Comproprietaria del Premio Internazionale LericiPea di cui più volte è stata Presidente dal 1996. Fondatrice nel 1996 del Parco Letterario Eugenio Montale di Monterosso su incarico della Fondazione Ippolito Nievo, carica ricoperta fino al 2006. Creatrice nel 1996 e ininterrottamente Presidente del Premio Montale Fuori di Casa con sede a Sarzana sezioni a Genova, Firenze e Milano. Studiosa di Montale sul quale ha scritto due  libri: Asserragliati tra le rupi e il mare e Verdi e Montale: Poesia e Musica. Studiosa di storia spezzina e del personaggio storico della Contessa di Castiglione alla quale ha dedicato un libro. Animalista, ha scritto due libri dedicati agli animali: Dei senza voce  e Candidati all’Umanità.

 

Mercoledì 26 luglio

Massimo Maggiari

E’  nato a Genova-Nervi. Attualmente vive a Charleston, nella Carolina del sud, dove insegna lingua italiana e Cultural Studies all’università locale. Ha dedicato anni di studio all’opera poetica di Arturo Onofri pubblicando il saggio Cosmo e archetipi nella poesia di Arturo Onofri (Caramanica, 1998). È stato vincitore dell’edizione 2001 di “La poesia incontra” (RAI 1, Sanremo) con la lettura di poesie dedicate all’esploratore Roald Amundsen, del Lerici Pea – Scrittori liguri nel mondo – (2008), e del premio internazionale Rodolfo Valentino – Sogni a occhi aperti – per poesie inedite nel 2013. Seguono gli esordi come scrittore di viaggi e narratore. Nel 2008 ha pubblicato con Vivalda Editore Dalle
terre del nord. Alla ricerca dell’anima artica. Nel 2011 il romanzo storico La fortezza di cristallo a cui segue nel 2014 Passaggio a nord-ovest. Sulle tracce
di Amundsen
 sempre per Alpine Studio. Nel 2015 ha pubblicato con Agorà Il respiro della rosa. Viaggio nei versi che fanno anima. Contribuisce a “Mentelocale”  e “Stile alpino” con diari di viaggi nella Wilderness più vicina all’archetipo artico.

 

Teatro della  Cenere

Teatro della Cenere nasce a Vicenza nel 2016 dall’esperienza comune di alcuni giovani attori, registi e performers che scelgono  di dedicarsi ad un teatro incentrato principalmente sul corpo dell’attore e sull’atto performativo come dimensione religiosa dell’arte. La ricerca della compagnia, sia sul versante della scrittura scenica, che sul versante dell’esplorazione attoriale, verte infatti principalmente sulla natura del sacro, la struttura del rito e la dimensione materica e carnale dell’esistenza. Lo spazio teatrale diviene allora punto di incontro tra la materia e il verbo, luogo in cui può prodursi il lamento che dalla carne si leva verso il cielo, là dove i corpi hanno modo di esprimere le loro inesplicabili ragioni di passione e violenza. Teatro è allora il nome di un tentativo tutto umano di attraversare le viscere della terra nella ricerca dello slancio che sollevi alle stelle del cielo, lo sforzo di una parola che arde insopportabile mentre denuncia al pubblico, insieme al pubblico, l’impossibilità di qualsiasi fuoriuscita dalla condizione tragica della vita umana e insieme la necessità di tentare la rottura di un tale stato in un’interrogazione instancabile sull’esistenza.Scandalo e catarsi sono allora due movimenti dello stesso accadere, forma e materia di una ribellione, voce e corpo di un unico  grido, che come ogni grido non avrà risposta ma potrà aprire lo spazio all’epifania del sacro. Questo il corpo dell’attore, la traccia cinerea di un fuoco che si è spento e che tuttavia sotto sotto continua a bruciare, la materia che resta quando l’incendio si è ritirato, il dono del sacrificio consumato. Cenere ridotta al silenzio ma non ancora muta, cenere nuda e cruda, cenere come fede.

 

Giovedì 27 luglio

Paolo Bertini, da trentadue anni docente e da venticinque ordinario di latino e greco al Liceo Classico “L.Costa” della Spezia, ha pubblicato su riviste nazionali e internazionali ( su Lares -2000- Edipo e il fallimento della logica, su MD Per una grammatica della poesia plautina, altri studi su Lecturae Plautinae Sarsinates, Revue Romaine, Oggi e Domani, Glaux).Per sei anni segretario dell’Associazione Italiana di Cultura Classica spezzina, accademico dell’Accademia Ligure Apuana, nel 2008 è stato insignito del “Dante d’ Argento” dalla Dante Alighieri. Si dedica anche alla pubblicazione on line di romanzi,www.ilcommissarioborachia.altervista.org (blog che ospita anche due suoi studi di linguistica e antropologia, e uno di metrica).

E’ uscita una sua raccolta poetica (Lettere dalla città sul mare; Il Pentagramma edizioni Cinqueterre, 2014¹). E’ autore di brani musicali per chitarra acustica (Enarchèenologos, Primovere, etc., disponibili su youtube).

