laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

“Monterosso un mare di libri” con Lidia Ravera

MONTEROSSO – Mercoledì 19 luglio alle ore 21,15 al Molo dei Pescatori di Monterosso la scrittrice Lidia Ravera presenta il suo ultimo romanzo “Il terzo tempo” edito da Bompiani. Introduce Marco Ferrari, interviene Vittorio Alessandro, Presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre. Si tratta del terzo appuntamento della rassegna “Un mare di libri” organizzata dal Comune di Monterosso e dal Consorzio Turistico Cinque Terre con il sostegno del Parco Nazionale delle Cinque Terre e dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale.

“Terzo tempo” è un libro che ha per protagonista Costanza, convinta che il terzo tempo sia da vivere pienamente, senza mai smettere di cercare la felicità e ne scrive con spirito battagliero in una rubrica: ”Insegno malinconia positiva. Soffrire da vecchi è la regola. Soltanto i vecchi speciali ce la fanno. E i vecchi speciali sono quelli che stanno bene.”

Quando eredita dal padre un austero ex convento a Civita di Bagnoregio si lascia prendere da un progetto vagamente sconsiderato: radunare in quella casa bella e nuda, incastonata in un luogo simbolico che si sfalda lentamente, i compagni con cui giovanissima ha condiviso a Milano la vita e l’impegno politico, per ricreare una comune, una famiglia larga in cui spartire gli affanni e discutere del futuro perché un futuro c’è sempre, fino alla fine dei giochi. E’ un tentativo di tornare all’età delle illusioni, ”la leggenda d’aver ragione che ha nutrito la nostra seconda infanzia”? Energica, accentratrice, un po’ egoista, Costanza è il magnete da cui tutti finiscono per essere catturati: gli amici di un tempo, con i loro dolori, le rivalse, i fallimenti; il compagno di una vita, Dom, che lei ha scelto di allontanare, ma che la sorveglia con la tenacia di un’affettuosa sentinella; il figlio Matteo, che cova da grande distanza un suo carico di pena. Mentre tutti convergono su di lei, Costanza si sente soffocata dall’enormità del suo disegno. Riuscirà a portarlo a compimento? E’ proprio sicura di volerlo? E che cosa succederà?

Dopo ”Piangi pure ” e ”Gli scaduti”, la Ravera si cimenta con un romanzo di pensiero e d’azione, contraddittorio e vivido come la vita.

Livia Ravera, torinese di nascita, romana d’adozione, attualmente è assessore alla Cultura e alle Politiche giovanile della Regione Lazio. Dopo il clamoroso esordio con “Porci con le ali”, romanzo di un’epoca scritto assieme a Marco Lombardo Radice, scrive decine di opere tra cui “Le seduzioni dell’inverno”, finalista al Premio Strega 2008 e “Piangi pure”, vincitore al Premio Nazionale Letterario Pisa 2013 sezione Narrativa e da ultimo “Il dio zitto”, “La guerra dei figli”, “La donna gigante” e “Piccoli uomini”.