laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Migranti a Borghetto, l’opposizione: “Scontro Lega Nord – Amministrazione patetico, giusto approvare convenzione con le Onlus”

Gruppo consiliare “Primavera Borghettina”.

BORGHETTO VARA – «Cavalcando l’onda di un qualunquismo dilagante in tutta Europa, la Lega Nord non fa mancare il proprio contributo anche a Borghetto, gettando benzina sul fuoco e strumentalizzando quotidianamente la delicata questione degli immigrati ospitati nella frazione di Cassana. Situazione, questa, venutasi a creare a causa della bocciatura del Piano Anci da parte del Sindaco Delvigo, che avrebbe permesso al Comune di prendere in carico un numero esiguo di persone e non l’elevato quantitativo attuale. In tutto ciò, però, a far sorridere è lo scontro in atto tra il responsabile della Lega Nord Ivani e il primo cittadino di Borghetto: una lotta che ricorda la famosa citazione “Ci eravamo tanto amati”, visto e considerato che Ivani, oltre ad avere appoggiato fortemente Delvigo in campagna elettorale, ha ricoperto per svariati mesi il ruolo di coordinatore di un farlocco staff del Sindaco.

Tra dire e il fare, però, c’è di mezzo il mare, anzi l’oceano e in quanto minoranza denunciamo senza ambiguità una situazione che, con un minimo di buon senso, si sarebbe potuta scongiurare, evitando di creare inutili preoccupazioni tra la popolazione borghettina. Se è vero infatti che gli ospiti non sono rispettosi degli equilibri paesani, la responsabilità, oltre che delle Onlus, è soprattutto di un’amministrazione comunale negligente, incapace di pensare ai propri cittadini. Detto ciò, però, la nostra onestà intellettuale ci porta a valutare positivamente la convenzione stabilita tra l’Ente borghettino e le Associazioni SE.RE.NA e FOR HELP, fondamentale affinchè vi sia quel necessario processo di integrazione. Perché poi scagliarsi contro un atto che potrebbe offrire, gratuitamente, manodopera utile al territorio? Diversi Comuni hanno sperimentato questo tipo di progetto, riscontrando peraltro degli ottimi risultati.

Invece di fomentare inutili paure e di innalzarsi a paladino umanitario, consigliamo dunque a Ivani di occuparsi delle reali e numerose problematiche del Comune di Borghetto, aumentate in questo anno anche e soprattutto a causa di un’ amministrazione fallimentare, da lui strenuamente appoggiata. Ad ogni modo, ci fa piacere che il responsabile leghista abbia finalmente aperto gli occhi e si sia accorto del bluff Delvigo: meglio tardi che mai.»