 

Giovedì 3 agosto

Atelier Teatro

Atelier Teatro è un’associazione culturale, una compagnia teatrale, ma soprattutto un modo di pensare il teatro. Tutto il suo lavoro di ricerca, scambio e creazione è sorretto da una domanda che oggi più che mai ci perseguita: “a cosa serve il teatro”. Verso questa domanda la Compagnia si  muove ricercando le radici della nostra cultura e indagando la contemporaneità. Obiettivi principali dell’associazione sono la creazione di spettacoli e la formazione delle diverse professionalità del teatro. Percorsi pedagogici e seminari specifici costituiscono momenti di lavoro e scambio che portano a un ampliamento delle capacità creative ed espressive. Atelier Teatro è impegnata in progetti sociali di promozione della cultura teatrale quali incontri e laboratori nelle scuole, attività sul territorio, spettacoli e conferenze. Atelier Teatro nasce nel 2008 e, fino al 2014, si avvale della direzione artistica di Mamadou Dioume, attore e regista franco-senegalese esponente di spicco del teatro internazionale, collegato con Peter Brook.

 

Venerdì 4 agosto

Galliana Barabini

Paola Polito

Ha studiato canto lirico con il mezzosoprano Fernanda Piccini, e dal 2007 collabora con la Compagnia di Teatro Iniziatico Arthena componendo canti su testi originali in greco antico, che esegue a cappella o con arrangiamenti di Beppe de Ruggiero negli adattamenti teatrali dei Tragici per la regia di Angelo Tonelli. Laureata in Lettere a Pisa con Silvio Guarnieri, ha insegnato per molti anni Italianistica presso le Università di Craiova (Romania) e di Copenaghen. Tra le sue pubblicazioni, come curatrice e autrice: Sentieri liguri per viaggiatori nordici. Studi interculturali sulla Liguria, Olschki 2008; Paesaggio ligure e paesaggi interiori nella poesia di Eugenio Montale, Olschki 2011 (con A. Zollino); Entre espace et paysage. Pour une approche interdisciplinaire, UNIL-Université de Lausanne, vol. 293, 2013 (con A. Roncaccia); Antonio Pegazzano. Un diario inedito della grande guerra. Carso 1916-1917, Ed. Giacché 2014; Il senso del tempo in Giacomo Leopardi, G. Pozzi Ed. 2015 (con E. Strudsholm). Con S. Jansen è co-autrice di Tema e metafora in testi poetici di Leopardi, Montale e Magrelli. Saggi di lessicografia letteraria, S. Olschki 2004. Con A. Zollino ha curato Giovanni Giudici. I versi e la vita, Memorie della Accademia Lunigianese di Scienze “Giovanni Capellini” 2016. Suoi studi su Giorgio Bassani sono in riviste e miscellanee, oltre che nella monografia P. Polito, L’officina dell’ineffabile. Ripetizione, memoria e non detto in Giorgio Bassani, G. Pozzi Ed. 2014, e ne «Il romanzo di Ferrara» de Giorgio Bassani. Réalisme et réécritures littéraires, éd. M.P. De Paulis-Dalembert, Presses Sorbonne-nouvelle 2015. Suoi testi poetici sono apparsi in riviste e nella raccolta Sine corpore & Excerpta, Il Foglio 2013, con prefazione di Patrizia Garofalo. Traduce dal danese, inglese, francese e romeno.

Galliana Barabini

Si è formata in vari Laboratori Teatrali e in particolare in quello diretto da Angelo Tonelli presso la Scuola Arthena. Maggio 2008 (Compagnia teatro iniziatico Athanor) e repliche, tragedia di Soflocle: Antigone. Interpretazione :parte corale. Maggio 2009 (Compagnia di teatro iniziatico Athanor) e repliche, tragedia di Euripide: le Baccanti. Interpretazione :messaggero e parte corale. Maggio 2010 (Compagnia teatro iniziatico Athanor) e repliche, tragedia di Eschilo: Orestea. Personaggi: Cassandra e parte corale. Maggio 2011 (Compagnia di teatro iniziatico Athanor) e repliche, tragedia di Soflocle: Edipo re. Personaggi Edipo e parte corale.  Maggio 2012 (Compagnia teatro iniziatico Athanor) e repliche, tragedia di Euripide: Medea. Personaggi: nutrice, messaggero e coro. Maggio 2013 (Compagnia di teatro Athanor) e repliche, tragedia di Eschilo: Sette contro Tebe. Parte corale. La Spezia. Marzo 2014 c/o il Centro Sociale di Fossitermi (Sp), intervento come voce narrante alla Conferenza sulla deportazione femminile nei Lager nazisti. Maggio 2015 (Compagnia di teatro iniziatico Athanor) e repliche, tragedia di Eschilo: Persiani. Personaggi: coro. Luglio 2015 (Compagnia Le Maschere al mare), commedia comica di Aldo Lo Castro : “Per favore lascia che ti ammazzi”,partecipazione alla  Rassegna Teatrale Estiva, Comune di Follo. Replica a Varese Ligure. Personaggio: anima di Tommaso (fantasma). Maggio 2016 (Compagnia di teatro iniziatico Athanor) e repliche, tragedia di Eschilo: Prometeo incatenato. Maggio 2017 (Compagnia di teatro iniziatico Athanor), Sofocle: Antigone. Personaggi: Coro, Ismene, Hermes.

