laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La sicurezza del territorio della Val di Magra all’attenzione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica

LA SPEZIA – Maggiore integrazione delle forze in campo per contrastare ancora più efficacemente illegalità e degrado e sviluppo della cooperazione sul tema dell’accoglienza dei migranti.

Questi, in sintesi, gli esiti del preannunciato incontro che stamani il Prefetto Antonio Lucio Garufi ha tenuto con i Sindaci di Sarzana, Santo Stefano di Magra, Castelnuovo Magra, Vezzano Ligure, Arcola, Luni e con vertici delle Forze di Polizia.

Al centro del confronto soprattutto la percezione di insicurezza per alcuni episodi di microcriminalità ed il disagio della gente legato anche alla presenza di cittadini extracomunitari spesso dediti all’accattonaggio.

Sul punto i vertici delle Forze di Polizia hanno assicurato una ancora maggiore visibilità dell’azione di controllo da parte delle pattuglie dispiegate su tutto il territorio insieme a un più intenso raccordo con le polizie locali, impegnate in particolare nel contrasto ai fenomeni di abusivismo e, più in generale, di degrado urbano.

Sul tema dell’accoglienza dei migranti, il Prefetto ha riconosciuto il notevole contributo che il territorio della Val di Magra sta dando all’ospitalità e ha ribadito la disponibilità della Prefettura ad individuare percorsi condivisi per una gestione coordinata dei servizi di accoglienza.

“Presto ci metteremo al lavoro per definire insieme le migliori strategie per governare al meglio l’accoglienza dei migranti – ha osservato il Prefetto Garufi – fermo restando l’impegno della Prefettura a coinvolgere nell’accoglienza sempre più Comuni della provincia.

Oggi abbiamo comunque vissuto un’importante tappa nel dialogo fra le Istituzioni che conferma la maturità con cui vengono affrontate nella Val di Magra le tematiche che interessano i cittadini”.