 

Sabato 5 agosto 

Antonino Postorino

E’ Dottore in Sacra Teologia. Docente di Storia della Filosofia e di Metafisica presso lo Studio Teologico Interdiocesano di Camaiore, affiliato alla facoltà Teologica dell’Italia Centrale, e di Teologia Fondamentale, Antropologia Teologica ed Etica Filosofica presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Niccolò V”, della Spezia. Collabora stabilmente con la rivista Sacra Doctrina, organo del Dipartimento di Teologia Sistematica della Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna, e con la Scuola di Anagogia di Bologna, che tiene le sue pubblicazioni sulla rivista Divus Thomas. Dirige la rivista annuale di filosofia “Glaux”, pubblicata a cura della Sezione spezzina della Società Filosofica Italiana, e la collana di studi teologici “Areopago”, pubblicata per la casa editrice Agorà & Co., Sezione italiana di LumièresInternationales SAGL, Lugano. Ha pubblicato, oltre a numerosi e regolari articoli per le suddette riviste, i saggi Per una sapienza minima. Breviario di salvezza filosofica, Lugano-Milano 2007, Sull’orizzonte biblico, La Spezia 2009, La sapienza della croce, Lugano 2014. È stata pubblicata recentemente, su La filosofia futura, n. 07/2016, ed. Mimesis, la sua conversazione con Emanuele Severino su metafisica e teologia.

 

Domenica 6 agosto

AimA (Luisa Papa)

Fotografa professionista, dopo un percorso di studi classici si laurea in Caratteri del Cinema Europeo all’Università degli Studi “Alma Mater Studiorum” di Bologna dove tiene periodicamente seminari di Analisi della Fotografia nel cinema.  Specializzata in Cinema Scandinavo e sul lavoro di Sven Nykvist (direttore della fotografia di Ingmar Bergman) ha tenuto seminari sulla fotografia nel cinema di Ingmar Bergman, Carl Theodor Dreyer, Pier Paolo Pasolini, Luchino Visconti. Nel 2009 pubblica un saggio sul libro “Da Munk a Dreyer” di Loretta Guerrini Verga e Angelo Papi, prefazione di Jean Semolue, Vecchierelli 2009. Nel 2015 pubblica un saggio all’interno del volume FILMOLOGIA, di Loretta Guerrini Verga e Angelo Papi. UTET edizioni. Dal 1999 partecipa in qualità di poeta/performer al Festival di Poesia Contemporanea “Altramarea” diretta da Angelo Tonelli. Nel 2006 alcuni testi sono pubblicati nell’antologia “Altramarea, poesia come cosa viva” curato da Angelo Tonelli. In corso di pubblicazione (ottobre 2017) per Agorà Edizioni, la prima raccolta di poesie “Haiku irregolari in forma di musica”.

 

Gabriella Cinti, in arte Mystis

Laureata in Lettere moderne, Dottore di Ricerca in Italianistica.Si occupa di poesia, di antropologia, di archeologia linguistica, di etimologia e in particolare di poesia greca antica- di cui è voce interpretante all’interno di varie manifestazioni musicali o performances teatrali. Opere di poesia pubblicate: Suite per la parola(Péquod, Ancona, 2008), vincitrice del Premio Nabokov per la poesia 2008, Euridice è Orfeo, (Achille e la Tartaruga, Torino, 2016), Madre del respiro, (Moretti e Vitali, Bergamo 2017).Saggi: Il canto di Saffo-Musicalità e pensiero mitico nei lirici greci, Moretti e Vitali, Bergamo 2010 con la prefazione di Angelo Tonelli (Premio speciale Città di Cattolica 2012, secondo premio al Concorso Cinque Terre-GolfodeiPoeti 2013 per la saggistica),

 

Serena Ferrara

Poetessa, nasce e vive all’ombra del Vesuvio.

Prima classificata con uno pseudonimo al prestigioso Premio Internazionale di Poesia “Ossi di Seppia” dedicato ad Eugenio Montale, ed. n.XXII (giuria composta dai poeti italiani Lamberto Garzia, Massimo Morasso, dal grecista di fama internazionale, poeta e performer Angelo Tonelli). Vincitrice assoluta della terza edizione del Premio Internazionale di Poesia Inedita “I colori dell’anima 2015”, titolo ispirato al film su Amedeo Modigliani, organizzato dall’associazione culturale sanremese Mondo Fluttuante (giuria composta dai poeti italiani Lamberto Garzia, Giuseppe Conte, Claudio Damiani). Scrive poesie su riviste letterarie online.

 

Flaminia Cruciani

Romana, si ė laureata in Archeologia e storia dell’arte del Vicino Oriente antico e ha poi conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Archeologia Orientale. Per lunghi anni è stata membro della “Missione archeologica italiana a Ebla” in Siria. Ha poi conseguito una seconda laurea in “Storia dell’Arte”. È specializzata in Discipline analogiche e pratica il lavoro di Analogista. Ha inventato il metodo di aiuto Noli me tangere®. Nel 2008 ha pubblicato Sorso di Notte Potabile, ed. LietoColle e nel 2015 Lapidarium, ed. Puntoacapo.Semiotica del maleedito da Campanotto, è del 2016. Insieme con altri poeti ha fondato e dirige il movimento culturale Poetry and Discovery.

 

Tomaso Kemeny

Vive a Milano dal 1948 .In qualità di anglista ha scritto libri, saggi e articoli sull’opera di Ch:Marlowe, S.T.Coleridge, P.B.Shelley, Lord Byron,Lewis Carroll, Dylan Thomas, James Joyce e Ezra Pound. Ha pubblicato undici libri di poesia tra cui “Il guanto del sicario” (1976), “Il libro dell’Angelo” (1991), “La Transilvania liberata”(2005), “Poemetto gastronomico e altri nutrimenti” (2012), 107 incontri con la prosa e la poesia (2014) Ha scritto libri di poetica come “L’arte di non morire” (2000) e “Dialogo sulla poesia” (con Fulvio Papi, 1997); un romanzo “Don Giovanni innamorato (1993); un testo drammatico “La conquista della scena e del mondo” (1996). Con Cesare Viviani ha organizzato i seminari sulla poesia degli anni ’70 presso il Club Turati di Milano (1978-79). Tra le sue curatele “La dicibilità del sublime” (con E.C. Ramusino, 1989), “Le avventure della bellezza, 1988- 2008” (2008). E’ fondatore del movimento internazionale mitomodernista (1994) e della Casa della poesia di Milano.

 

Gabriella Galzio

Poeta, è nata a Roma, il 31 ottobre 1956. Vive tra l’Oltrepo pavese e Milano. Ha pubblicato Fondali (1993), La buia preghiera (Campanotto,1996), Sofia che genera il mondo (I Quaderni del Battello ebbro, 2000), Apocalissi fredda (Agorà, 2001), Ishtar dagli occhi colmi (Moretti & Vitali, 2002), finalista al premio “Sibilla Aleramo” 2003, e La discesa alle Madri (Arcipelago, 2011).Ha fondato e diretto “Fare anima. Semestrale di poesia, poetica e cultura”, ediz. Studio d’Autore.Ha curato l’antologia poetica “Gli Argonauti. Eretici della poesia per il XXI secolo” (Archivi del ‘900). Ha partecipato a programmi RAI sulla poesia (“L’altra edicola”, “Festival di Sanremo della poesia”) ed è presente in antologie. È stata tradotta negli USA per il Festival – e l’omonima antologia poetica – “Le acque di Hermes” (Università di Charleston) e in Germania (poesie e intervento poetologico) per la rivista “Matrix”.Per La poesia del mondo (Guanda), curata da Giuseppe Conte, ha tradotto Hafez e altri poeti persiani e turchi.Insieme a Danilo Bramati, ha curato e tradotto l’antologia poetica Shakespeare in amore (Salani).

 

Francesco Macciò

Vive a Genova dove insegna italiano e latino al liceo. Scrittore, saggista, ha curato il volume di studi su Giorgio Caproni Queste nostre zone montane, introduzione di G. Giudici, 1995, sotto pseudonimo ha pubblicato il romanzo Come dentro la notte (Manni, 2006).Libri di poesia: Sotto notti altissime di stelle, pref. di L. Surdich,  Agorà, 2003 / Matisklo, 2013; L’ombra che intorno riunisce le cose,  Manni, 2008; Abitare l’attesa, pref. di Gabriela Fantato, La Vita Felice, 2011 (finalista Premio Volterra Ultima Frontiera 2012, finalista Premio Internazionale M. Luzi 2014/2015), L’oscuro di ogni sostanza, prefazione di L. Surdich, La Vita Felice, 2017.Tra le antologie più recenti nelle quali è stato incluso L’invenzione del mare, a cura di M. Macario (puntoacapo 2015), La parola alla Poesia, a cura di L. Cardaci, B. Garassino, C. Pozzani (ed. Festival Internazionale di Poesia di Genova 2016), Il fiore della poesia italiana, a cura di M. Ferrari, V. Guarracino, E. Spano (puntoacapo 2016).Ha vinto il Premio “Cordici” di poesia mistica e religiosa (2009) e il “Satura città di Genova” (2012). È direttore artistico del Festival di musica, danza e poesia TorrigliaInArte.

 

Paola Pennecchi

Poetessa, scrittrice con sperimentazioni nelle arti visive, nasce a Milano dove è stata redattrice, coordinatrice e consulente di case editrici e gruppi editoriali, tra cui Mondadori, Collins Editrice, Rizzoli, Condè Nast.  Ha pubblicato la silloge “Traslochi” (ed. Spaziotemporaneo 2012), finalista al Premio Internazionale “Il mondo delle Idee”, Torino 2013, con testo  inglese a fronte e immagini della fotografa americana Alison Harris. Le sue poesie sono contenute in varie raccolte tra le quali “La nascita della quarta Grazia” a cura di Tomaso Kemeny (Arcipelago edizioni), “Luci e ombre mitomoderniste” (Il Mondo delle Idee Edizioni), “Necessità e indeterminatezza – Scienze contemporanee e filosofia ionica” Europa Edizioni). Paola Pennecchi, che aderisce al movimento Mitomodernista ha organizzato nel giugno 2015 con Tomaso Kemeny, Angelo Tonelli e Massimo Maggiari a San Rocco di Camogli l’evento mitomodernista “Nelle terre del cigno – Storie di poeti e viaggiatori”, in collaborazione con il College of Charleston, South Carolina e la Loyola Univeristy.. E’ co-fondatrice del movimento internazionale Poetry and Discovery con il quale ha ideato e partecipato a vari eventi quali Affari Poetici – Milano 2016, La terra santa – Passeggiata Poetica – Como 2017, Riti Poetici – Paestum 2017.

 

Isabella Tedesco Vergano

Nata a Genova, vive alla Spezia. Poetessa, critico letterario, ideatrice e curatrice di convegni e seminari di studio, di eventi artistico-letterari. Fra i suoi libri: Essenza e mistero, poesia, 1990; Da Shelley a Montale, saggistica, 1995; Ondivagare, poesia, 2001; Infinitarsi, poesia, 2008; Ritmiche lustrali, poesia, 2012; Faust era giovane e bello…Poesia e vita di Dino Campana. Sceneggiatura e controcanto, saggistica, 2017. Ha pubblicato articoli, saggi, poesie sul quotidiano “La Nazione”, su riviste letterarie, tra cui «La Fiera letteraria», «Resine», «Riscontri», «La Riviera ligure», «L’Agave». Cultrice dell’opera di Campana, dalla tesi di laurea presso l’Università di Genova e dalle ricerche sui rapporti tra Campana e i simbolisti presso l’Università di Louvain alla recente pièce teatrale Faust era giovane e bello rappresentata dalla Compagnia Teatro Iniziatico Athanor.

 

Antonella Tronfi

Soprano, è diplomata in Pianoforte e Canto. Ha iniziato l’attività concertistica come cantante affrontando inizialmente il repertorio sacro in collaborazione con alcuni gruppi vocali e strumentali ( Oratorio Jephte di G.G.Carissimi) . Sotto la guida del maestro statunitense Steve Woodbury ha poi approfondito il repertorio liederistico e lirico (Suor Angelica di G.Puccini, Elisir d’amore di G.Donizetti, Il barbiere di Siviglia di G.Rossini, La Traviata e Rigoletto di G.Verdi). Ha eseguito la Missa Solemnis di L.van Beethoven con il Coro Filarmonico Ruggero Maghini e l’Orchestra Nazionale della RAI diretta dal maestro Rafael de Burgos. Collabora da lunga data con il poeta lericino Angelo Tonelli per la realizzazione di eventi

 

AlessandroArturo Cucurnia (ArthuanRebis)

Polistrumentista, arpista, cantautore, compositore, fonico, studioso di tradizioni spirituali d’Oriente e d’Occidente. Nel 2016 esce il suo cd solista con il nome di Arthuan Rebis che riscuote consensi presso le maggiori riviste musicali (Rumore, Blowup, Rockerilla). Nel 2009 fonda il progetto folk iniziatico Antiqua Lunae. Dal 2011 suona in tutta Europa, presso i maggiori Festival di musica medievale con la band In Vino Veritas. Dal 2010 suona nyckelharpa, bouzouki nella compagnia teatrale Nouvelle Lune. Creatore di musiche e testi per lo spettacolo di fuoco Oroborus, ha pubblicato il suo primo libro Musica e Sapienza, antiche tradizioni musicali e spiritualità, per Agorà&Co, nella collana Lo Specchio di Dioniso, diretta da Angelo Tonelli, con il quale collabora in numerosi progetti musicali e teatrali, e assieme al quale è direttore artistico del festival “Apua, festa celtica e dionisiaca delle alpi apuane” e “Mythos, festa di armonie ancestrali”. Cura la rubrica musicale ed esoterica del periodico “Libere Luci”.

Si è esibito in moltissimi paesi, tra cui Germania, Francia, Danimarca, Svizzera, Croazia, Spagna, Qatar, Repubblica Ceca, Slovenia, Olanda, USA.

Conduce seminari che vanno dalle tecniche sciamaniche alla scienza magica del suono.

Ha ideato e creato Cosmic Body Harmonies, trattamento sonoro e performativo mediante il massaggio sonoro del letto armonico axis mundi e delle campane di cristallo, con l’ausilio di tecniche energetiche, sciamaniche e di conoscenze musicoterapiche antiche.

 

Giada Colagrande

Regista, attrice e sceneggiatrice. Nel 2001 scrive, dirige e interpreta il suo primo lungometraggio, “Aprimi Il Cuore”. Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2002 e in concorso al Tribeca Film Festival 2003, partecipa successivamente a numerosi festival internazionali del cinema.  Del 2005 è il secondo lungometraggio “Before It Had A Name”, scritto e interpretato insieme a Willem Dafoe, invitato alla Mostra del Cinema di Venezia 2005, al festival di
 San Sebastián e ad altri festival internazionali. Nel 2010 scrive e dirige “A Woman”, con Willem Dafoe, Jess Weixler e Stefania Rocca. Anch’esso viene presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2010 e a tanti altri festival internazionali del cinema. Nel 2012 gira “The Woman Dress”, terzo cortometraggio della serie Prada “The Miu Miu Women’s Tales”, con Maya Sansa. Sempre del 2012 è “Bob Wilson’s Life & Death of Marina Abramovic”, un documentario proiettato al MoMA di New York e al Louvre Museum di Parigi, sull’opera diretta da Robert Wilson e tratta dalla biografia di Marina Abramovic, con Willem Dafoe, Antony Hegarty e la stessa Abramovic.  La sua collaborazione con l’artista serba continua con “The Abramovic Method” (2013). Come attrice, Giada ha anche recitato nel “Pasolini” di Abel Ferrara (2014)  e nel corto di Wes Anderson “Castello Cavalcanti” (2014). Nel 2016 scrive dirige e interpreta PADRE, con Franco Battiato, Willem Dafoe e Marina Abramovic.

 

Annalisa Maggiani

Danzatrice, coreografa, laureata in Filosofia e Psicologia, DanzaMovimentoTerapeuta. Crea  in Italia il gruppo Gest/Azione giáAss. culturale.. Studia la danza Butoh e collabora con YumikoYoshioka entrando a far parte nel 1997 della sua compagnia Ten Pen Chii Art Labor( ShloßBröllin, Berlino). Parallelamente ha continuato la sua ricerca nel movimento e la danza  da un lato insieme a musicisti  e artisti di arti visive partecipando a rassegne e Festival in italia ed Europa  prediligendo ambienti naturali e spazi “quotidiani” per le sue performance, dall’altra nell’ambito della danzamovimentoterapia ( in centri diurni di riabilitazione Psichiatrica, dist. Alimentazione- borsa di studi ad Essaouira  del Mistero degli affari esteri per lo studio  danze di trance dei Gnawa) e danza con la natura. A Berlino ha curato nella Metropolitana una Trilogia sul tema Appartenenza e Migrazione (2003-2005),  2012  il progetto “Methamorphosis” (Palermo- Berlin), Kleistpark 2009- 2012. In Italia ha diretto i progetti performance Butoh nei Castelli della Lunigiana, Lerici e Portovenere,( 1995-2000), curatrice  dal 2003 al 2013 del  Festival di Assoli ”La Danza di Confine” all´interno di “Sconfinando” (Lerici- Sarzana). A Berlino ha co-organizzato e partecipato con Performance alla rassegna “Frequenzen #” ad ExploratoriumBerlin, sull´arte dell´improvvisazione tra movimento e musica (2010)

 

Mario Morleo

(Berlino)  Kameramann e videoartista. Lavora come libero professionista con diverse reti televisive nazionali in Germania. Direzione artistica del laboratorio video sulla Naved’arte Kunst-Raum-Schiff MS Stubniz-Rostock. Collabora con il gruppo di artisti Fritz Deutschland-Events- Francoforte. Collabora con compagnie di teatrodanza per installazioni video e documentazione: Ten Pen Chii Art Labor,  e Schloss Bröllin.. Collaboradal 2000 con Annalisa Maggiani e Gest/azione. Regia e produzione del Film „On theBorder“ documentazione di  10anni Festival Butoh, La danza di Confine

 

Artisti figurativi

Giuliano Diofili

Si è formato all’Accademia di Belle Arti di Carrara. Vive e lavora a Sarzana.

Ha partecipato a laboratori d’arte,  come artista e coordinatore artistico, esponendo in Italia, Francia, Germania e Stati Uniti. Dal 1998 Coordinamento, per l’Associazione “Arthena”, di iniziative artistiche e attività inerenti i laboratori figurativi. Scenografie, a partire dal 2001, per le attività teatrali dirette da Angelo Tonelli. 1998 “Ambiguità dell’inespressivo”, Centro Allende, La Spezia; 1998 Kunsthaustellung di Jesteburg, Amburgo; 2008 “Mythodripping”, Charleston, USA (installazioni e dipinti realizzati nell’ambito di“Aquae Mundi”, per l’Università Di Charleston; in collaborazione con la Dino Olivetti Foundation).; 2009 “Geometrie interiori”, Camec, La Spezia; 2010 “Geometrie interiori”, Galleria Brandi, La Spezia; 2014 “Disegni Processuali”,Sarzana; 2015 Esposizione Reparto Oncologia, Ospedale Sarzana; 2016Mythos ,Sarzana; 2017 Rigo Gallery,  Verona.  Diofili ha inoltre operato in collegi peritali come disegnatore e illustratore, lavorando alla stesura di rilievi tecnici, bozzetti e disegni utilizzati nello svolgimento delle inchieste più drammaticamente significative di molti anni della storia italiana.

 

Anna Ferrari

Mario Tamberi

Ha insegnato Arte e Immagine per 43 anni. Il suo esordio artistico risale al 1973 con la mostra personale presso la galleria d’arte “Canci”. Ha esposto in molte personali in Italia e all’estero: si ricordano “Tétes coupèes e signes d’eau” di Palazzo Berghini a Sarzana e al castello di San Terenzo; nel 1989 espone in Belgio alla galleria d’arte Resonans di Gent e presso Le Centre Medicis a Bruxelles; nel 1993 fonda l’Associazione culturale arte e mestieri “Arthena”. Nel 1999 espone le sue opere a Santa Barbara in California nel padiglione d’arte “Cabrillo”. Nel 2007 espone alla fortezza Umberto I isola Palmaria e nel 2011 alla Fortezza Firmafede di Sarzana. Nel 2009 realizza un’installazione a Mougins in Francia.
Le sue opere sono esposte in permanenza presso il MUMA, museo del mare di Genova, dove nel 2015 realizza una mostra personale. Le sue opere più recenti sono visibili su internet nel cortometraggio dedicato alla sua personale “Schegge di mare” al castello di Lerici e nel suo atelier.

 

Alessio Ugolini

E’ uno dei fondatori della compagnia teatrale Nouvelle Lune e lavora con il gruppo dal 2000. Specializzato nella danza sui trampoli e nella giocoleria con fuoco, si è esibito nelle piazze più importanti d’Italia. Ha eseguito spettacoli per il Comune di Venezia durante il Carnevale e la Regata Storica. Ha partecipato a numerose Notti Bianche e festival organizzati dal Comune di Roma, Siena, Napoli, Bari, Firenze,Torino, Genova, Milano, Brescia, Treviso, Sanremo, Orvieto, Olbia, Bologna, Ferrara, Rovigo,Verona, Parma, Rimini, etc.E’ stato ospite dei più importanti festival di teatro di strada come “Mercantia” a Certaldo, Il Paese dei Balocchi a Rosignano. Ha partecipato a eventi organizzati dal Comune di Carrara come il “Premio Michelangelo” premio internazionale di Scultura presentato da Adriana volpe (MS). Grossetto, Festa nazionale di Legambiente; Sanremo Ippodromo presentato da Gianni Ippoliti; Olimpiadi invernali di Torino 2006 etc…Inoltre ha partecipato a diverse tournée all’estero in Svizzera, Grecia, Turchia, Spagna, Francia, Qatar, Stati uniti e Croazia.

  

L’ape libraia

Alessandro Lana

Ha studiato Comunicazione all’Università di Catania. Negli ultimi otto anni ha svolto l’attività di libraio, prima a Sarzana (Libreria Il Terzo Luogo) e successivamente a Torino (Libreria Bartlebook).  Nel 2013 ha ideato L’Ape Libraia, una libreria itinerante su motocarro. Collabora con le librerie Ricci di La Spezia e “Il libro dei sogni” di Ceparana (La Spezia).

 

Curriculum vitae di Angelo Tonelli.

Angelo Tonelli, poeta, performer, regista teatrale, è tra i massimi studiosi e traduttori italiani di classici greci. Edizioni di classici: Oracoli caldaici, Coliseum 1993 – Rizzoli 1995 – Bompiani 2016; Eraclito, Dell’Origine, Feltrinelli 1993 e ristampa riveduta 2005; Properzio, Il libro di Cinzia, Marsilio 1993 (4 edizioni); T. S. Eliot, La Terra desolata e Quattro Quartetti, Feltrinelli 1995 (6 edizioni, con ristampa riveduta per il 2005); Seneca, Mondadori 1998; Zosimo di Panopoli, Coliseum 1988, Rizzoli 2004; Eschilo, tutte le tragedie, Marsilio 2000 (vincitore Premio Città dei Trulli per la traduzione); Empedocle, Origini e Purificazioni, Bompiani 2002; Sofocle, tutte le tragedie, Marsilio 2003. Euripide, tutte le tragedie, Marsilio 2007. I lavori sui tragici sono raccolti in un unico cofanetto di 1750 pagine: Tutta la tragedia greca, Marsilio 2007.

Di recente pubblicazione  Sulle tracce della Sapienza (Moretti e Vitali editore 2009), un libro in cui sintetizza trenta anni di ricerche sulla sapienza presso i Greci, in Oriente, in Jung e in Eliot; il primo volume, Parmenide Zenone, Melisso, Senofane di Le parole dei Sapienti, in sette volumi per Feltrinelli, sul pensiero dei sapienti greci preplatonici; Sperare l’insperabile. Per una democrazia sapienziale (Armando 2010); l’edizione Bompiani con testo greco a fronte di Tutta la tragedia greca già pubblicato con Marsilio (2011): per la prima volta al mondo un unico Curatore insieme filologo drammaturgo e poeta pubblica edizione con testo a fronte, introduzioni, note  di tutti e tre i tragici greci; Le lamine d’oro orfiche con Tallone editore (2012); Eleusi, Orfismo. Misteri e tradizone iniziatica greca (Feltrinelli 2015); Seminare il possibile: democrazia e rivoluzione spirituale (Alboversiorio 2015)Per la sua opera complessiva ha ricevuto il premio speciale della giuria del Lerici Pea nel settembre 2008. Per il libro Eschilo Sofocle Euripide, tutte le tragedie (Bompiani 2011) ha ricevuto il Premio Speciale Lerici Pea 2011 e il Premio La Spezia-Lunigiana 2011.  Premi ricevuti: Eugenio Montale; Città di Atri, segnalato al premio Lorenzo Montano per la poesia; Città dei Trulli, segnalato premio Monselice per la traduzione; Lerici Pea per l’opera complessiva; Dante Alighieri per l’edizione dei tragici greci; Eugenio Montale fuori casa per Letteratura e Giornalismo.

L’Associazione Culturale Arthena

L’Arthena è una associazione non commerciale, patrocinata dal Comune di Lerici. Il Presidente è Angelo Tonelli dal 1998, con un direttivo formato da Giuliano Diofili, Iride Varese, Mario Sassarini, Susanna Salvi, Alessandra Galinella, Luigi Pace. Funzione del Presidente è coordinare i corsi, e le attività culturali-artistiche della scuola, in sinergia con il Direttivo. La gestione di Tonelli subentra in seguito a conclusione ed esaurimento di quella precedente di Mario Tamberi.

In questi 20 anni, abbiamo offerto una media di cinque corsi per stagione, ovvero da ottobre a giugno, con una presenza media di 50-60 allievi. Abbiamo proposto corsi di pittura, teatro, scrittura creativa, restauro, yoga, filosofia greca antica, egittologia, cesellatura, autoguarigione, ricerca del Sè, Tai chi, chitarra, danza, tutti con insegnanti qualificati, e per un lungo periodo abbiamo ospitato i diversamente abili, che poi hanno trovato sede autonoma a San Terenzo.

Oltre che fornire competenze  grazie all’insegnamento di professionisti nei vari campi, i corsi hanno funzionato come notevole momento di aggregazione: alla scuola, che ho definito Libera Repubblica delle Arti e delle Lettere, si respira un’energia decisamente viva e creativa, che culmina in feste d’arte stagionali, che vedono coinvolti tutti i corsisti, e il gruppo di pittori (tra i più noti della provincia) che in questi anni hanno sempre collaborato alle varie iniziative della Scuola: segnalo, tra gli altri, Pietro Bellani, Carlo Carozzi, Alberto Sordi, Elisa Corsini, Francesco Martera, Cristina Balsotti, Paolo Fiorellini, Claudia Guastini, Lucia Vignali, Renzo Ricciardi, Francesca Sivori, Gianluca Cupisti, Mario Tamberi.

Caratteristica della Scuola è fornire a chiunque lo desideri strumenti raffinati di approfondimento artistico, letterario, filosofico, senza accademismi, ma con un rigore estremo che si associa allo stimolo della creatività individuale.

Per quel che riguarda il teatro, alcuni degli allievi hanno lavorato a importanti eventi internazionali, come Argonauti  nel Golfo, in collaborazione con il College of Charleston (South Carolina), e nazionali (performances in Altramarea, rassegna nazionale di poesia contemporanea), e sono andati in tournee. Il      Laboratorio di Scrittura Creativa, concentrato sulla poesia, produce ogni anno opuscoli con i testi migliori dei corsisti, e  dall’anno scorso si concentra sullo studio di alcuni poeti, su cui produrre eventi. Notevole il successo della giornata dedicata a Shelley in sala Consiliare nella primavera del 2005 e dello spettacolo The Spirit of Shelley in the Gulf of the Gods, ideato da Vasco Bardi  e realizzato alla Marina di San Terenzo nel luglio 2005 con l’intervento di attori e poeti della Scuola. Il corso di pittura, condotto con grande professionalità e passione dal Maestro Giuliano Diofili fornisce le basi tecniche fondamentali che consentono ai corsisti di realizzare opere proprie, dopo essere passati attraverso lo studio dei grandi pittori del passato.

Negli ultimi anni Arthena è diventata una realtà realtà con profonde radici nella provincia, dove siamo presenti sia come scuola di formazione che come promotori di eventi, e ha sviluppato collegamenti costanti a livello nazionale (varie associazioni di Milano; relazioni costanti con poeti di fama nazionale sparsi su tutto il territorio nazionale, che intervengono ad Altramarea; con l’Università di Pisa, di Bologna e di Padova etc. ), e internazionale (il Trinity College di Dublino; il College of Charleston in South Carolina, che sponsorizza Argonauti nel Golfo).

In particolare, Argonauti nel Golfo degli dei, che si svolge ogni anno con direzione artistica di Angelo Tonelli, oltre a essere entrato nella storia della poesia contemporanea grazie all’attenzione che a esso ha dedicato la rivista del centro di studi sul Romanticismo diretto da Lilla Crisafulli dell’Università di Bologna, sta assumendo sempre più rilievo, grazie alla presenza di musicisti di fama mondiale come Glenn Velez, Lori Cotler e Alessandra Belloni e di importanti poeti statunitensi e italiani. Il 23 maggio 2008 con il titolo Aquae Mundi e l’organizzazione del Prof. Massimo Maggiari Argonauti è stato esportato con grandissimo successo negli USA, in South Carolina, come evento di apertura del Piccolo Spoleto Festival.

     Altramarea, il laboratorio di poesia a cielo aperto che si tiene ogni anno a Tellaro, nel 2006 giungerà alla decima edizione. L’editore Campanotto, uno dei maggiori editori di poesia a livello nazionale mi ha proposto di fare un’antologia di Altramarea, in cui si raccolgono i testi dei maggiori poeti intervenuti in questi anni (tra cui Conte, De Angelis, Baudino etc), che verrà presentato in occasione della rassegna, nell’agosto 2006 a Tellaro.

Il corso di teatro, oltre a varie performances, produce ogni anno, da 25 anni, un grande spettacolo, che viene rappresentato all’Astoria e poi in Piazza Garibaldi e in altri spazi nel corso della stagione estiva. Negli ultimi  anni si è concentrato sulla tragedia greca, perché Angelo Tonelli ha curato per Marsilio e Bompiani la monumentale edizione di tutte le tragedie di tutti i tragici greci, e in questo modo il laboratorio di teatro si salda con una ricerca che gli consente di avere traduzioni e interpreatazioni di prima mano relative a un’operazione di respiro nazionale. Sul Teatro Iniziatico, di cui Tonelli dirige i corsi all’Arthena, è appena uscito un volume, patrocinato dall’Assessorato alla Cultura, con testi di Angelo Tonelli e foto di Ugo Ugolini.

Da segnalare la grande attività di coordinamento degli eventi di arte figurativa svolta da Giuliano Diofili,  che inoltre realizza importanti installazioni per il teatro e in occasione di Argonauti e Altramarea.

Fondamentale, dal 2014, il grande evento MythosLogos, festival internazionale dedicato alla sapienza, arte, filosofia della Grecia Antica, che attira migliaia di spettatori, e gli eventi ,multimediali Apua, Festa dionisiaca e celtica delle Alpi Apuane, e Mythos, Festa di armonie ancestrali, a fine estate, rispettivamente sul Monte Sagro, nelle Alèi Apuane, e a Sarzana, nella Fortezza Firmafede.

Più informazioni su